Geastrum fimbriatum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Geastrum fimbriatum
Geastrum fimbriatum 20050923 566.jpg
Geastrum fimbriatum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Phallales
Famiglia Geastraceae
Genere Geastrum
Specie G. fimbriatum
Nomenclatura binomiale
Geastrum fimbriatum
Fr., 1829
Caratteristiche morfologiche
Geastrum fimbriatum
Cappello no disegno.png
Cappello no
Smooth icon.png
Imenio liscio
No gills icon.svg
Lamelle no
Brown spore print icon.png
Sporata marrone
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Nofoodlogo.svg
Non commestibile

Geastrum fimbriatum Fr., Systema mycologicum (Lundae) 3(1): 16 (1829).

Il Geastrum fimbriatum è uno dei più strani e decorativi funghi che si aprono a forma di stella.

Descrizione della specie[modifica | modifica sorgente]

Corpo fruttifero[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente di forma globosa, semiipogeo; poi a forma di stella, dovuta alla dissociazione dell'esoperidio in lacinie, in numero variabile da un minimo di 5, fino a 9; diametro 2-6 cm.

All'inizio ha una forma sferoidale, è parzialmente ipogeo, con un diametro di 2-6 cm, successivamente l'esoperidio si apre a stella, in 5-9 raggi, evidenziando una sfera (endoperidio) che racchiude la gleba (sacco sporifero).

L'esoperidio è costituito da tre strati sovrapposti:

  1. Strato miceliare: di colore bruno, spesso esfoliato o parzialmente mancante.
  2. Strato fibroso: crema o bianco-beige, spesso affiorante la mancanza dello strato miceliare.
  3. Strato pseudoparenchimatico: prima biancastro, poi grigio-bruno, spesso raggrinzito o parzialmente esfoliato negli esemplari maturi.

L'endoperidio va da un colore bianco-grigiastro al marrone negli esemplari secchi, ha l'area peristomatica leggermente conica, fibrillosa e non delimitata, che in alcuni esemplari può assumere una colorazione leggermente differente dal resto dell'endoperidio.

Gleba[modifica | modifica sorgente]

8-15 cm di diametro, sessile, color crema o camoscio, a maturità si apre mediante un poro centrale, per la fuoriuscita delle spore.

Spore[modifica | modifica sorgente]

Bruno-scure in massa, globose, minutamente verrucose, 3-3,5 μm.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

Fruttifica tra l'estate-autunno, sui suoli ricchi di humus, sotto latifoglie.

Commestibilità[modifica | modifica sorgente]

Non commestibile, senza alcun valore.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

  • Genere: dal greco = terra e astér = stella, per la sua forma.
  • Specie: dal latino fimbriatum = con frange, per le lacinie a frange.

Specie simili[modifica | modifica sorgente]

La specie con la quale si può facilmente confondere è il Geastrum rufescens che ha però le spore più grandi, la taglia maggiore e i colori più tendenti al rosa.

Altre specie simili sono: il Geastrum saccatum e il Geastrum triplex, entrambe provviste di un'area peristomatica ben delimitata e di spore di maggiori dimensioni.

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica sorgente]

  • Geastrum rufescens sensu Kits van Waveren (1926); fide Checklist of Basidiomycota of Great Britain and Ireland (2005)
  • Geastrum rufescens var. minor Pers., Synopsis Methodica Fungorum (Göttingen): 134 (1801)
  • Geastrum sessile (Sowerby) Pouzar, Folia geobot. phytotax. bohem. 6: 95 (1971)
  • Lycoperdon sessile Sowerby, Coloured figures of English Fungi or Mushrooms (London): tab. 401 (1809)
micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia