Gendun Drup

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una raffigurazione del primo Dalai Lama

Gendun Drup (Sakya, 1391Shigatse, 1474) è tradizionalmente considerato il primo dei Dalai Lama del Tibet, che sono ritenuti reincarnazioni di Chenresig (in sanscrito: Avalokiteshvara), il Bodhisattva della Compassione. Il suo vero nome era Pema Dorje.

Nacque in una stalla da una famiglia di nomadi e fu pastore fino all'età di sette anni.

In seguito fu ammesso al monastero di Nartang e verso la metà della sua vita era uno dei più stimati religiosi del paese. Ebbe per maestro Tsongkhapa, grande studioso e riformatore. Nel 1447 fondò a Shigatse il monastero di Tashilhunpo, successivamente eletto a sede dei Panchen Lama[1].

Gendun Drup non ebbe potere politico, che era nelle mani dei viceré (ad esempio i Sakya, il principe di Tsang e il khan della Mongolia).

Istituzione del tulku del Dalai Lama[modifica | modifica sorgente]

Lo stesso 14º Dalai Lama attesta che fu proprio Gendn Drup a istituire il tulku del Dalai Lama, in uno dei suoi ultimi insegnamenti.

«Il primo Dalai Lama stava invecchiando. Aveva circa ottantadue anni quando, un giorno in cui, come sempre, stava spiegando i testi buddhisti, con un profondo respiro disse: “ora sono prossimo alla morte”. Un discepolo allora osservò: “adesso secondo le indicazioni che hai dato in passato, stai per andare nella Terra Pura dei Buddha”. “No” ribatté il primo Dalai Lama. “Non ne ho alcun desiderio. Il mio unico desiderio è rinascere ovunque vi siano più problemi e sofferenza”»[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Chö Yang: The Voice of Tibetan Religion and Culture. (1991) Year of Tibet Edition, p.79. Gangchen Kyishong, Dharmasala, H.P., India.
  2. ^ Thomas Laird, Il mio Tibet. Conversazioni con il Dalai Lama, Mondadori, Milano 2008

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Dalai Lama Successore Flag of Tibet.svg
nessuno 1391 - 1474 Gendun Gyatso
Dalai Lama
Flag of the Tibet Government in Exile Gendun Drup | Gendun Gyatso | Sonam Gyatso | Yonten Gyatso | Lozang Gyatso | Tsangyang Gyatso | Kelzang Gyatso | Jamphel Gyatso | Lungtok Gyatso | Tsultrim Gyatso | Khedrup Gyatso | Trinley Gyatso | Thubten Gyatso | Tenzin Gyatso

Controllo di autorità VIAF: 10645178 LCCN: n80079448

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie