George Pomeroy Colley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
George Pomeroy Colley
GeorgeColley.jpg
1º novembre 1835 - 27 febbraio 1881
Nato a Rathangan
Morto a Majuba Hill
Cause della morte combattimento, durante la Battaglia di Majuba Hill
Dati militari
Paese servito Regno Unito Regno Unito Impero britannico
Forza armata BritishArmyFlag2.svg British Army
Anni di servizio 1852 - 1881
Guerre Prima guerra boera
Battaglie Battaglia di Laing's Nek
Battaglia di Majuba Hill
Decorazioni

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Sir George Pomeroy Colley (Rathangan, 1º novembre 1835Majuba Hill, 27 febbraio 1881) è stato un militare britannico, insiginito di alcune delle più importanti decorazioni militari inglesi per via della sua partecipazione attiva nelle guerre dell'Impero Britannico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Rathangan nella contea di Kildare in Irlanda, era nipote del quarto visconte di Harberton. Destinato fin da piccolo alla carriera militare entrò nel secondo reggimento reale nel 1852. Tra il 1854 e il 1860 prestò servizio in Sudafrica fino a quandò partì per la Cina con il suo reggimento per unirsi alla spedizione Anglo-Francese, in Asia prese parte in modo determinante alla cattura delle fortezze di Taku e al successivo ingresso a Pechino. Dopo essere stato in Cina tornò in Sudafrica.

In seguito divenne anche governatore e comandante del Natal e alto commissario per l'Africa Orientale Britannica.

Fu il comandante delle forze inglesi durante la prima guerra boera riportando due nette sconfitte a Laing's Nek e Majuba Hill; proprio in quest'ultima battaglia perse anche la vita.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Compagno dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Compagno dell'Ordine del Bagno
Cavaliere Commendatore dell'Ordine della Stella d'India - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Commendatore dell'Ordine della Stella d'India
Compagno dell'Ordine dei Santi Michele e Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Compagno dell'Ordine dei Santi Michele e Giorgio

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 107950761