George Leveson-Gower, III conte Granville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

George Leveson-Gower, III conte Granville (4 marzo 187221 luglio 1939), è stato un diplomatico inglese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era il figlio di George Leveson-Gower, II conte di Granville, e della sua seconda moglie Castila Rosalind Campbell. Studiò a Eton.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Succedette al padre nel 1891. Entrò nella diplomazia nel 1893 come addetto a Berlino, dopodiché fu a Il Cairo nel 1897, a Vienna nel 1898, L'Aia nel 1900, di nuovo a Berlino nel 1904, a Bruxelles nel 1908, Berlino nel 1911, Parigi nel 1913, Salonicco nel 1916 (al governo di Difesa nazionale), Atene in 1917, Copenaghen nel 1917, L'Aia nel 1926 e ambasciatore in Belgio (1928-33).

Ha ricoperto la carica di Lord-in-waiting per la regina Vittoria nel 1895, per il re Edoardo VII (1905-10) e per il re Giorgio V (1910-15).

È stato nominato membro del Ordine reale vittoriano nel 1904 e dell'Ordine di San Michele e San Giorgio nel 1924.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Sposò, il 27 settembre 1900, Nina Ayesha Baring, figlia di Walter Baring e di Ellen Guarracino. Non ebbero figli.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Morì il 21 luglio 1939, a 67 anni. Gli succedette suo fratello, William.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine reale vittoriano - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine reale vittoriano
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Michele e San Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Michele e San Giorgio