Gaura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gaura
Gaura coccinea 1.jpg
Una pianta di G. coccinea
nell'area naturale protetta di Red Rock Canyon
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Myrtales
Famiglia Onagraceae
Tribù Onagreae
Genere Gaura
L.
Sinonimi

Oenothera, Stenosiphon

Specie

vedi testo

Gaura (L.) è un genere di piante erbacee della famiglia Onagraceae nativo del Nord America.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo genere comprende piante annuali, biennali e perenni. La maggior parte delle Gaura sono piante perenni, dotate di robusti rizomi, che formano dense coperture vegetative anche a danno di altre specie.
Hanno una rosetta basale di foglie da cui si dipartono fusti eretti e rigogliosi di fiori che posso superare i 2 metri di altezza, densamente fogliati nella sezione inferiore, privi di foglie nella parte apicale.
I fiori sono zigomorfi (bilateralmente simmetrici) con quattro (raramente tre) petali.
Le Gaura producono dei frutti secchi indeiscenti contenenti semi di colore bruno-rossastro, e si riproducono sia tramite semi che incrementando il numero dei rizomi.[2]

Piante infestanti e ornamentali[modifica | modifica wikitesto]

Molte specie di Gaura sono considerate piante infestanti, specialmente in terreni disturbati (come pascoli e radure calpestate) o eccessivamente sfruttati dove possono facilmente diventare dominanti. Gli sforzi per controllarne la proliferazione si concentrano principalmente sull'evitare un cattivo utilizzo del terreno: non esistono, infatti, tecniche di lotta biologica per il controllo delle infestazioni, la cui rimozione può risultare complicata a causa della facilità di queste piante di riprodursi da pezzi di rizomi lasciati sul terreno.[3]

A dispetto della bassa reputazione del genere, alcune specie di Gaura sono coltivate come piante ornamentali (p.e. G. lindheimeri).

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere Gaura comprende venti specie e ventisette taxa accettati[4]; studi filogenetici (Hoggard et alii, 2004) hanno mostrato che il genere, dal punto di vista cladistico, è un gruppo parafiletico a meno dell'inclusione del gruppo monofiletico monotipico Stenosiphon (rappresentato da G. linifolia) che, incluso in Gaura, porta a ventuno il numero totale delle specie.[2][5][6]

Una più recente classificazione cladistica (Wagner et alii, 2007) considera Gaura una sezione del genere Oenothera comprendente ventidue specie suddivise tra otto sottosezioni: Gauridium, Stenosiphon, Schizocarye, Xerogaura, Campogaura, Stipogaura, Xenogaura, Gaura; questa classificazione include, rispetto alle precedenti, anche la specie Oenothera anomala (subsez. Gauridium; sin. G. mutabilis) che presenta un insieme di caratteri plesiomorfi tipici della sezione Gaura, ma frutti simili a Oenothera havardii (unica specie della sezione Paradoxus).[7]

Specie e sottospecie[modifica | modifica wikitesto]

I sinonimi del genere Oenothera (O.) riflettono la classificazione filogenetica più recente.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Germplasm Resources Information Network: Gaura
  2. ^ a b Raven P. H., & Gregory, D. P. (1972). A revision of the genus Gaura (Onagraceae). Mem. Torrey Bot. Club 23: 1-96.
  3. ^ EncycloWeedia: Genus Gaura
  4. ^ USDA Plants Profile: Gaura
  5. ^ Carr, B. L., Crisci, J. V., & Hoch, P. C. (1990). A cladistic analysis of the genus Gaura (Onagraceae). Systematic Botany 15 (3): 454-461.
  6. ^ Hoggard, G. D., Kores, P. J., Molvray, M., & Hoggard, R. K. (2004). The phylogeny of Gaura (Onagraceae) based on ITS, ETS, and trnL-F sequence data. Amer. J. Bot. 91: 139-148 testo completo.
  7. ^ Wagner, W. L., Hoch, P. C., Raven, P. H. (2007). Revised classification of the Ogranacee. Systematic Botany Monographs vol 83 (pp. 165-176 per la sistemazione di Gaura; p. 167 per Oenothera anomala).
  8. ^ Germplasm Resources Information Network: Species records for Gaura
  9. ^ Brummitt, R. K. (2001). Report of the Committee for Spermatophyta: 52. Taxon 50 (4): 1179-1182.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]