Gheldria (contea)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gheldria
Gheldria - Stemma
Dati amministrativi
Nome completo Ducato di Gheldria
Nome ufficiale Hertogdom Gelre, Herzogtum Geldern
Lingue parlate tedesco, olandese
Capitale Arnhem
Altre capitali Nimega, Gheldria
Dipendente da Sacro Romano Impero
Politica
Forma di Stato Principato
Forma di governo Contea, Ducato dal 1339
Nascita 1096 con Gerardo I di Gheldria
Fine 1795
Causa Invasione francese
Territorio e popolazione
Bacino geografico Renania Settentrionale-Vestfalia, Gheldria, Limburgo
Religione e società
Religioni preminenti cattolica
Gheldria - Mappa
Evoluzione storica
Succeduto da Flag of France.svg Francia

Gheldria (Gelre in olandese; Geldern in tedesco) è una contea storica, poi Ducato, dei Paesi Bassi.

Il Ducato prese il nome dalla città di Geldern, che è oggi in Germania. L'attuale provincia di Gheldria nei Paesi Bassi comprende gran parte dell'area formale del ducato.

La Contea ed il Ducato di Gheldria consistevano non solo nelle attuali province olandesi di Gheldria e Limburgo ma anche in parte dell'attuale stato tedesco della Renania Settentrionale-Vestfalia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Stemma della Contea di Gheldria.

Il ducato venne diviso in quattro distretti:

La capitale fu Montfort.

Gheldria fu spesso in guerra con la Contea d'Olanda e con il Vescovato di Utrecht, sin quando i duchi di Borgogna non conquistarono l'intera area.

Quando i Paesi Bassi si rivoltarono al governo di Filippo II di Spagna nel XVI secolo, i tre distretti più a nord divennero parte della repubblica olandese delle Province Unite, mentre il distretto più a sud rimase a far parte dei Paesi Bassi del Sud, spagnoli.

Al Trattato di Utrecht, alla fine della Guerra di Successione spagnola nel 1713, il distretto spagnolo venne divisto tra la Prussia (Geldern, Viersen, Horst, Venray), le Province Unite (Venlo, Montfort, Echt), Austria (Roermond, Niederkrüchten, Weert) e il Ducato di Jülich (Erkelenz).

Stemmi di Gheldria[modifica | modifica sorgente]

Gli stemmi della regione nei secoli.

Elenco dei Conti di Gheldria[modifica | modifica sorgente]

Casa di Wassenberg[modifica | modifica sorgente]

Il primo Conte di Gheldria fu Gerardo IV di Wassenberg, Signore di Wassenberg.

Durante il regno di Rinaldo III, la Contea di Gheldria venne elevata a Ducato.

Elenco dei Duchi di Gheldria[modifica | modifica sorgente]

Casa di Wassenberg[modifica | modifica sorgente]

Durante il regno di Rinaldo III, la Contea di Gheldria venne elevata a Ducato.

Casa di Jülich-Hengebach[modifica | modifica sorgente]

Casa di Egmond[modifica | modifica sorgente]

Arnoldo vendette il Ducato di Gheldria al Duca Carlo I di Borgogna, che venne riconosciuto dal Sacro Romano Impero come Duca di Gheldria.

Casa di Borgogna[modifica | modifica sorgente]

Casa d'Asburgo[modifica | modifica sorgente]

Casa di Egmond[modifica | modifica sorgente]

La famiglia di Egmond non abbandonò le proprie pretese su Gheldria e Carlo di Egmond conquistò il Ducato nel 1492. Egli rimase al potere col supporto del Re di Francia.

Casa di Cleves[modifica | modifica sorgente]

Casa d'asburgo[modifica | modifica sorgente]

Il Ducato passò ai suoi tradizionali proprietari, le famiglie Paats e Van Dijck-Egmond.

Gheldria nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

William Thatcher, il personaggio principale del film del 2001 Il destino di un cavaliere con Heath Ledger, pretende di essere Sir Ulrico di Liechtenstein da Gheldria.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]