Gens Porcia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Porcio Catone il Censore
Marco Porcio Catone il Giovane

La gens Porcia (o Porcii) era una famiglia plebea romana originaria di Tusculum.[1] Il loro nomen era Porcius per i maschi, Porcia per le femmine.

Il nome sembra derivasse dalla parola porcus, che in latino significa maiale.

Il membro più noto della famiglia, che fu anche il primo a divenire console nel 195 a.C. fu Marco Porcio Catone, noto anche come Catone il Vecchio (Major) o Catone il Censore (Censor).

Durante il periodo della repubblica la famiglia era divisa in tre rami che avevano come cognomen Cato, Laeca e Licinus. Durante il periodo imperiale si incontrano altri tre rami con i cognomina Festus, Latro e Septimus.

Membri illustri[modifica | modifica wikitesto]

Ramo Cato[modifica | modifica wikitesto]

Ramo Laeca[modifica | modifica wikitesto]

Ramo Licinus[modifica | modifica wikitesto]

Ramo Festus[modifica | modifica wikitesto]

Ramo Latro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tacito, Annali, XI. 24

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma