Gennadij Ajgi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gennadij Nikolaevič Ajgi Геннадий Николаевич Айги (Šajmurzino, 21 agosto 1934Mosca, 21 febbraio 2006) è stato un poeta russo.

Trascorsa l'infanzia nella Repubblica dei Ciuvasci, cui è sempre rimasto culturalmente e linguisticamente legato, e completati gli studi a Mosca, esordì in campo poetico con una prima raccolta di liriche nella sua lingua materna. Per le sue traduzioni nel 1972 è stato insignito del premio "Paul Desfeuilles" dall'Académie française.

La sua poesia ciuvascia è caratterizzata da un vivo impressionismo animistico, vicino alla tradizione lirica del suo popolo, e da una forte valorizzazione della ritmicità della lingua. È anche autore di numerose traduzioni in ciuvascio di poesia russa, francese, ungherese e polacca, e della prima versione ciuvascia dei sonetti danteschi.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • 1958Attesen jačĕpe (Nel nome dei padri)
  • 1962Pĕtĕm purnăşšan dĕklennĕ muzykă (Musica per tutta la vita)
  • 1964Utăm (Il passo)
  • 1971Palărăm (Manifestazione)
  • 1975Cĕrĕ tĕbĕ (L'ovario)

Controllo di autorità VIAF: 97086864 LCCN: n83228293