Generale Zod

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Generale Zod
Il generale Zod (Terence Stamp) in Superman II
Il generale Zod (Terence Stamp) in Superman II
Nome orig. General Zod
Lingua orig. Inglese
Alter ego

Dru-Zod

Editore DC Comics
1ª app. aprile 1961
1ª app. in Adventure Comics n. 283
Interpretato da
Voci italiane
Specie Kryptoniano
Sesso Maschio
Abilità
  • Super-forza
  • Volo
  • Invulnerabilità
  • Vista calorifica
(EN)
« Kneel before Zod! »
(IT)
« Inginocchiati davanti a Zod! »
(Famosa esclamazione di Zod)

Il generale Zod, il cui vero nome è Dru-Zod, è un personaggio dei fumetti DC Comics; è uno dei principali nemici di Superman. È un kryptoniano che venne imprigionato nella Zona fantasma da Jor-El. Zod è collocato al trentesimo posto nella classifica Top 100 Comic Book Villains of all time (in lingua italiana «I migliori 100 cattivi dei fumetti di tutti i tempi») secondo IGN[1].

Compare, oltre che nei fumetti, anche in trasposizioni cinematografiche e serie televisive.

Zod nella Silver age[modifica | modifica sorgente]

Dru-Zod, o semplicemente Zod, era in origine uno dei criminali kryptoniani intrappolati nella Zona fantasma. Apparve per la prima volta nel numero 283 di Adventure Comics (aprile 1961).

Un tempo Direttore Militare del Centro Spaziale kryptoniano Zod conobbe Jor-El quando era un aspirante scienziato. Tentò invano di impossessarsi di Krypton creando un esercito di robot. Fu condannato all'esilio perpetuo nella zona fantasma.

Zod fu liberato per la prima volta da Kal-El quando era ancora Superboy e tentò invano di conquistare la Terra grazie ai poteri acquisiti grazie al sole giallo. Zod fu di nuovo rispedito nella Zona fantasma da cui scappa occasionalmente.

Versioni successive di Zod[modifica | modifica sorgente]

Dopo che Crisi sulle Terre infinite riscrisse la maggior parte della storia dell'universo DC e dei suoi personaggi fu inizialmente stabilito che l'unico kryptoniano sopravvissuto all'esplosione di Krypton sarebbe stato Superman. Di conseguenza, sebbene l'unicità di Kal-El sia stata in seguito smentita, le quattro differenti incarnazioni del Generale Zod che sono apparse da allora hanno origini diverse dall'originale.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Come tutti i kriptoniani anche Zod ottiene dei poteri straordinari quando viene esposto al Sole giallo della Terra, ovvero levitazione, vista laser, vista a raggi x, super forza, super resistenza, super velocità e super udito. Il punto debole di Zod, come per Superman, è la kryptonite, cioè la roccia rimasuglio del suo pianeta d'origine. Essendo un soldato è ben addestrato nel combattimento corpo a corpo, inoltre è stato l'unico al di fuori di Doomsday che sia riuscito a spezzare le ossa a Superman.[senza fonte]

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Superman, Superman II e L'uomo d'acciaio.
  • Nei film Superman e Superman II il personaggio è interpretato da Terence Stamp. Zod è un generale dell'esercito kryptoniano, incaricato di gestire le difese militari del pianeta. Con il tempo, però, inizia a manifestare un disprezzo feroce verso le attuali condizioni di pace e giustizia, tipiche della democratica società kryptoniana, e trama insieme a Ursa (la sua affascinante e malefica amante) e Non (un gigante muto di scarsa intelligenza) la realizzazione di un colpo di Stato. Il progetto però fallisce grazie al pronto intervento di Jor-El, che lo fa processare e condannare all'esilio perpetuo nella Zona Fantasma, una dimensione parallela in cui lui e i due accoliti vivranno per secoli in condizione di isolamento, da cui poi evadono per un errore di Superman e si alleano con Lex Luthor per uccidere il figlio del loro carceriere e conquistare la Terra. Vengono sconfitti nella Fortezza della solitudine da Superman, che grazie ad un inganno riesce a toglier loro i poteri e ad ucciderli.
  • Nel film L'uomo d'acciaio (2013) di Zack Snyder, l'antagonista principale è proprio il generale Zod, interpretato da Michael Shannon[2]. Zod, capo militare di Krypton, viene relegato nella Zona fantasma insieme ai suoi subordinati per dei gravi crimini di stato, tra cui la morte di Jor-El e un tentato colpo di stato. Quando Krypton esplode Zod e i suoi uomini riescono a liberarsi dalla loro prigionia e usando la loro astronave kryptoniana raggiungono la Terra, alla ricerca del figlio di Jor-El, Kal-El. Zod intende distruggere l'umanità e fare della Terra la nuova Krypton ripopolandola con i codici genetici impiantati nel corpo di Kal-El per mano del padre, inoltre utilizzando la sua astronave cerca di ricreare le condizioni climatiche di Krypton usando un congegno Terra Formante, cosa che porterebbe alla distruzione dell'umanità. Il dottor Hamilton sacrifica se stesso rinchiudendosi nella Zona fantasma insieme ai soldati di Zod e alla sua astronave usando la capsula spaziale di Kal-El salvando l'umanità. Zod, infuriato, combatte contro Kal-El (alias Superman) e dopo un duro scontro l'uomo d'acciaio è costretto a uccidere il generale, spezzandogli l'osso del collo, per salvare alcuni umani che Zod era ad un passo dall'uccidere con la vista calorifica.

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Smallville.

Zod appare nella ultima puntata della quinta stagione, e nella prima della sesta stagione della serie televisiva Smallville. Alla fine dell'episodio L'Oracolo Clark legge un messaggio in kryptoniano che dice «Zod sta tornando». Nell'episodio successivo, Dimensione fantasma, Jor-El rivela che Zod fu imprigionato nella zona fantasma per aver commesso dei crimini che hanno causato la distruzione di Krypton. Il corpo di Zod venne distrutto, privato di ogni potere e rinchiuso in una navicella impenetrabile, che a sua volta venne rinchiusa nella zona fantasma per prevenire una sua eventuale fuga e di conseguenza per arrivare sulla Terra necessitava di prendere possesso del corpo di un essere umano, e per trovarlo chiede l'aiuto di Brainiac. Il corpo prescelto alla fine fu quello di Lex Luthor, che confinò Clark Kent nella zona fantasma. Nel primo episodio della sesta stagione, Zod, Clark riesce a scappare dalla zona fantasma grazie all'aiuto di una kryptoniana, anche lei imprigionata lì. Tornato sulla Terra Clark affronta Zod e riesce a imprigionarlo nuovamente nella zona fantasma. Quando il fantasma computerizzato di Zod, viene scacciato dal corpo di Lex, si può notare che il suo volto ha le fattezze di quello di Terence Stamp.

Nell'ottava stagione si scopre che Doomsday (Davis Bloome) è stato creato per ordine suo e di sua moglie Faora.

Ritorna nella nona stagione, interpretato da Callum Blue. Questa versione è differente dalla precedente, non ha il grado di generale bensì di maggiore ed è molto più giovane. Questo perché è un clone di quello originale, frutto di un esperimento di Jor-El fatto vent'anni prima della distruzione di Krypton con il sangue dei più valorosi soldati di Kandor. Jor-El, per prevenire la minaccia che avrebbero rappresentato i superpoteri che avrebbero avuto sulla Terra, ha corrotto con la kryptonite blu (che toglie i poteri dei kryptoniani sotto il sole giallo) la sfera all'interno della quale erano presenti i campioni di sangue che avrebbero poi generato i cloni, alla morte di Bloome. Per questo motivo i kandoriani, compresi Zod e Jor-El, sono privi dei loro poteri: l'obiettivo di Zod è quindi quello di riappropriarsene per instaurare un dominio. Per questo motivo decide di supportare Tess Mercer nella costruzione di una struttura ad energia solare che permetterebbe ai kandoriani di riappropriarsi dei loro poteri. Clark, che attraverso i ricordi di Lois ha visto un futuro in cui la sua opposizione a Zod ha causato l'avvento di una tirannia kryptoniana, decide allora di tentare un approccio amichevole. Nella 14-esima puntata della nona stagione, Clark si trova a dover salvare Zod (in fin di vita a causa di uno sparo), dato che era l'ultimo desiderio espresso dal padre Jor-El prima di morire, si trafigge quindi la mano con una punta fatta di Kryptonite e fa cadere una goccia del suo sangue nel foro del proiettile, donando la vita a Zod e, di conseguenza, anche i suoi poteri. Verso la fine della serie inizia a farsi chiamare Generale dai suoi soldati. Nel penultimo episodio uccide il clone di sua moglie Faora che lui considerava una traditrice, ma si pente quando scopre che lei è incinta dello stesso Zod. Nell'ultimo episodio della nona stagione Clark si ritrova a dover combattere Zod, abbandonato dal suo esercito a causa della morte di Faora, e grazie al libro di Rao a mandarlo in un altro pianeta salvando la Terra. Il personaggio del Generale Zod riapparirà alla fine della decima stagione, sempre interpretato da Callum Blue, incarcerato nella Zona Fantasma, dove vengono portati Oliver Queen/Freccia Verde e Clark, che scoprono che Zod ha il totale dominio sugli Zoner e che lo spirito del Generale Zod visto nella sesta serie si è fuso con il corpo del giovane clone, grazie all'aiuto della potente forza oscura Darkseid. Zod vuole far combattere Oliver e Clark, fino alla morte, per vendicarsi e per eliminare l'unico che potrebbe fermare Darkseid. Il Generale tenta di convertire Oliver alla sua causa, usando le sue debolezze contro di lui. Poi, mentre tenta di finire Clark, i due strappano il cristallo dal collo di Zod e lo usano per tornare sulla Terra. Tornati a casa, Clark e Oliver distruggono il cristallo, cioè la chiave di accesso alla Zona, e lasciando Zod intrappolato "per sempre".

Zod nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio di Zod è stato al centro sul web di una fittizia campagna elettorale a Presidente degli Stati Uniti d'America[3].

Nella serie TV Glee Sue Sylvester (la principale antagonista della serie) si dà il nome in codice di «Generale Zod» dopo aver creato una "lega di super-cattivi" per rovinare il Glee Club.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Top 100 Comic Book Villains - #30: General Zod, IGN. URL consultato il 10 ottobre 2011.
  2. ^ (EN) Gregg Kilday, Michael Shannon Set to Play Villain General Zod in 'Superman: Man of Steel', The Hollywood Reporter, 10 aprile 2011. URL consultato il 23 luglio 2012.
  3. ^ (EN) Zod2008.com General Zod 2008. URL consultato il 10 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics