Genere (arte)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un genere è una delle tradizionali divisioni delle forme artistiche da un singolo campo di attività[non chiaro], in vari tipologie, in base a criteri di quella particolare forma.

Un genere è sempre un termine vago, senza vincoli fissati. Molte opere possono inoltre essere collocate in generi diversi.

In generale ci sono tre tipi di generi:

Nelle arti come la musica, la pittura, la scultura e la fotografia, i generi tendono ad essere determinati dal formato e dallo stile.

Nonostante la sua vaghezza, il genere è estremamente importante. Le considerazioni di genere sono uno dei fattori più importanti nel determinare ciò che una persona vedrà o leggerà. Molti generi hanno un pubblico stabile e pubblicazioni che li sostengono, come riviste e siti web. Libri e film che sono difficili da inserire in un genere spesso sono di minor successo.

I generi sono divisi in sottogeneri (si parla anche di livelli primari e livelli secondari).

In letteratura, spesso ci riferiamo ai "generi poetici" e ai "generi in prosa". La poesia può essere suddivisa in epica, lirica e drammatica, mentre la prosa può essere divisa in narrativa e saggistica. Queste possono essere ulteriormente suddivise, e, ad esempio, la poesia drammatica si può dividere in commedia, tragedia, melodramma e così via. La divisione può continuare: la "commedia" ha i suoi generi, tra i quali la farsa, il burlesco, la commedia di maniera, la satira.

Generi per settore[modifica | modifica sorgente]