General Electric T700

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
General Electric T700 (turboalbero)
General Electric CT7 (turboelica)
CT7 T700 P1220751.jpg
CT7/T-700 esposto al salone internazionale dell'aeronautica e dello spazio di Parigi-Le Bourget del 2007
Descrizione
Costruttore GE Aviation
Tipo turboelica
turboalbero
Combustore anulare
Compressore 6 stadi: 5 assiali, 1 centrifugo
Turbina 2 stadi alta pressione, 2 stadi bassa pressione
Dimensioni
Lunghezza 119,38 cm
Diametro 39,6 cm (nominale), 63,5 cm (massimo)
Rap. di compressione 18:1
Peso
A vuoto 206,8 kg (-701);

207,7 kg (-401);

Prestazioni
Potenza 1 487,5 kW (1 994 shp) versione -701D al livello del mare;

1 410 kW (1 890 shp) versione-401C al livello del mare;

voci di motori presenti su Wikipedia

I General Electric T700 e CT7 sono una famiglia di motori aeronautici turboalbero e turboelica prodotta dall'azienda statunitense GE Aviation che copre la gamma di potenza erogata tra i 1 500 ed i 3 000 shp (1 118 - 2 237 kW).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1967 il U.S. Army emise una specifica per la realizzazione di un nuovo motore turboalbero destinato ad equipaggiare una nuova generazione di elicotteri multiruolo. La General Electric iniziò lo sviluppo del progetto realizzando un dimostratore tecnologico a cui diede la denominazione "GE12". Lo U.S. Army negli anni settanta ricevette i primi Sikorsky S-70 Black Hawk i quali erano motorizzati con un paio di "T700", l'evoluzione finale del GE12 originale.

Il T700 venne inizialmente testato a livello sperimentale dal 1973 per poi ottenere, nel 1976, l'omologazione militare, ed essere avviato alla produzione in serie nel 1978. La versione iniziale, denominata "T700-GE-700", utilizzava un compressore misto, composto da un assiale a cinque stadi abbinato ad uno centrifugo monostadio, con palette degli statori dei primi due stadi a geometria variabile. Il combustore di tipo anulare con iniezione del carburante centrale era disegnato per ottimizzare la combustione ridurre le emissioni di fumo. Infine la turbina era composta da due stadi a alta pressione collegati al compressore, e da due stadi a bassa pressione, con palette munite di tegolo all'estremità, collegati direttamente all’albero di trasmissione. Il motore era disegnato per essere molto affidabile ed era dotato di una presa d’aria con guide per il flusso dinamiche e con un separatore di particelle in grado di scartare detriti, sabbia e polvere. La versione -700 poteva erogare una potenza intermedia di 1 210 kW (1 622 shp).

Il T700-GE-700 si è poi evoluto nel T700-GE-701, nel -701C e infine nel -701D, tutte versioni progettate appositamente per gli elicotteri dell’US Army, come il Sikorsky UH-60 Black Hawk e l’AH-64 Apache.

Il T700 è stato pure adattato all’utilizzo marittimo con le versioni -401. Il T700-401 è stato il primo motore a passare i rigorosi test di ingestione salina dell’US Navy permettendogli di essere scelto per l’utilizzo imbarcato. L’US Navy ha utilizzato il -401 e le sue evoluzioni per numerosi elicotteri tra cui il Sikorsky SH-60 Seahawk (derivato dal Black Hawk), il Kaman SH-2G Super Seasprite, e il Bell AH-1W Supercobra.

I T700 sono utilizzati anche sulle varianti italiane e commerciali dell’elicottero AgustaWestland EH101, e le varianti italiane dell’NHI NH90. Queste sono tutte macchine a doppio motore, fatta eccezione per i tre motori dell’EH101.

La versione commerciale del T700 è il "CT7", utilizzato sul Bell 214ST (una versione ingrandita del Huey), sui Black Hawks commerciali, e sui Sikorsky S-92 (derivati dal Black Hawk), tutti elicotteri bimotore.

Esiste anche una versione turboelica del CT7. Questa versione utilizza lo stesso nucleo dei CT7 turboalbero, con l’aggiunta di un riduttore di giri montato davanti al motore. I CT7 turboelica sono utilizzati su varianti dell’aereo di linea svedese Saab 340, il cargo indonesiano-spagnolo Airtech CASA CN-235, e l’aereo di linea della Repubblica ceca Let L-610 G, tutti aerei a doppia turboelica. La versione base CT7-5A, prevede 1 294 kW (1 735 shp) al decollo.

Un ulteriore sviluppo del CT7-8A è l’YT706.[1] Rispetto ai T700 attualmente utilizzato sugli elicotteri H-60, l’YT706 è dotato di un compressore più grosso, di miglioramenti al combustore e di un sistema digitale di controllo del motore. Questo modello è progettato per i nuovi MH-60M Black Hawk, destinati alle Operazioni Speciali dell’US Army, a cui offre miglioramenti di potenza del 30% rispetto ai precedenti T700-701C.

Applicazioni[modifica | modifica wikitesto]

T700[modifica | modifica wikitesto]

CT7 turboalbero[modifica | modifica wikitesto]

CT7 turboelica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ GE YT706 Production Contract Awarded by US Army, GE Aviation, 13 agosto 2007. URL consultato il 16 agosto 2007.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia T700 - Sito ufficiale GE Aviation

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]