Gene H. Golub

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gene Golub nel 2007

Gene Howard Golub (Chicago, 29 febbraio 1932Stanford, 16 novembre 2007) è stato un matematico e informatico statunitense, nonché uno dei più grandi esperti di analisi numerica della sua generazione.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ha ricevuto la sua educazione all'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign in cui ha ottenuto B.S. (1953), M.A. (1954) e Ph.D. (1959) in Matematica[1]. Dal 1962 si trasferisce a Stanford, dove diventa professore nel 1970. Uno dei suoi testi più conosciuti è probabilmente Matrix Computations,[2] scritto con Charles F. Van Loan.

La ricerca di Golub si è focalizzata intorno alla decomposizione di matrici; in particolare nel 1970 egli ha pubblicato, insieme a William Kahan, un algoritmo per la computazione della decomposizione ai valori singolari ancora in uso al giorno d'oggi.

Golub è stato premiato con la B. Bolzano Gold Medal for Merits in the Field of Mathematical Sciences ed è stato eletto nelle tre seguenti accademie: la National Academy of Sciences (1993), la National Academy of Engineering (1990), e la American Academy of Arts and Sciences (1994). Egli inoltre compare all'interno della lista ISI highly cited researcher.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Chen Greif, Gene H. Golub Biography, Online at Oxford University Press [1], accessed 18/02/2010
  2. ^ Gene H. Golub e Charles F. van Loan, Matrix Computations, 3rd edition, Johns Hopkins University Press;, 1996, ISBN 978-0-8018-5414-9.
  3. ^ Thomson ISI, Golub, Gene H., ISI Highly Cited Researchers. URL consultato il 17 novembre 2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 76382139 LCCN: n83005601