Gergely Bogányi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gergely Bogányi

Gergely Bogányi (Vác, 1974) è un pianista ungherese.

Nato in una famiglia di musicisti, Gergely Bogányi è uno dei pianisti più giovani ad aver vinto il Premio Kossuth, divenendo così uno dei pianisti più importanti della sua generazione.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

È nato nel 1974 a Vác, Ungheria, e ha iniziato a suonare il pianoforte all'età di quattro anni.

I suoi studi sono proseguiti alla Accademia Musicale Franz Liszt a Budapest, alla Sibelius Academy ad Helsinki e all'Università dell'Indiana - Bloomington con i professori László Baranyay, György Sebők, Matti Raekallio. Essendo nato in una famiglia di musicisti, Gergely Bogányi è stato uno fra i pianisti più giovani ad aver conseguito il Premio Kossuth, divenendo in tal modo uno dei pianisti di punta della sua generazione.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Gergely Bogányi ha vinto numerosi concorsi a livello nazionale e internazionale.

  • Nel 1996 ha vinto l'International Franz Liszt Competition di Budapest. Il nome di tutti i vincitori di questo concorso si può vedere nel sito ufficiale di

"Filharmonia Budapest" [1].

  • Gergely Bogányi ha ricevuto all'età di 22 anni la cittadinanza onoraria della sua città natale di Vác.
  • Nel 2000 gli è stato conferito il Premio Liszt dal Ministero Ungherese per il Patrimonio Culturale.
  • Nel 2000 ha ricevuto al Croce al Merito della Rosa Bianca dal presidente della Repubblica Finlandese.
  • Nel 2001 per le sue incisioni dell'opera pianistica completa di Chopin's ha ricevuto il Premio Gramofon ungherese nella categoria "Miglior evento concertistico e migliore artista in Ungheria".
  • Nel 2004 ha ricevuto il più alto riconoscimento artistico dell'Ungheria, il premio il Premio Kossuth.

Gergely Bogányi ha tenuto concerti in tutto il mondo, e si esibisce sia come solista che con prestigiose orchestre, come ad esempio la London Philharmonic nel 2004.

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Pezzi per solo piano

  • Mozart: Sonate
  • Beethoven: 10 Sonate
  • Schubert
    • Sonate
    • Impromptus
  • Schumann
    • Sonate: F sharp minor, G minor
    • Fantasie C major
    • Papillons op.2.
    • Karneval op.9.
    • Kreisleriana op.16.
  • Chopin: Opera Completa
  • Liszt
    • Sonata B minor
    • 12 Etudes d'execution transcendante
    • Zwei Konzertetüden
    • Années de pèlerinage
    • 6 Consolations
    • Rapsodie ungheresi
    • Rapsodie spagnole
  • Brahms
    • Variazione e Fuga su un Tema di Handel op.24.
    • Due Rapsodie op.79
  • Bartók
    • Study for Left Hand
    • 3 Burlesque op.8.c
    • Allegro barbaro
    • Sonatine
    • Suite op 14.
    • Etudes op18.
    • Improvvisazioni op.20
    • Piano Sonata
    • Out of Doors

Concerti

  • Haydn: G major
  • Mozart
    • C major K. 467.
    • C major K. 246
    • C minor K. 491.
    • D major K. 451
    • D major K. 537. "Krönungskonzert"
    • D minor K. 466
    • G major K. 453
    • A major K. 414
    • A major K. 488
    • B flat major K. 595

Konzertrondos

  • D major K. 382.
  • A major K. 386
  • Beethoven Nr.4. G major
  • Mendelssohn: G minor
  • Schumann: A minor
  • Chopin:
    • Nr.2. F minor
    • Andante spianato & Grande Polonaise brillante
  • Liszt:
    • Maledizione
    • Nr.1. E flat major
    • Nr.2. A major
    • Danza della Morte (Totentanz)
    • Fantasia Ungherese
  • Brahms:
    • Nr.1. D minor
    • Nr.2. B flat major
  • Csajkovszkij: B flat minor
  • Grieg: A minor
  • Rachmaninov:
    • Nr.2. C minor
    • Nr.3. D minor
  • Petrovics: Piano Concerto

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 119522746