Geografia della Columbia Britannica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Columbia Britannica.

Geografia fisica della Columbia Britannica

La Columbia Britannica è la provincia più occidentale del Canada. È bagnata ad ovest dall’Oceano Pacifico, a nord-ovest confina con l’Alaska, a nord con lo Yukon e i Territori del Nord-Ovest, a est con la provincia dell’Alberta e a sud con gli stati americani di Washington, Idaho e Montana.

Nella provincia dominano le catene montuose, spesso ricoperte da vaste foreste, mentre la linea di costa è frastagliata da numerosi fiordi con acque profonde. Particolarmente numerose sono anche le isole, di cui la maggiore è l'isola di Vancouver.

Lo spettacolare scenario che offre la natura della Columbia Britannica è il risultato combinato dell’attività tettonica e dei modellamenti dell'ultima era glaciale.

La maggior parte della popolazione si concentra sulle coste del Pacifico, in particolare nella regione di Vancouver, nel sud-ovest. La densità della popolazione è bassa e la fauna selvatica occupa una parte preponderante di un territorio ancora in parte vergine, con una grande varietà di ecosistemi naturali.

Aspetti generali[modifica | modifica sorgente]

La Columbia Britannica è localizzata tra il 49º e il 60º parallelo Nord, e tra i 114 e i 139 gradi ovest di longitudine. Il confine meridionale del 49º parallelo con gli Stati Uniti, è stato ufficialmente istituito con il trattato dell’Oregon nel 1846, anche se l’isola di Vancouver rimane più a sud (48° 50').

La superficie della Columbia Britannica è di 944.735 km², di cui 925.186 di terre e 19.549 di distese d’acqua (2,1%).

Il litorale si estende per più di 27.000 km ed è disseminato da circa 6.000 isole, la maggior parte delle quali disabitate.

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Rilievi della Columbia Britannica

La Columbia Britannica è una provincia vasta e diversificata, tanto nella sua geografia fisica, quanto nei suoi ecosistemi. Se globalmente la si può definire una provincia montagnosa e fortemente boscosa, dal clima fresco e umido, è altrettanto vero che sono presenti anche altri tipi di terreni e climi. In termini morfologici, sono presenti anche altipiani, pianure e bacini sedimentari, oltre alle formazioni montagnose; mentre in termini di clima troviamo il clima oceanico, il clima mediterraneo, semi-arido, sub-artico e alpino. Le foreste sono la vegetazione dominante, ma vi sono anche grandi praterie, zone umide e distese di macchia o tundra.

La Columbia Britannica ha cinque principali regioni geografiche:

  • L’ovest: la regione della costa e delle isole del canale. Si tratta di una regione prevalentemente montuosa. Si estende da nord a sud, per tutta la lunghezza della provincia, a sud lungo la costa del Pacifico e a nord, lungo la costa dell’Alaska.
  • Il centro-nord: una regione di pianure e montagne.
  • Il centro-sud: dove si trova un ampio altopiano.
  • Il nord-ovest: una regione con grandi pianure.
  • Il sud-ovest: una regione montuosa che comprende le Montagne Rocciose Canadesi e il Monte Columbia.


La Columbia Britannica è una delle regioni più montagnose in tutto il Nord America. Il territorio è costituito da una serie di catene montuose, prevalentemente orientate da Nord verso Sud. Queste montagne si sono formate in epoche differenti, testimoniate dalla diversa composizione delle rocce. Soggette a una varietà di climi, sono habitat di vari tipi di piante e di animali. Il Monte Fairweather è la vetta più alta della Columbia Britannica, situata al confine con l'Alaska. Altra cima rilevante è il Monte Waddington.

Da est a ovest si trovano le seguenti catene montuose:

  • Columbia, che contiene a sua volta tre catene parallele con un asse nord-sud: Purcell Mountains (vetta: Monte Farnham, 3481 metri), Monti Selkirk (vetta: Monte Sir Sandford, 3522 metri) e Monashee Mountains (vetta: Torii, 3429 metri). Sono separate da lunghe e strette vallate. Le rocce che compongono queste montagne sono principalmente sedimentarie e risalgono al Cretaceo, al Triassico e Giurassico.
  • Cassiar (vetta: Thudaka Peak, 2751 metri): si trovano a sud del Columbia.
  • Cariboo (vetta: Il Monte Sir Wilfrid Laurier, 3520 metri): si trovano a nord-ovest del fiume Thompson.

Vi è poi un vasto altopiano interno nella parte centrale della provincia, 1000 metri sopra il livello del mare, circondato da alte montagne. Il Fraser è uno spettacolare canyon scavato nella parte meridionale del pianoro.

  • Catena costiera (vetta: Monte Waddington, 4015 metri): si estende per 1.600 chilometri a ovest del pianoro interno, lungo la costa del Pacifico, dalla zona di Vancouver fino allo Yukon.
  • St. Elias: sono una piccola catena montuosa posta all’estremo confine nord-ovest con l’Alaska. La vetta principale è il Monte Fairweather (4663 metri), la più alta della Columbia Britannica.
  • Vancouver Island Ranges e Queen Charlotte: l'isola di Vancouver e le Isole Regina Carlotta sono i vertici di una catena montuosa sommersa, che è una continuazione del Monte Olympic e la catena costiera dello stato di Washington negli Stati Uniti (vette: Elkhorn Mountain, 2210 metri nell’isola di Vancouver).

Fiumi[modifica | modifica sorgente]

I principali fiumi della provincia sono:

Laghi[modifica | modifica sorgente]

I laghi principali sono:

Lago Superficie (km²) Altitudine (m) Profondità (m) Volume (km³)
Lago Williston 1761 671 166 70.3
Lago Atlin 589 - 775 668 283 54
Lago Kootenay 389 530 154 36.7
Lago Okanagan 351 342 230 24.6
Lago Shuswap 310 347 161 19.1
Lago Quesnel 270 729 >600 -

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Canada Portale Canada: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Canada