George Mansfield Smith-Cumming

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sir George Mansfield Smith-Cumming (1 aprile 185914 giugno 1923) è stato un militare britannico. Fu il primo direttore di quello che sarebbe successivamente diventato il Secret Intelligence Service (SIS, noto anche come MI6).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in una famiglia del ceto medio, Smith frequentò il Royal Naval College a Dartmouth ove conseguì la nomina a Guardiamarina. Fu assegnato al HMS Bellerophon nel 1878, e per i seguenti 7 anni lavorò nelle Indie Orientali. Però il suo grave mal di mare peggiorò, e nel 1885 fu inserito nella lista dei congedati come "non adatto al servizio".

Fu richiamato in servizio nella divisione estera del Naval Intelligence nel 1898, e portò a termine numerose missioni. Era solito viaggiare attraverso la Germania e nei Balcani fingendosi un tedesco uomo d'affari di successo, pur non conoscendo una singola parola di tedesco. Il successo del suo lavoro fu tale che fu arruolato nel Secret Service Bureau (SSB) come direttore della sezione estera. Durante questo periodo sposò la ricchissima May Cumming, e come parte del matrimonio cambiò il suo cognome in Smith-Cumming.

Nel 1914 fu coinvolto in un incidente dove suo figlio venne ucciso.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 3354690 LCCN: no00006719

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie