George Otto Trevelyan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
George Otto Trevelyan

George Otto Trevelyan (Rothley Temple, 20 luglio 1838Wallington, 17 agosto 1928) è stato uno storico e politico inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nipote di Lord Macaulay, di cui divenne biografo, dopo aver trascorso la gioventù in India, fu eletto nel 1868 alla camera dei Comuni. Nello stesso anno divenne Lord dell'Ammiragliato e segretario di Stato per la Scozia. Nel 1885 si dimise da quest'ultima carica perché contrario allo Home rule, il regime di autonomia rivendicato dagli irlandesi[1]. Nel 1897 lasciò il Parlamento.

Dei suoi tre figli, il primogenito Charles divenne anch'egli un politico liberale; il minore, George Macaulay, fu uno storico, biografo fra gli altri di Giuseppe Garibaldi; il secondogenito Robert fu poeta e traduttore, amico di Bertrand Russell[2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Horace, 1861
  • Letters of a Competition Wallah, 1864
  • Cawnpore, 1865
  • The Ladies in Parliament, 1867
  • The Life and Letters of Lord Macaulay, 1876
  • The Early History of Charles James Fox, 1880
  • History of the American Revolution, t. I-III, 1899-1905
  • Interludes in Prose and Verse, 1905

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ «Trevelyan, sir George Otto». In: Dizionario di Storia Treccani (2011)
  2. ^ «A Cambridge) poi c'erano i tre fratelli Trevelyan. Charles era il maggiore. Bob (Robert), il secondo, era quello di cui ero particolarmente amico. Egli diventò un poeta molto erudito» (Bertrand Russell, "Alcune figure del tempo mio a Cambridge". In: Ritratti a memoria; traduzione di Raffaella Pellizzi, Coll. "I super pocket" n. 210, Milano: Longanesi, p. 83, 1971).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 2464172 LCCN: n50011662

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie