Gertrude Ederle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gertrude Ederle
Bundesarchiv Bild 102-10212, Gertrud Ederle.jpg
Dati biografici
Nome Gertrude Caroline Ederle
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nuoto Swimming pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità 100m e 400m sl
Palmarès
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Oro Parigi 1924 4x100m sl
Bronzo Parigi 1924 100m sl
Bronzo Parigi 1924 400m sl
Statistiche aggiornate al 19 giugno 2008

Gertrude Caroline Ederle (New York, 23 ottobre 1906Wyckoff, 30 novembre 2003) è stata una nuotatrice statunitense. Fu la prima donna ad attraversare la Manica a nuoto nel 1926.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gertrude Ederle nacque a New York nel 1906, figlia di immigrati dalla Germania[1], inizialmente non manifestò alcuna propensione per il nuoto[1]; scese infatti per la prima volta in vasca all'età di 9 anni[1] e non ebbe un allenamento formale fino a 15[1]; tuttavia, nonostante la scarsità di preparazione alle spalle, già a 17 anni vantava risultati di rilievo come diversi record nazionali e mondiali su distanze che andavano dalle 50 iarde al mezzo miglio, la conquista di sette record in un solo giorno (nel 1922) e la qualificazione olimpica.

Ai Giochi del 1924 di Parigi vinse la medaglia d'oro nella staffetta 4x100 m stile libero statunitense, più due medaglie di bronzo individuali nei 100 m e nei 400 m.

I festeggiamenti per Gertrude Ederle.

Nel 1925 nuotò per 21 miglia (circa 34 km) attraverso la baia di New York, da Manhattan a Sandy Hook, in 7 ore e 11 minuti, stabilendo il nuovo primato assoluto (maschile e femminile). Quell'anno tentò anche la traversata della Manica, ma dovette abbandonare per squalifica perché sostenuta da uno degli allenatori durante un attacco di tosse.

Gertrude Ederle ritentò l'anno seguente. Il 6 agosto 1926 partì da Cap Gris-Nez, in Francia, alle 7:05 del mattino, e arrivò a nuoto a Kingsdown, in Inghilterra, dopo 14 ore e 34 minuti[1]. Era la prima volta che una donna compiva la traversata della Manica a nuoto. Dopo di lei altre donne compirono l'impresa, ma il suo tempo resistette come record per ventiquattro anni, quando nel 1950 fu battuto da Florence Chadwick (la tredicesima donna a compiere la traversata della Manica).

Al rientro in patria, Gertrude Ederle fu festeggiata con una ticker-tape parade a New York il 27 agosto 1926, e fu ricevuta dal presidente Calvin Coolidge. Nel 1927 interpretò sé stessa nel film La scuola delle sirene (Swim, Girl, Swim).[2]

Nel 1933 una caduta dalle scale le procurò gravi lesioni, e furono necessari anni per il pieno recupero. Nel 1939 riuscì comunque ad esibirsi all'Esposizione Universale di New York. Negli anni 1940 Gertrude Ederle, che sin da bambina aveva sofferto di problemi d'udito causati dal morbillo, diventò completamente sorda. Ritiratasi dalla scena pubblica, si dedicò ad insegnare nuoto a bambini non udenti.

Nel 1965 fu inserita nella International Swimming Hall of Fame, la Hall of Fame internazionale del nuoto.

Morì il 30 novembre 2003, all'età di novantasette anni.

Al cinema[modifica | modifica sorgente]

Gertrude Ederle apparve in alcuni documentari e in un film, La scuola delle sirene, nel ruolo di sé stessa.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Aug 6, 1926: Gertrude Ederle becomes first woman to swim English Channel in This Day in History. URL consultato il 17 aprile 2012.
  2. ^ (EN) Gertrude Ederle in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 1184106 LCCN: n95074067