George Valentin Bibescu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
George Valentin Bibescu

George Valentin Bibescu (Bucarest, 22 marzo 1880Bucarest, 2 luglio 1941) è stato un aviatore romeno.

George Valentin Bibescu, nipote di Gheorghe Bibescu, governatore della Valacchia. G.V. Bibescu si interessò fin da giovane all'aviazione; volò su un pallone aerostatico chiamato "Romania" portato dalla Francia nel 1905. Più tardi provò ad imparare a volare su un aeroplano Voisin, sempre portato dalla Francia, senza ottenere grande successo. Dopo il volo dimostrativo di Louis Blériot a Bucarest il 18 ottobre 1909, andò a Parigi e si iscrisse alla scuola di Blériot a Pau e il 23 gennaio 1910 ottenne la Licenza Internazionale di Pilota numero 20.

Dopo il ritorno dalla Francia. Bibescu organizzò la scuola di volo Cotroceni a Bucarest dove impararono a volare Mircea Zorileanu e Nicolae Capşa.

Il 5 maggio 1912 G.V. Bibescu fondò l'Associazione Nazionale Rumena dell'Aeronautica.

Tra il 1927-1930, fu vicepresidente e tra il 1930-1941 presidente della Federazione Aeronautica Internazionale (Fédération Aéronautique Internationale).

Bibescu fu cofondatore dell'Automobile Club Rumeno (1901), e del Comitato Olimpico Nazionale Rumeno (1914).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 12067436

Aviazione Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Aviazione