Geografia del Molise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Molise.

Superficie del Molise per zone altimetriche

Il Molise è una regione dell'Italia meridionale, prevalentemente montuosa e priva di pianure. Il Molise è la 19º (penultima) regione italiana per grandezza (4.438 km²), ma nonostante ciò confina con tante regioni quanto la Lombardia; esso confina infatti con l'Abruzzo a Nord, con il Lazio a Ovest, con la Campania a Sud e con la Puglia a Sud-Est. Il Molise viene bagnato dal Mar Adriatico a Nord-est per un breve tratto. La regione possiede circa 320.000 abitanti e ha una discreta densità, essa ha infatti circa 72 ab/km².

Orografia[modifica | modifica sorgente]

Circa 2.450 dei 4.438 km² del Molise sono occupati da montagne (vedi grafico altimetrico a destra). L'intera parte montuosa del Molise fa parte della grande catena montuosa italiana degli Appennini e in particolare dell'Appennino meridionale. Le più importanti catene montuose sono i Monti della Meta a Nord confinanti con Lazio e Abruzzo, il Matese (Appennino sannita) a Sud con il confine campano e i Monti Marsicani al Nord con il confine abruzzese.

I rilievi di maggior importanza nell'orografia molisana sono tre:

  • Il Monte Meta è un monte appenninico ed è importante e conosciuto poiché esso segna il punto d'incontro di ben tre regioni italiane: Il Lazio, L'Abruzzo e appunto il Molise. È situato nell'estremo Ovest del Molise, nell'entroterra della Provincia di Isernia una delle due province molisane. Con i suoi 2242 m s.l.m. è la seconda montagna più alta della Catena montuosa dei Monti della Meta (da cui prende il nome) e la più alta del Molise stesso.
  • Il Monte Miletto è anch'esso un monte appenninico ed è famoso perché segna il confine tra Molise e Campania sulla sua cima. Il Miletto è una montagna sud-occidentale del Molise e oltre a segnare il confine con la Campania, determina il confine anche fra le due province molisane di Isernia e Campobasso. Il monte fa parte della catena dell'Appennino Sannita e in particolare del Matese di cui, con i suoi 2050 m s.l.m., è la vetta più alta
  • Il Monte Mutria è una montagna appenninica, la più bassa fra le più importanti montagne molisane. È la seconda vetta della catena Matese nell'Appennino Sannita nel sud-est del Molise nella Provincia di Campobasso confinante con la Campania settentrionale facente parte del Matese.

Idrografia[modifica | modifica sorgente]

Il Biferno nella zona collinare dopo-Matese

Fiumi[modifica | modifica sorgente]

I fiumi interamente molisani non superano la soglia dei 90 km di lunghezza e nascono quasi tutti dal Matese nell'occidente, per poi sfociare nelle coste adriatiche. Il fiume principale del Molise è il Biferno, il più lungo (85 km) e col bacino idrografico più grande della piccola regione. Nasce come quasi tutti i fiumi o torrenti molisani dal Matese e sfocia in un piccolo delta nell'Adriatico immettendogli detriti. Il Trigno è il secondo fiume per lunghezza del Molise (84 km) e anch'esso sfocia nell'Adriatico così come il Fortore altro piccolo fiume molisano sfociante nella parte pugliese del mare interno del Mar Mediterraneo. Altro discorso lo meritano i fiumi che attraversano il Molise, ovvero che nascono e sfociano in altre regioni come il Sangro o il Volturno che è il più importante fiume del Mezzogiorno passante per un breve tratto in Molise.

Laghi[modifica | modifica sorgente]

Il Molise non è ricco di laghi, infatti sulla superficie della regione ne sono presenti solamente tre, il Lago di Occhito, confinante con la Puglia, il lago di Guardialfiera, un lago artificiale, il più grande nel Molise, facente parte della Provincia di Campobasso e il lago di Castel San vincenzo (IS), anch'esso molto esteso.

Coste[modifica | modifica sorgente]

Il Molise ha una sola e piccola costa sfociante nell'Adriatico bassa e sciosa. In quella zona si può trovare l'unico posto pianeggiante della regione. La costa è quasi interamente occupata dai delta dei fiumi nascenti sul Matese ma c'è abbastanza spazio per località turistiche balneari che è la maggior fonte di guadagno di Termoli, la città che sorge lungo la costa molisana.

Fauna e Flora[modifica | modifica sorgente]

Il Molise è una regione ricca di boschi di latifoglie e sempreverdi soprattutto nella parte montuosa, a Occidente del Molise. La piccola regione ha inoltre una grande biodiversità poiché ha diversi tipi di ambienti come l'alta montagna, le colline, le coste, i fiumi, i laghi.. Nella regione sono presenti quindi varie associazioni ambientaliste come il WWF, il LIPU e anche l'UNESCO si è interessata spesso al patrimonio ambientalistico molisano. Molte sono le oasi protette da queste associazioni e parchi regionali o nazionali tra i quali ricordiamo i più importanti come la Riserva naturale Montedimezzo (IS), il Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise (IS), e l'Oasi di Bosco Casale (CB).

Vegetazione mediterranea sulle coste adriatiche di Termoli

Fauna[modifica | modifica sorgente]

La fauna si distribuisce in modo omogeneo in tutta la regione. Varie sono le specie mammifere che abitano nella regione come il lupo, il daino, il cervo, il capriolo, il coniglio, la volpe, la lince la lontra e in particolare l'orso bruno marsicano considerato specie protetta. Il Molise è ricco anche di fauna aviaria, molti sono gli uccelli stanzianti o migratori presenti nella regione, ad esempio il falco, la ghiandaia, il gheppio e la coturnice e l'aquila reale.

Flora[modifica | modifica sorgente]

La flora molisana è caratterizzata da diversi tipi di alberi sulle coste infatti abbondano le palme mentre sulle cime dei monti sono presenti numerosi abeti. La macchia verde molisana è concentrata nella zona collino-montuosa dove sono presenti varie specie di alberi come gli Ornielli, i faggi, sorbi, gli aceri, i meli selvatici e i ciliegi. Tra i fiori principali si ricordano l'astro alpino, il Riccio di Dama e la Scarpetta di Venere.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Sebbene il Molise sia una piccola regione, ha diversi tipi di clima sulla sua superficie. Nell'Ovest il 100% del territorio molisano è montuoso e il clima sopra gli 800 m s.l.m. è di tipo temperato freddo tipico clima montano che mantiene fresche le temperature del posto rendendo l'estate tiepida e sopportabile e inverni rigidi e nevosi incrementando così il turismo bianco. Nell'est il clima è diverso, è infatti presente un clima di tipo mediterraneo con estati calde-temperate ed inverni freschi.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Molise Portale Molise: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Molise