Georgios Theotokis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Carica pubblica}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Statua di Theotokis a Corfù

Georgios Theotokis (in greco Γεώργιος Θεοτόκης) (Corfù, 18441916) è stato un politico greco, quattro volte primo ministro della Grecia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fu il terzo figlio di Nikolaos Andreas Theotokis di Corfù. Dopo essersi diplomato al liceo ionico, frequentò il corso di giurisprudenza all'Università ionica. Nel 1861, si laureò e si trasferì alla Sorbonne di Parigi per continuare gli studi.

Dopo il suo ritornò a Corfù, cominciò a lavorare come avvocato. Nel 1879 vinse le elezioni comunali e divenne sindaco con una percentuale di consensi pari al 65%. Nel 1883 venne rieletto, salvo abbandonare questa carica nel 1885, quando Charilaos Trikoupis lo invitò a diventare membro del Parlamento Ellenico, nelle file del Neoteristikon Komma (NK) o Partito Nuovo. Come sindaco, decise la costruzione del Teatro comunale di Corfù nel 1885.

Nel maggio 1886, Trikoupis lo nominò "Ministro degli affari navali"; durante questa carica, Theotokis commissionò la realizzazione di tre navi da battaglia, la Spetsai, l'Hydra e la Psara. Inoltre migliorò le condizioni della Marina greca, promuovendo un migliore allenamento e istituendo numerose accademie e scuole navali. In seguito, gli venne affidata la carica di "Ministro degli affari ecclesiastici e della pubblica istruzione". Con l'aiuto del professor Papamarkos, Theotokis propose al Parlamento una progressiva legislazione per incrementare l'istruzione in Grecia. La proposta di legge non passò, a causa dell'opposizione di Theodoros Diligiannis.

Tra il 1903 e il 1909, Theotokis divenne per tre volte Primo Ministro della Grecia. Durante questo periodo, modernizzò e rafforzò l'esercito, fornì alleanza ai macedoni, facendosi notare per la sua calma e la sua attenta politica estera, subito prima delle Guerre balcaniche.

Suo nipote, Giorgio Rallis lo criticò, a suo parere, per due gravi errori; sia per non essersi opposto all'invio delle truppe greche a Creta nel 1897, dove l'esercito ellenico subì una decisa sconfitta. Il secondo errore, secondo Rallis, fu il rifiuto di Theotokis di fungere da mediatore tra il principe Giorgio di Grecia e Eleftherios Venizelos durante il loro conflitto, evento che crebbe fino a portare allo scisma nazionale.

Governi[modifica | modifica sorgente]

I governo, 14 aprile 1899 – 25 novembre 1901[modifica | modifica sorgente]

  • Primo Ministro: Georgios Theotokis
  • Ministro degli esteri: Athos Romanos
  • Ministro degli Interni: Georgios Theotokis
  • Ministro della Difesa: Konstantinos Koumoundouros
    • sostituito l'11 gennaio 1900 da Nikolaos Tsamandos
  • Ministro dell'economia e delle finanze: Anargiros Simopoulos

II governo, 27 giugno 1903 – 11 luglio 1903[modifica | modifica sorgente]

  • Primo Ministro: Georgios Theotokis
  • Ministro degli esteri: Georgios Theotokis
  • Ministro degli Interni: Nikolaos Levidis
  • Ministro della Difesa: Alexios Grivas
  • Ministro dell'economia e delle finanze: Anargiros Simopoulos

III governo, 19 dicembre 1903 – 29 dicembre 1904[modifica | modifica sorgente]

  • Primo Ministro: Georgios Theotokis
  • Ministro degli esteri: Athos Romanos
  • Ministro degli Interni: Giorgios Theotokis
  • Ministro della Difesa: Konstantinos Smolenskis
  • Ministro dell'economia e delle finanze: Anargiros Simopoulos
    • sostituito il 10 ottobre 1904 da Nikolaos Kalogeropoulos

IV governo, 21 dicembre, 1905 – 29 luglio, 1909[modifica | modifica sorgente]

  • Primo Ministro: Georgios Theotokis
  • Ministro degli esteri: Alexandros Skouzas
    • sostituito il 5 luglio 1908 da Giorgios Baltatzis
  • Ministro degli Interni: Nikolaos Kalogeropoulos
  • Ministro della Difesa: Georgios Theotokis
  • Ministro dell'economia e delle finanze: Anargyros Simopoulos
    • sostituito l'8 gennaio 1908 da Nikolaos Kalogeropoulos
    • sostituito il 5 luglio 1908 da Dimitrios Gounaris
    • sostituito il 28 febbraio 1909 da Nikolaos Kalogeropoulos

Libri[modifica | modifica sorgente]

  • Georgios Rallis: "Georgios Theotokis: Politician of the measured response" (in greco), Ελληνική Ευρωεκδοτική, Αθήνα 1986, 355 p. ISBN 960-241-017-5.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Primo Ministro della Grecia Successore Flag of Greece.svg
Alexandros Zaimis 14 aprile 1899 - 25 novembre 1901 Alexandros Zaimis
Predecessore Primo Ministro della Grecia Successore Flag of Greece.svg
Theodoros Diligiannis 27 giugno 1903 - 11 luglio 1903 Dimitrios Rallis
Predecessore Primo Ministro della Grecia Successore Flag of Greece.svg
Dimitrios Rallis 19 dicembre 1903 - 29 dicembre 1904 Theodoros Diligiannis
Predecessore Primo Ministro della Grecia Successore Flag of Greece.svg
Dimitrios Rallis 21 dicembre 1905 - 29 luglio 1909 Dimitrios Rallis

Controllo di autorità VIAF: 11032252 LCCN: n86030332