Gertrude di Altenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beata Gertrude di Altenberg
Altenmarkt Chorgestühl - Gertrude.jpg

Badessa

Nascita 29 settembre 1227
Morte Solms, monastero di Altenberg 13 agosto 1297
Venerata da Chiesa cattolica
Canonizzazione 18 dicembre 1311, Clemente V
Ricorrenza 13 agosto
Gertrude di Altenberg

Gertrude di Altenberg (Turingia, 29 settembre 1227Solms, 13 agosto 1297) fu una monaca e badessa premostratense, figlia di Ludovico IV, langravio di Turingia e di santa Elisabetta d'Ungheria; è stata proclamata beata nel 1311 da papa Clemente V.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era la più giovane dei tre figli di Ludovico IV, langravio di Turingia, e di sua moglie Elisabetta d'Ungheria. Il padre di Gertrude morì a Otranto, mentre si recava in Terrasanta per la sesta crociata, poco prima della sua nascita.

Aveva appena due anni quando la madre la portò al convento di Altenberg, dove in seguito divenne una suora. Nel 1248, a soli 21 anni, fu eletta badessa, e governò il monastero per 49 anni.

Con l'eredità che aveva ricevuto da suo zio, Teodorico I, margravio di Meissen, eresse una chiesa e un ospizio per poveri. Si occupò personalmente dei degenti e condusse una vita di mortificazione estrema. Quando Papa Urbano VI indisse una crociata contro i Saraceni, Gertrude e le sue consorelle presero la croce.

Nel 1270 cominciò a osservare la festa del Corpus Domini nel suo convento, uno dei primi ad introdurre questa festa in Germania. Papa Clemente VI permise la celebrazione della sua festa al convento di Altenberg e concesse alcune indulgenze a coloro che visitavano le sue reliquie.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]