Gerard Van Swieten

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statua raffigurante Gerard Van Swieten

Gerard Van Swieten (Leida, 7 maggio 1700Vienna, 18 giugno 1772) è stato un medico olandese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Allievo di Hermann Boerhaave diventò nel 1745 il medico personale dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria. Famoso per la sua lotta al vampirismo negli anni che andavano dal 1718 al 1732 molti casi ipotetici di vampirismo in Europa dell'est furono reportizzati e lui indagò su tali avvenimenti, e per aver descritto i sintomi della cefalea a grappolo.[1] Suo figlio fu Gottfried van Swieten. Si occupò anche d'anatomia e cercò di migliorare il trattamento delle malattie veneree prima fra tutte la sifilide.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ J M S Pearce, Gerardi van Swieten: descriptions of episodic cluster headache in Journal of Neurology, Neurosurgery, and Psychiatry, vol. 78, 2007, pp. 1248-1249;.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Hamberger, Klaus: Mortuus non mordet. Dokumente zum Vampirismus 1689-1791. Wien 1992

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 98732271 LCCN: n82044730

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie