Ghati occidentali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ghati Occidentali)
Ghati occidentali
Ghati occidentali
Cartina dell'India con indicata la catena dei Ghati occidentali
Continente Asia
Stati India India
Cima più elevata Anamudi (2.695 m s.l.m)
Lunghezza 1.600 km
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Ghati occidentali
(EN) Western Ghats
Jog Falls, India - August 2006.jpg
Tipo naturale
Criterio C (ix) (x)
Pericolo Non indicato
Riconosciuto dal 2012
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda
Ghati occidentali

I Ghati o Gati occidentali (in inglese Western Ghats) sono una catena montuosa ad ovest nella penisola indiana. Scorrono da nord a sud lungo la parte occidentale della piana del Deccan e separano la piana da una stretta pianura lungo la costa sul mar arabico. La catena parte vicino il confine di Gujarat e Maharashtra, a sud del fiume Tapti, e scorre approssimativamente per 1600 km attraverso lo Stato del Maharashtra, Goa, Karnataka, Tamil Nadu e Kerala finendo a Kanyakumari. il 60% delle Ghati occidentali sono situate nello Stato del Karnataka.

La catena dei Ghati occidentali è coperta da fitte foreste tropicali e piantagioni di legno di teak, sandalo ed ebano. Il rilievo raggiunge i 2.637 metri di altitudine sul monte Dodabetta e accoglie alcune stazioni climatiche, centri di villeggiatura, piantagioni di tè, caffè e cardamomo. In tutta la regione vi sono inoltre riserve naturali popolate da pachidermi, felini e stormi di uccelli. Scendendo, i Ghati si trasformano in altopiani interni e in fertili pianure alluvionali. Nei delta del nord, si trasformano in steppa. A sud, le foreste dei Ghati orientali, uniti ai Ghati occidentali dal Kerala, sono più rade e lasciano spazio alle savane.