Kitaro dei cimiteri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da GeGeGe no Kitaro)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kitaro dei cimiteri
manga
Copertina del primo volume dell'edizione italiana
Copertina del primo volume dell'edizione italiana
Titolo orig. ゲゲゲの鬼太郎
(GeGeGe no Kitarō)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Shigeru Mizuki
Editore Kodansha
1ª edizione 19591969
Collanaed. Weekly Shōnen Magazine
Tankōbon 9 (completa)
Target shōnen
GeGeGe no Kitarō
serie TV anime
Titolo orig. ゲゲゲの鬼太郎
(GeGeGe no Kitarō)
Regia Isao Takahata
Studio Toei Animation
Musiche Taku Izumi
Rete Fuji Television
1ª TV 3 gennaio 1968 – 30 marzo 1969
Episodi 65 (completa)
Durata 25 min
GeGeGe no Kitarō
serie TV anime
Titolo orig. ゲゲゲの鬼太郎
(GeGeGe no Kitarō)
Regia Isao Takahata
Studio Toei Animation
Musiche Taku Izumi
Rete Fuji Television
1ª TV 7 ottobre 1971 – 28 settembre 1972
Episodi 45 (completa)
Durata 25 min
GeGeGe no Kitarō
serie TV anime
Titolo orig. ゲゲゲの鬼太郎
(GeGeGe no Kitarō)
Regia
Sceneggiatura Tetsuo Imasawa
Character design Yoshinori Kanemori
Studio Toei Animation
Musiche Masahiro Kawasaki
Rete Fuji Television
1ª TV 12 ottobre 1985 – 21 marzo 1988
Episodi 108 (completa)
Durata 25 min
GeGeGe no Kitarō
serie TV anime
Titolo orig. ゲゲゲの鬼太郎
(GeGeGe no Kitarō)
Regia Daisuke Nishio
Sceneggiatura Shun'ichi Yukimuro
Character design
Studio Toei Animation
Musiche Kaoru Wada
Rete Fuji Television
1ª TV 7 gennaio 1996 – 29 marzo 1998
Episodi 114 (completa)
Durata 25 min
GeGeGe no Kitarō
serie TV anime
Titolo orig. ゲゲゲの鬼太郎
(GeGeGe no Kitarō)
Regia Yukio Kawazu
Sceneggiatura
Studio Toei Animation
Musiche Katsumi Horii
Rete Fuji Television
1ª TV 1º aprile 2007 – 29 marzo 2009
Episodi 100 (completa)
Durata 25 min
Hakaba Kitarō
serie TV anime
Titolo orig. 墓場鬼太郎
(Hakaba Kitarō)
Regia Kimitoshi Chioka
Sceneggiatura Kenji Nakamura
Character design Naoyoshi Yamamuro
Studio Toei Animation
Musiche Kaoru Wada
Rete Fuji Television
1ª TV 10 gennaio 2008 – 20 marzo 2008
Episodi 11 (completa)
Durata 25 min

Kitaro dei cimiteri (ゲゲゲの鬼太郎 Gegege no Kitarō?) è un manga creato nel 1959 dal mangaka giapponese Shigeru Mizuki. È conosciuto soprattutto per aver reso popolari gli yōkai, creature leggendarie del folklore giapponese, sorta di fantasmi-mostri a cui possono essere ricondotti tutti i personaggi della serie. Nel corso degli anni, il manga è stato adattato in numerosi anime, film e videogiochi, al punto che una nuova serie di anime è stata realizzata per ogni decade dagli anni sessanta in poi.

Il titolo della storia originale è Hakaba no Kitarō (墓場鬼太郎?), che può essere tradotto come "Kitarō del cimitero". La storia è quella di una leggenda giapponese risalente all'inizio del ventesimo secolo raccontata dai kamishibai. Il nome "GeGeGe" fu scelto dai produttori della Toei Animation al momento di realizzare una serie animata per via del particolare modo di raccontare la storia di Kitaro da parte del suo autore Shigeru Mizuki. Nel gennaio 2008, il manga originale è stato finalmente adattato in un anime che porta il nome Hakaba no Kitarō.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Kitarō (鬼太郎?)

Doppiato da Masako Nozawa (1968-1969), Masako Nozawa (1971-1972), Keiko Toda (1985-1988), Yōko Matsuoka (1996-1998), Minami Takayama (2007-2009), Rika Matsumoto (PlayStation), Masako Nozawa (2008)

Kitarō è un ragazzo yōkai nato in un cimitero e, a parte il padre, l'ultimo membro in vita della tribù dei fantasmi (幽霊族 yūrei zoku?). Ha perso il proprio occhio sinistro, ma i capelli di solito coprono l'orbita vuota. Combatte per mantenere la pace tra gli uomini e gli yōkai, cosa che generalmente consiste nel proteggere i primi dalle insidie di questi ultimi. Quando gli è stato chiesto nel film del 2007, Kitarō ha risposto di avere 350 anni di età.
Kitarō ha un grande assortimento di strane armi a propria disposizione, fra cui:
  • Sandali geta telecomandati
  • Una mano staccabile, anch'essa telecomandata
  • Un magico chanchanko che protegge dai danni chiunque lo indossi; a volte sembra agisca di propria iniziativa, colpendo i nemici o aiutando gli amici, anche quando non è Kitaro a comandarlo.
  • Capelli spinosi che possono essere usati come frecce
  • Un altro capello che può fungere da antenna per la rilevazione di attività spiritiche
  • Più ciocche dei suoi capelli possono essere usate come una lancia o una spada
  • Una ocarina magica (di solito usata per invocare Ittan Momen), che contiene un bastone, una frusta ed a volte viene suonata per sconfiggere alcuni fantasmi.
  • Il potere dell'elettrocuzione, di solito impiegato quando un nemico è bloccato o Kitaro non è più in grado di usare altre armi.
Medama-oyaji (目玉のおやじ o 目玉親父? lett. "Padre bulbo oculare")

Doppiato da Isamu Tanonaka (tutte le serie)

Medama-oyaji è il padre di Kitaro. Una volta un fantasma adulto completamente formato, morì per una malattia, per poi rinascere nella forma di una versione antropomorfa del proprio bulbo oculare. È all'apparenza debole e fragile, ma è dotato di un forte spirito e di un grande amore per il figlio. È inoltre un grande esperto di mostri e fantasmi. Gli piace essere sempre pulito, ed è spesso mostrato mentre fa il bagno in una piccola ciotola. Ha un grande amore per il sakè.
Nezumi Otoko (ねずみ男? lett. "Uomo topo")

Doppiato da Chikao Ōtsuka (1968-1969), Chikao Ōtsuka (1971-1972), Kei Tomiyama (1985-1988), Shigeru Chiba (1996-1998), Wataru Takagi (2007-2009), Nachi Nozawa (PlayStation), Chikao Ōtsuka (2008)

Nezumi Otoko è un mezzosangue yōkai-umano dall'aspetto simile a quello di un roditore. Ha vissuto per 360 anni, ed in tutto quel tempo non si è quasi mai lavato, rendendosi sporco, maleodorante, e coperto di lividi e piaghe. Dichiara di essere laureato presso l'Università del Bizzarro (怪奇大学 Kaiki Daigaku?). È in grado di immobilizzare anche il più potente yokai che lo affronta con il suo attacco della flatulenza pungente. Similarmente a quanto accade fra gatti e topi, lui e Nekomusume non si sopportano a vicenda.
Neko Musume (猫娘 o ねこ娘? lett. "Ragazza gatto")

Doppiata da Yoko Kogushi (1971-1972), Yūko Mita (1985-1988), Chinami Nishimura (1996-1998), Hiromi Konno (2007-2009), Yuko Miyamura (PlayStation), Shoko Nakagawa (2008)

Normalmente è una tranquilla ragazza yōkai, si trasforma in un gatto-mostro spaventoso dotato di zanne ed occhi felini, quando è arrabbiata o ha fame di pesce. Prevedibilmente, essendo lei una gatta non va d'accordo con il roditore Nezumi Otoko. Sembra avere una cotta per Kitarō, che però la considera solo un'amica. Negli adattamenti più recenti dell'anime (probabilmente per via del fenomeno del fanservice), Neko Musume sembra essere particolarmente interessata alla moda umana e alle uniformi. Ha una certa somiglianza con il bakeneko del folklore giapponese.
Sunakake Babaa (砂かけ婆? lett. "Strega lancia sabbia")

Doppiata da Yoko Kogushi (1968-1969), Yoko Kogushi (1971-1972), Hiroko Emori (1985-1988), Keiko Yamamoto (1996-1998), Keiko Yamamoto (2007-2009), Junko Hori (PlayStation)

Sunakake Babaa è una vecchia yōkai che porta sempre con sé della sabbia da lanciare negli occhi degli avversari per accecarli. Ha la funzione di consigliere per Kitarō ed i suoi amici, e gestisce una pensione per yōkai. La sunakake-baba originale era uno spirito che lanciava sabbia, del folclore della prefettura di Nara.
Konaki Jijii (子泣き爺? lett. "Vecchio piagnucolone")

Doppiato da Ichirō Nagai (1968-1969), Kōji Yada (1971-1972), Ichirō Nagai (1985-1988), Kōzō Shioya (1996-1998), Naoki Tatsuta (2007-2009), Takanobu Hozumi (PlayStation)

Konaki Jijii è un vecchio yōkai buffo e distratto, che attacca i propri nemici trasformandosi in pietra e scaraventandosi addosso. Spesso lui e Sunakake Babaa agiscono insieme. Il konaki jijii originale era un fantasma che appariva nelle foreste della prefettura di Tokushima nella forma di un neonato in lacrime. Una volta che veniva preso in braccio aumentava a dismisura il proprio peso.
Ittan Momen (一反木綿? lett. "Rotolo di cotone")

Doppiato da Kōsei Tomita (1968-1969), Jōji Yanami (1985-1988), Naoki Tatsuta (1996-1998), Jōji Yanami (2007-2009), Kenichi Ogata (PlayStation)

Ittan Momen è uno yōkai volante che assomiglia ad un panno di stoffa bianca. Kitarō e gli altri spesso lo utilizzano anche come mezzo di trasporto per spostarsi. L'ittan-momen originale era uno spirito della prefettura di Kagoshima che si attaccava al volto degli umani per soffocarli.
Nurikabe (ぬりかべ? lett. "Parete intonacata")

Doppiato da Kenji Utsumi (1968-1969), Yusaku Yara (1985-1988), Naoki Tatsuta (1996-1998), Naoki Tatsuta (2007-2009), Kousei Tomita (PlayStation)

Nurikabe è uno yōkai dall'aspetto di una larga parete dallo sguardo addormentato, che utilizza la propria mole per difendere Kitarō e gli altri dagli attacchi dei nemici. Il nurikabe originale era uno spirito che bloccava il passaggio delle persone che passeggiavano la notte.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Kamishibai[modifica | modifica wikitesto]

La storia originale di Kitarō nasce nella forma di un kamishibai degli anni trenta scritto da vari interpreti. Questa storia era intitolata Hakaba no Kitarō (Kitaro del cimitero) e Shigeru Mizuki non fu l'unico coinvolto nella nascita del personaggio. Tuttavia, dopo la seconda guerra mondiale nessun altro artista kamishibai si interessò ad adattare la storia in un manga.[1]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Hakaba no Kitarō fu pubblicato come manga nel 1959, ma venne giudicato troppo spaventoso per i bambini. Nel 1967, ribattezzato GeGeGe-no-Kitarō, riapparve su Shōnen Magazine ed andò avanti sino al 1969[2]. La serie poi continuò su Shōnen Sunday, Shōnen Action, Shukan Jitsuwa e molte altre riviste.

Titolo italiano Data di prima pubblicazione
Giappone
1 Volume 1 10 maggio 1967
2 Volume 2 10 febbraio 1968
3 Volume 3 9 aprile 1968
4 Volume 4 10 maggio 1968
5 Volume 5 10 giugno 1968
6 Volume 6 9 novembre 1968
7 Volume 7 9 novembre 1968
8 Volume 8 10 febbraio 1969
9 Volume 9 10 febbraio 1969

Nel 2002 GeGeGe-no-Kitarō fu tradotto in inglese da Ralph F. McCarthy e compilato da Natsuhiko Kyogoku per la Kodansha Bilingual Comics[3].

Un'edizione in italiano intitolata Kitaro dei cimiteri è stata curata da d/visual; a partire dal 2006 la casa editrice ha pubblicato tre volumi che raccolgono alcune delle prime storie originali del 1959[4].

Serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

L'anime Gegege no Kitarō è stato trasmesso da Fuji Television in cinque differenti serie con il medesimo titolo, tutte prodotte da Toei Animation. La prima di sessantacinque episodi è andata avanti dal 1968 al 1969 ed è l'unica ad essere trasmessa in bianco e nero; la seconda di quarantacinque episodi dal 1971 al 1972; la terza di centootto episodi dal 1985 al 1988; la quarta di centoquattordici episodi dal 1996 al 1998; la quinta di cento episodi dal 2007 al 2009.

La sesta serie, ribattezzata Hakaba Kitarō è andata avanti per undici episodi trasmessi nel 2008 (mentre andava ancora in onda la quinta), e differentemente dalle serie precedenti, narra le origini di Kitaro, inoltre in questo anime, si parla di Yūrei (幽霊?) traducibile come fantasmi o spettri, invece che del termine Yōkai (妖怪?), traducibile come demone, da sempre colonna portante delle serie TV di Kitaro, e che ha sdoganato tantissimo tali creature in Giappone.[8] Lo stile di quest'ultima serie inoltre è molto più serio, drammatico e orrorifico, rispetto a quello del solito GeGeGe no Kitaro, che seppur horror aveva uno stile adatto per ragazzi e bambini, con toni da commedia. Tuttavia quest'ultima seria non si risparmia da forti toni di demenzialità, basti pensare che Kitaro nel penultimo episodio incontra Shigeru Mizuki, l'autore del manga.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di GeGeGe no Kitarō.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Sigle di apertura
  1. Hakaba no Kitarō (墓場の鬼太郎) cantata da Kazuo Kumakura (1ª serie)
  2. Gegege no Kitaro cantata da Yoshi Ikuzo (3ª serie)
  3. Gegege no Kitarō cantata da Ukadan (4ª serie)
  4. Gegege no Kitarō cantata da Shigeru Izumiya (5ª serie)
  5. Mononoke Dance (モノノケダンス) cantata da by Denki Groove
Sigle di chiusura
  1. Gegege no Kitaro cantata da Midori Kato (1ª serie)
  2. Kitaro Nai Nai Ontou cantata da Kazuo Kumakura (1ª serie)
  3. Obakega Ikuzo~! cantata da Yoshi Ikuzo (3ª serie)
  4. Karankoron no Uta (カランコロンのうた) cantata da Ukadan (4ª serie)
  5. Urameshiya (ウラメシ夜) cantata da Hidekazu Nagai (5ª serie, eps 1-26)
  6. Yōkai Yokocho Gegege Bushi (妖怪横丁ゲゲゲ節) cantata da Junichi Suwabe (5ª serie, eps 27-)
  7. Snow Tears cantata da Shoko Nakagawa

Film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Diversi film sono stati prodotti sull'anime di Kitaro dei cimiteri. Essendo i film, come tutte le serie animate, inediti in Italia, i titoli italiani sotto riportati sono semplicemente traduzioni letterali e quindi non ufficiali.

Film basati su episodi della serie televisiva

  • 21 luglio 1968: Gegege no Kitarō (ゲゲゲの鬼太郎?) (Una rivisitazione degli episodi 5-6 della prima serie)
  • 12 luglio 1980: Gegege no Kitarō: L'occhio che vede tutto (ゲゲゲの鬼太郎 地相眼, Gegege no Kitarō Chisōme?) (Rivisitazione dell'episodio 37 della seconda serie)

Film basati su storie originali legati alla terza serie televisiva (rappresentano storie nuove)

  • 21 dicembre 1985: Gegege no Kitarō: L'armata Yōkai[9] (ゲゲゲの鬼太郎 妖怪軍団 Gegege no Kitarō Yōkai Gundan?)
  • 15 marzo 1986: Gegege no Kitarō: La grande guerra Yōkai (ゲゲゲの鬼太郎 妖怪大戦争, Gegege no Kitarō Yōkai Dai Sensō?)
  • 12 luglio 1986: Gegege no Kitarō: Il più forte esercito Yōkai! Sbarco in Giappone!! (ゲゲゲの鬼太郎 最強妖怪軍団! 日本上陸!!, Gegege no Kitarō Saikyō Yōkai Gundan! Nihon Jōriku!!?)
  • 20 dicembre 1986: Gegege no Kitarō: Duello!! La grande ribellione dello Yōkai multi-dimensionale (ゲゲゲの鬼太郎 激突!! 異次元妖怪の大反乱, Gegege no Kitarō Gekitotsu!! Ijigen Yōkai no Dai Hanran?)

Film basati su storie originali legati alla quarta serie televisiva

  • 6 luglio 1996: Gegege no Kitarō: Il grande kaiju (ゲゲゲの鬼太郎 大海獣, Gegege no Kitarō Dai Kaijū?)
  • 8 marzo 1997: Gegege no Kitarō: L'Obake Nighter (ゲゲゲの鬼太郎 お化けナイター?)
  • 12 luglio 1997: Gegege no Kitarō: Yōkai express! Il treno fantasma (ゲゲゲの鬼太郎 妖怪特急! まぼろしの汽車, Gegege no Kitarō Yōkai Tokkyū! Maboroshi no Kisha?)

Film basati su storie originali legati alla quinta serie televisiva

  • 20 dicembre 2008: GeGeGe no Kitarō The Movie: Il giappone esplode!! (劇場版 ゲゲゲの鬼太郎 日本爆裂!! Gekijōban GeGeGe no Kitarō Nippon Bakuretsu?)
Film in lingua inglese

Nel 2009, William Winckler Productions ha prodotto due film di montaggio della serie televisiva del 1996 doppiati in lingua inglese ed intitolati Kitaro's Graveyard Gang e Kitaro's Graveyard Gang 2. Il produttore William Winckler, conosciuto per Tekkaman the Space Knight, ha scritto, prodotto e diretto i film, che sono stati trasmessi anche in Giappone. L'attore Butch Patrick, che interpretava Eddie Munster nella serie televisiva I mostri ha doppiato uno dei protagonisti.

Film dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi GeGeGe no Kitaro (film) e Gegege no Kitarô: Sennen noroi uta.

Nel 2007 la Shochiku ha prodotto un film con attori in carne ed ossa di GeGeGe no Kitaro diretto da Katsuhide Motoki e con Eiji Wentz nei panni di Kitaro. Il film è stato distribuito nei cinema giapponesi il 28 aprile 2007.[10] Il film ha avuto un sequel, prodotto l'anno successivo ed intitolato Gegege no Kitarô: Sennen noroi uta.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

  • Gegege no Kitarō: Youkai Dai Makyou, per Famicom (1986, Bandai)
  • Gegege no Kitarō 2, per Famicom (1987, Bandai)
  • Gegege No Kitarō: Fukkatsu! Tenma Daiou, per Super Famicom (1993, Bandai)
  • Gegege no Kitarō, per Game Boy (1996, Bandai)
  • Gegege No Kitarō: Gentōkaikitan, per Sega Saturn (1996, SEGA)
  • Gegege No Kitarō: Youkai Donjara, per Super Famicom (1996, Bandai) (requires Sufami Turbo)
  • Gegege no Kitarō: Noroi no Nikuto Katachi Tachi, per PlayStation (1997, Bandai)
  • Hissatsu Pachinkostation now 5 Gegege No Kitarō, per PlayStation (2000, Sunsoft)
  • Gegege no Kitarō for Microsoft Windows (2003, Unbalance)
  • Gegege no Kitarō: Ibun Youkaitan, per PlayStation 2 (2003, Konami)
  • Gegege no Kitarō: Kiki Ippatsu! Youkai Rettou, per Game Boy Advance (2003, Konami)
  • Gegege no Kitarō: Gyakushuu! Youkai Daichisen, per PlayStation (2003, Konami)
  • Gegege no Kitarō: Youkai Daiundoukai, per Wii (2007, Namco Bandai)
  • Gegege no Kitarō Pachislo slot machine made by Sammy
  • Gegege no Kitarō: Youkai Daigekisen, per Nintendo DS (2008, Bandai)

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il manga e la sigla dell'anime hanno ispirato la traccia 14 dell'album di Caparezza Museica, intitolata Kitaro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Helen McCarthy. "Spooky Kitarō's Sixth Generation"
  2. ^ GeGeGe no Kitarō (manga)
  3. ^ Akado retail, Kodansha International
  4. ^ D/Visual porta in Italia Kitaro dei Cimiteri - recensione, AnimeClick.it, 6 febbraio 2007. URL consultato il 18 maggio 2014.
  5. ^ Kitaro Dei Cimiteri 01, GP Manga. URL consultato il 18 maggio 2014.
  6. ^ Kitaro Dei Cimiteri 02, GP Manga. URL consultato il 18 maggio 2014.
  7. ^ Kitaro Dei Cimiteri 03, GP Manga. URL consultato il 18 maggio 2014.
  8. ^ Anime e Youkai - I più popolari secondo le giapponesi, AnimeClick.it, 04/10/2014.
  9. ^ Questo film è anche semplicemente conosciuto come Gegege no Kitarō (ゲゲゲの鬼太郎?)
  10. ^ (EN) GeGeGe no Kitaro (Live Action) in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga