Gaudi (musicista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gaudi
Gaudi (2009)
Gaudi (2009)
Nazionalità Italia Italia
Genere Reggae
Musica elettronica
World music
Dub
Raggamuffin
Breakbeat
Periodo di attività 1980 – in attività
Album pubblicati 11
Studio 11
Sito web

Daniele Gaudi Cenacchi, conosciuto più semplicemente come Gaudi (Bologna, 12 luglio 1963), è un musicista, compositore e produttore discografico italiano. Risiede e lavora a Londra dal 1995. È specializzato in musica elettronica, reggae e world music.

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

La passione per la musica nasce da bambino, intraprende lo studio del Pianoforte, composizione e canto presso l'Istituto Musica di Bologna dove successivamente consegue la qualifica di Compositore con il Prof. Forti Santino. La sperimentazione sonora ha sempre avuto una parte fondamentale nel suo percorso artistico; infatti all'età di 12 anni questa innata voglia di creare nuovi suoni lo porta a modificare il suo pianoforte con catene di ferro appoggiate sulle corde, ad usare “fustini di detersivo” come risonanza acustica, ad usare vecchie radio per creare effetti "ellettronici" rudimentali, e varie altre risoluzioni "casalinghe". Nel 1979 acquista il suo primo sintetizzatore Moog e la sua vita artistica comincia a prendere una direzione ben definita, una miscela di suoni elettronici, subfrequenze e distorsioni create da strumenti acustici sono gli elementi che caratterizzeranno poi le sue produzioni future.

La carriera in Italia (1980-1995)[modifica | modifica wikitesto]

Comincia nel 1980 a Bologna assieme al musicista Diego D’Agata creando “Paranoise Rhythm & Noise”, un progetto di musica elettronica sperimentale con l'uso di sintetizzatori, voci filtrate ed echi a nastro ispirato dal movimento no Wave vibrante in quel periodo a San Francisco e guidato primariamente dall'etichetta discografica Ralph Records.

Nel 1981 entra a far parte come tastierista nella band Wild Planet creando una sonorità fra la new wave, lo ska e il punk. Dopo numerosi concerti il gruppo si scioglie e Gaudi si unisce ai Red Light, il gruppo col quale realizzerà “We Can” nel 1983. Due anni dopo diventa il tastierista dei Violet Eves, uno dei gruppi più rappresentativi della scena new wave italiana e comincia a crearsi una buona reputazione come tastierista, compositore e produttore. Contemporaneamente fa anche parte del gruppo Reggae Bamboo Company, col quale approfondisce la sua ricerca sonora e si specializza sulla produzione del genere musicale che lo accompagnerà fino ai giorni nostri: il Reggae.

Sono varie le collaborazioni discografiche di Gaudi in quel periodo: fra le più significative nel panorama underground si menzionano i gruppi The Gang (album Barricada) e Disciplinatha (album Abbiamo pazientato 40 anni, ora basta!).

Nel 1986 Gaudi e tre membri della Bamboo Company formano i Raptus, uno dei primi gruppi di rap italiano e realizzano il loro unico EP, Peggio della colla, con l'etichetta underground Attack Punk Records. I mesi successivi vengono trascorsi in studio con Vasco Rossi e il suo team di produzione “Terry Balls” per la realizzazione del nuovo singolo, che purtroppo non vedrà mai la luce.

Il 1987 è l'anno in cui nasce il progetto come cantante solista con il nome “Lele Gaudi”, dove lo stile Giamaicano del Raggamuffin incontra per la prima volta la lingua italiana. Nei due anni seguenti Gaudi si concentra in studio di registrazione per realizzare il primo album e trascorre un periodo in Giamaica per approfondire ulteriormente la conoscenza della musica reggae.

Nel 1989 lavora con la cantante Mia Martini, come tastierista per il suo tour e varie apparizioni televisive. Lo stesso anno vede Gaudi e i due produttori Frank Nemola e Ricky Rinaldi fondare la società di produzione “Tubi Forti” con l'intento di produrre nuovi stili musicali per il mercato discografico Italiano. Dopo diversi brani usciti su vinile usando gli pseudonimi “National Rare Groove”, “Dr Muff & Crazy Stuff”, “4T Thieves” e “Ethnotecno” (il primo esperimento di musica etnica, che fonde canti egiziani e Techno), i Tubi Forti lavorano sul singolo Zan Zan Zan, della cantante Rettore, e sul brano Stop Al Panico di Isola Posse All Star, iconica crew della scena Rap italiano.

Il debutto discografico solista di Lele Gaudi avviene nel 1990, quando firma un contratto per 3 album con l'etichetta multinazionale PolyGram, che pubblica il primo Basta Poco con un immediato successo di pubblico e 71.000 copie vendute. Riconosciuto come “primo album di Raggamuffin Italiano”, Basta Poco è stato il precursore del movimento culturale che due anni dopo venne chiamato “movimento delle Posse”.

Il primo singolo, Malinconico Love, viene registrato a Londra dal produttore reggae Jah Tubbys con ospite d’eccezione il cantante giamaicano Crucial Robbie. Il singolo riceve un supporto dalle radio e televisioni superiore all'aspettativa; molte le apparizioni televisive e le partecipazioni a programmi musicali come Superclassifica Show, Top 20, Buona Domenica, Roxy Bar, per citarne alcuni. L’anno culmina con la vittoria del “Premio Stereo Rai” al Cantagiro.

Nel 1991 parte il tour che vede Gaudi e la sua band di supporto WDX impegnati in un lungo tour di 4 anni, condividendo il palco con artisti Reggae internazionali come: Ziggy Marley, Third World, Sister Carol, I Threes, Sweetie Irie, Half Pint, The Wailers, Yellowman, Freddie McGregor, Mutabaruka, Maxi Priest, Shinehead e Jimmy Cliff.

Il secondo album, Gaudium Magnum, viene pubblicato nel 1992: il nome Lele Gaudi diventa semplicemente Gaudi e i singoli Magari e Andavo a 100 all'ora entrano nella top ten italiana.

Nello stesso anno Gaudi collabora con vari esponenti dell'ormai consolidato movimento raggae/hip hop italiano per il singolo Legala, dai contenuti prettamente politici. Il disco viene realizzato con il titolo To-sse e lascia un'impronta ben definita in questo importante periodo musicale. Altre due significanti collaborazioni avvengono l'anno successivo, con Ricky Gianco[1] nel brano Anche un vagabondo e Francesco Baccini nel brano Lei sta con te.

Il bisogno costante di sperimentare nuovi suoni e creare nuove fusioni musicali vede Gaudi nel 1994 impegnato nello studio di un nuovo strumento musicale alquanto inconsueto, il Theremin[2]. La scoperta di tale strumento è di forte impatto e ispirazione per Gaudi, che, non troppo interessato ad apparire ancora in veste di cantante, crea 8 brani strumentali dall'atmosfera cupa fra il genere Dub e il dark ambient. La casa discografica rifiuta la pubblicazione e Gaudi sotto lo pseudonimo Dub Alchemist[3] continua il progetto pubblicando 6 singoli con la Irma Records e 2 brani con Ohm Guru per il suo album di debutto The Groove Improver. Il contratto con la Polygram termina e la continua voglia di espandere i propri orizzonti musicali porta Gaudi a fare una scelta radicale che cambierà la sua vita per sempre: lasciare l'Italia.

La carriera in Gran Bretagna (1995-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1995 Gaudi si trasferisce a Londra, dove si stabilisce col suo studio di registrazione Metatron e la casa di produzione da lui fondata Sub Signal. Comincia subito a comporre nuovi brani e creare le fondamenta di ciò che successivamente sarà il suo terzo album solista Earthbound; entra poi in contatto con varie agenzie di management che, procurandogli lavori come remixer e produttore, fanno crescere il suo profilo nella scena discografica londinese.

All'inizio del 1996, ispirato dal film fantascientifico Viaggio allucinante, Gaudi assieme al musicista Pauli Atzei crea il concept album Sound of Anatomy con lo pseudonimo “Ultraviolet Zero”[4], sarà la prima pubblicazione Sub Signal.

La determinazione e versatilità dell'artista bolognese cominciano a portare i primi risultati positivi, ma la svolta definitiva avviene nel novembre del 1996, quando Gaudi raggiunge il numero 1 nella classifica Dance inglese con il remix del brano Jus'Come[5] dell'artista Cool Jack, realizzato con il nome Terra Terra in collaborazione con dj Angelino.

Grazie a questo risultato, Gaudi si consolida nell'industria discografica inglese come remixer e produttore, conquistandosi anche nei due anni successivi altre posizioni in classifica con i suoi remix dei brani All About Us di Peter Andre al numero 3 e Taxloss della britpop band Mansun[6] al numero 15.

Nel 1997 riceve 3 dischi d'oro e 1 disco d'argento, le richieste di lavoro arrivano anche da nuovi settori e Gaudi comincia a comporre musiche per programmi televisivi (MTV, BBC, Channel 4, ITV, Ichoose TV) e pubblicità (PlayStation, Longines, FIAT, SEAT, Energie, Fiorucci, The Express, Renault, Lancia Y) .

Nello stesso anno lavora con la cantante Irene Grandi, per la quale scrive la canzone Non ti scriverò e remixa il singolo Che vita è, entrambi contenuti nell'album Per fortuna purtroppo.

I tre anni successivi vedono Gaudi impegnato a remixare artisti come: Lamb, Simple Minds, Artful Dodger, Kinobe, Dusted, Trilok Gurtu, 1 Giant Leap, Africa Bambaataa, Apache Indian, Cast, Mazzy Star, Shpongle, Almamegretta, Patty Pravo, Elisa. Simultaneamente, nonostante l'elevata mole di lavoro, nel 1999 riesce a completare il suo album Earthbound e firmare un contratto con l'etichetta Bustin' Loose per la sua prima uscita mondiale lo stesso anno[7].

Earthbound[8] è un album Reggae con influenze di musica Africana, Indiana, Giamaicana e tradizionale Italiana. 39 musicisti hanno contribuito alla riuscita dell'album fra cui il cantante ragga General Levy, le cantanti indiane Sonal Varsani, Kiren Sambhi, il coro Sardo Tenores di Neoneli e il musicoterapeuta Antonio Testa che ha firmato il brano Stalagmite registrando il suono delle Stalagmiti nelle grotte di Toirano. Ottimi risultati di vendita in America Meridionale, Giappone e Europa hanno motivato nell'anno successivo l'uscita della versione Dub dello stesso album: Earthbound In Dub (Sub Signal).

Guidato dall'incessante voglia di approfondire il percorso musicale alle radici del Reggae e della musica Afro-Americana, nel 2000 Gaudi trascorre due mesi in Burkina Faso in Africa, dove viene a contatto con realtà musicali locali che stimolano la creazione di quello che quattro anni dopo sarà il suo album Bass, Sweat & Tears. Lo stesso anno Gaudi collabora con la cantante Elisa per il suo secondo album Asile's World che vende 230.000 copie e raggiunge il numero 5 nella classifica italiana. Suona il Theremin e il Moog sul brano A little over zero[9] e remixa il singolo Gift.

Poco dopo, lo stesso tipo di collaborazione avviene con la cantante Ornella Vanoni e il gruppo Delta V per il loro brano in coppia L'infinito: anche su questa canzone Gaudi suona il Theremin.

Il 2001 vede l'inizio di un'importante collaborazione fra Gaudi e il dj anglo-pakistano Pathaan, uno dei maggiori esponenti della world music internazionale, creando il progetto Orchestral World Groove (OWG). Dopo aver pubblicato vari brani e collaborazioni artistiche, incluso il brano Choir on LSD con il cantante Italiano Raiz, negli anni seguenti il duo terrà concerti in alcune delle più rinomate discoteche e festival musicali internazionali, come "Roskilde" in Danimarca, Skol Beat e Universo Parallelo in Brasile, “Earthcore” in Australia, Beloved in USA, “Boom Festival” in Portogallo, “Glastonbury Festival”, Glade Festival”, “The Big Chill” e “Gatecrasher” in Inghilterra per citarne alcuni.

Nel frattempo si allargano gli orizzonti della sua carriera come compositore, e da Hollywood gli vengono commissionate due colonne sonore per i film The Ride del regista Jeff Jensen e High Speed di Andrea Strand. Successivamente scrive la colonna sonora dello spettacolo teatrale "My Beautiful Laundrette" di Hanif Kureishi, anche questo progetto uscito su cd per l'etichetta Sub Signal. Altri due film Italiani portano la firma di Gaudi dove collabora con Raiz e Paolo Polcari degli Almamegretta alla scrittura di Cuore Scatenato[10] del regista Gianluca Sodaro e Luna Rossa di Antonio Capuano presentato al Festival Di Cannes.

Nel 2002 Gaudi e i musicisti Paolo Polcari e Dr Cat creano l'album Dub Recreational realizzato per la Sub Signal con il nome “Weirdub”, ospite speciale il bassista Bill Laswell.

L'anno successivo, la band britannica Simple Minds commissiona a Gaudi il remix del brano The man who sold the world[11] scritto da David Bowie; la buona riuscita del prodotto porta a un'ulteriore collaborazione con il carismatico leader del gruppo Jim Kerr nel suo progetto solista "Innerworld".

L'estate del 2003 vede Gaudi impegnato in una collaborazione con il compositore Massimo Nunzi per la scrittura in chiave jazz/sinfonica/elettronica dell'opera di William Shakespeare La tempesta[12] presentata dal vivo con 26 musicisti alla Villa Borghese di Roma e al prestigioso Festival Jazz di Roccella Ionica. Sul palco, diretto dal Maestro Nunzi e Gaudi, c’erano tra i musicisti Gianluigi Trovesi, Paolo Damiani, Gianluca Petrella, Mederic Collignon e i cantanti Ada Montellanico e Niccolò Fabi.

Il più grande riconoscimento per Gaudi e la sua innata passione per il Reggae avviene nel 2004, quando la Universal gli commissiona il remix del brano Soul Shake Down Party del grande musicista e poeta: Bob Marley. Nell'autunno dello stesso anno, Gaudi collabora con il musicista e inventore francese Michel Moglia per la composizione dello spettacolo “Elemental”[13], un'opera creata per Theremin e "Organo a Fuoco", uno strumento musicale inventato da Michel Moglia che consiste in una struttura metallica di 20 metri con canne di organo funzionanti col fuoco. Questa suggestiva performance è stata presentata dal vivo al Colosseo di Roma davanti ad un pubblico di 350.000 persone.

Nello stesso periodo la casa discografica Interchill Records pubblica in tutto il mondo il quarto album di Gaudi Bass, Sweat & Tears[14] che raggiunge il numero 2 nella classifica Inglese di iTunes, il numero 3 in Giappone e il numero 32 in quella Americana; l'album è a tutt'oggi il più venduto dell'etichetta. Il brano Sufani, incluso in questo disco, è stato scelto come colonna sonora per i film di Bollywood Rog e Fareb , mentre il brano Chant Thermique fa parte del film/documentario Let It Ride ottenendo un Award come migliore colonna sonora. Gli ospiti in questo album sono il gruppo Spagnolo di Flamenco Ojos de Brujo e gli artisti Italiani Lina Sastri e Nidi D'Arac.

Dopo 13 anni di assenza, il 2005 vede il ritorno di Gaudi nella classifica italiana per 10 settimane consecutive raggiungendo il numero 2 con il brano Lasciala Andare, scritto per la cantante Irene Grandi con il chitarrista Riccardo Cavalieri. Questo brano e Lady Picche, anch’esso scritto da Gaudi, fanno parte dell'album Indelebile.

Il nono lavoro discografico di Gaudi si intitola Continvvm, ed è un concept album di musica elettronica sperimentale creato con il musicoterapeuta Antonio Testa. Pubblicato nello stesso anno dalla storica etichetta Inglese Em:t Records raggiunge il numero 3 nella classifica iTunes in Gran Bretagna.

L’anno successivo il produttore tedesco di ambient music, Pete Namlook contatta Gaudi per la creazione dell'album dark ambient / dub intitolato Re:sonate[15] pubblicato successivamente in tutto il mondo dalla Fax Records con ottimi riscontri di critica e pubblico.

Sulla scia del remix di Bob Marley realizzato due anni prima, nel 2006 Gaudi viene chiamato dai produttori giamaicani Lee Perry e Dennis Bovell per lavorare in qualità di programmatore su tre brani Reggae che Lee Perry stesso scrisse 25 anni prima per Bob Marley: Kaya, Sun Is Shining e Punky Reggae Party.

Altri rilevanti progetti che nello stesso anno vedono coinvolto l'artista bolognese sono la produzione dell'album Walkin' target dell'artista Ashtech, con ospite speciale il cantante Ragga Cheshire Cat del gruppo inglese Leftfield, la scrittura del brano Palmprint per la band Sounds from the ground incluso nel loro album High rising e la compilation di Dub “Sub Signals vol.1”. Nel 2007 Gaudi lavora in studio con il cantante giamaicano Horace Andy per le registrazioni e remix del brano Just say who, incluso nell'album Vulgus del gruppo Italiano Almamegretta.

Lo stesso anno vede l'uscita dell'undicesimo album di Gaudi “Dub Qawwali”[16] pubblicato in tutto il mondo dall'etichetta statunitense Six Degrees Records. Sebbene anche in questo progetto l'influenza Reggae è decisamente tangibile, questo disco si differenzia dagli altri in quanto in tutti i brani dell'album è presente la voce del cantante pakistano Nusrat Fateh Ali Khan che con la sua tradizione musicale Qawwali rende questo disco unico nel suo genere. Dopo aver raggiunto il numero 2 nella classifica iTunes americana, il numero 4 in quella inglese ed essere stato per un periodo il disco più venduto sul portale Amazon.com, Dub Qawwali ha portato a Gaudi una nomination per i World Music Awards 2008 costituiti dalla BBC[17].

È all'inizio del 2008 che il dj newyorkese Grandmaster Flash, considerato uno dei padri fondatori della musica hip hop, contatta Gaudi per collaborare sul suo nuovo disco intitolato What if cantato da Krs One, dove Gaudi suona il theremin e il moog.

Due mesi dopo Gaudi prende parte al programma musicale televisivo The X Factor (Rai Due)[18] in qualità di vocal coach per la categoria "gruppi vocali" capitanata da Morgan. Il programma si conclude con la vittoria del gruppo da lui seguito Aram Quartet e la scrittura assieme a Morgan del loro primo singolo Chi (Who) pubblicato dalla Sony Music e arrivato successivamente nella Top Ten Italiana. Anche nella seconda e nella terza edizione di X Factor Gaudi viene riconfermato come vocal coach per la categoria "gruppi vocali", questa volta assegnati a Mara Maionchi; la band The Bastard Sons of Dioniso da lui seguita si aggiudica il Premio della critica nella seconda edizione. Gaudi co-scrive il brano L'amor carnale e produce l'intero E.P. d'esordio dei Bastard Sons of Dioniso raggiungendo il numero 1 nella classifica italiana e guadagnandosi il Disco D'oro. Il rapporto lavorativo con "The Bastard Sons Of Dioniso" continua con la produzione del loro album di debutto "In Stasi Perpetua" pubblicato nel novembre del 2009 da Sony Music. Nella terza edizione di XFactor il trio femminile "Yavanna" guadagna il terzo posto con il brano "Una donna migliore" nel quale Gaudi cura la produzione.

Il 2010 si apre con la pubblicazione in tutto il mondo del 12º album di Gaudi "No Prisoners" (Six Degrees Records), un album con sonorità Dub, Reggae e Breakbeat che vanta ospiti di riguardo come Michael Franti (leader fondatore della band statunitense "Spearhead"), Doctor Israel & Easy Star All Stars, Bunny Wailer, Dub Gabriel, e la cantante italiana Elisa.

Gaudi live on stage with MC and Beatboxer Danny Ladwa

È in questo stesso anno che la storica etichetta discografica reggae "Trojan Records" commissiona a Gaudi 2 importanti remix: "Wonderful World" cantata da uno dei padri del genere Ska/Reggae, Desmond Dekker, e il brano "Trouble in my mind" del duo Giamaicano "Bob & Marcia" (Bob Andy e Marcia Griffiths). A lavoro ultimato, Gaudi vola alle Hawaii per la produzione del cantante reggae Marty Dread, dove scrive e produce I brani “What I am” e “Nuclear ting” contenuti nell’album “Sometimes it rains in paradise”. Nasce dalla solida e duratura amizizia fra Gaudi e uno dei gruppi pionieri della musica elettronica Britannica The Orb, la collaborazione discografica SCREEN, che vede impegnati Dr Alex Paterson, Gaudi e Chester in studio di registrazione per tutta la durata del 2011 sulla composizione e produzione del loro album d’esordio “We are Screen” pubblicato nel febbraio 2012 dalla storica etichetta punk Londinese Malicious Damage, e considerato dalla stampa underground uno dei dischi “cult” degli ultimi anni, anche grazie all’apparizione di Youth, bassista e fondatore dei Killing Joke, band icona della new wave anni 80. Questo fortunato connubio porta ad una naturale espansione lavorativa che vede la coppia “Gaudi/The Orb” impegnati in altre varie produzioni discografiche e remix fra cui T.E.E, NOIA, Adriano K, David Harrow e gli album “Metallic Spheres” con David Gilmour (famosissimo chitarrista dei Pink Floyd) e “Orbserver” con Lee Perry (dove Gaudi appare in entrambi come remixer). Sono circa un centinaio i concerti che Gaudi tiene nel 2012, alternando le date in America, Australia, Canada, Africa e Europa, con i lavori in studio come la scrittura del suo nuovo album, la realizzazione del doppio CD compilation “Everlasting” (Iboga Records), la produzione della reggae band statunitense “Indubious”, la composizione e produzione del brano “Pawa 2 da ppl” con Adamski e i remix di Lamb, Trentemoller, Willie Nelson, Delhi 2 dublin, Ganga Giri, Animation, Kaya Project, HFB, The Upsetters, David Harrow e Meditronica feat. Raiz. È in uscita in marzo del 2013 il nuovo album di Gaudi “In between times”, con ospiti d’eccezione fra cui: Michael Rose (leader della storica reggae band “Black Uhuru”), Lee Perry, Twilight Circus, The Orb, Danny Ladwa, Dennis Bovell, Raja Ram (della band “Shpongle”), Deadly Hunta, Tahar, Jahmai, Gregory Sams.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1991 il brano “1990 Anni Fa” contenuto nell'album “Basta Poco” di Lele Gaudi viene censurato dalla Città del Vaticano per via del testo troppo esplicito. L’album improvvisamente quadruplica le vendite.
  • Nel 2008 Gaudi ha ricevuto una nomination ai prestigiosi "World Music Award" per il suo album Gaudi + Nusrat Fateh Ali Khan: Dub Qawwali; è la prima volta nella storia dei "BBC World Music Awards" che un artista italiano riceve una nomination.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli ed EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 1986 - Peggio della colla (Raptus) - (Attak Punk records)
  • 1989 - Don't Forget This (Dr. Muff & Crazy Stuff) - (Mighty Quinn)
  • 1989 - Etnotechno (4 T Thief) - (Irma records)
  • 1989 - Let's Dance (National Rare Groove) - (Calypso)
  • 1990 - Talking to You (National Rare Groove) - (Calypso)
  • 1991 - Ghe Sboro (Aseo) - (Srazz records)
  • 1991 - Stop al panico (Isola Posse All Star) - (Century Vox)
  • 1991 - Malinconico love - (PolyGram/Mercury Records)
  • 1991 - Legala (Tosse) - (Vox Pop)
  • 1991 - 1990 anni fa - (PolyGram/Mercury Records)
  • 1992 - Magari - (PolyGram/Mercury Records)
  • 1993 - Andavo a 100 all'ora - (PolyGram)
  • 1994 - Vinile (Lainz Meet Gaudi) - (Black note)
  • 1995 - I Want to Break Free (Los Angeles) - (Zac)
  • 1996 - Retrospective (Dub Alchemist) - (Irma Records)
  • 1999 - Cadillac Kitsch (Mad Master Moog) - (Tube Trax)
  • 2000 - Desert - (Bustin'Loose)
  • 2004 - Sufani - (Absolutely Records)
  • 2007 - Remixes EP - (Interchill)
  • 2007 - Dub Qawwali Remixed (con Nusrat Fateh Ali Khan) - (Six Degrees Records)
  • 2010 - Bad Boy Bass - (Six Degrees Records)

Remix[modifica | modifica wikitesto]

Anno Artista Titolo Etichetta
Lamb Build a fire Strata 2011
Trentemøller Always something better Pokerflat
The Orb and Lee Perry Soulman Cooking Vinyl
David Harrow This is the earliest we're ever been late" (Screen remix) TBA
Noia Time is over me N.O.I.A.2011
Adriano K Juan del Monte TBA
Animation Miles runs the voodoo down RareNoiseRecords
The Orb feat. David Gilmour Metallic Spheres Columbia
Delhi 2 Dublin Raise it up D2D
Ganga Giri Good Voodoo GG
The Upsetters The good, the bad and the upsetter Trojan
The Orb Meandering through the emerald turf Malicious Damage
HFB 140 Billion Mailicious Damage
TATU Time of the Moon T.A. Music
Willie Nelson Light this up
Kaya Project Calico Stomp Interchill Records
Desmond Dekker Wonderful World Trojan
The Orb Vuja de Liquid Sound
Zion Train What a Situation Universal Egg
Ojos de brujo Naita Fabrica de Colores
Lamb Sweet Mercury
Bob Marley Soul Shakedown Party Universal
Bob & Marcia Trouble in Mind Trojan
Kinobe 'Butterfly' Pepper/Jive
2008 Almamegretta feat. Horace Andy Just Say Who Sanacore
Tripswitch Exiles Liquid Sound
Noiseshaper Walls of Silence Echo Beach
2003 Simple Minds The Man Who Sold the World Absolutely
1 Giant Leap The Way You Dream (OWG remix) Palm Picture
Spiral System T.O.P. (Taste of Punjab) Macro Records
Omnimotion Japan Chillosophy
Nusrat Fateh Ali Khan Bethe Bethe Kese Kese Six Degrees
2000 Elisa Gift Sugar Music
2005 Fatboy Slim Don't Let the Man Get You Down
INXS Need You Tonight Rhino Records
2003 Scissor Sisters Comfortably Numb
Scotty Monkey Drop Trojan
Mansun Taxloss Parlophone
Cast History Polydor
Artful Dodger feat. Romina Johnson Movin' too Fast XL
Meditronica Ki Eshmera Shabbat Rare Noise Records
Trilok Gurtu Future Heat (OWG remix) Silvascreen
Africa Bambaataa You Ask for the Moon Jam It UK
Mazzy Star Roseblood Capitol
Apache Indian Real People East West
General Levy feat. Space Police Renegade Cat Records
2003 Morgan Crash Columbia
The Dum Dum Project Hey Diwani, Hey Diwana Silvascreen
Innerworld feat. Jim Kerr Pascal Life Absolutely
Matt Coldrick Sweet as Rain Absolute Ambient
1999 Karen Ramirez Lies Bustin' Loose
1997 Irene Grandi Che vita è East West
Jestofunk feat. Jocelyn Brown Special Love Irma Records
Karunesh Punjab (OWG remix) Stoned Asia Music
Peter Andre All About Us Mushroom
Black Star Liner Bollywood Radio (OWG remix) BST
Dusted Under the Sun (OWG remix) Go Beat
1997 Patty Pravo Pensiero stupendo '97 Epic
Shpongle Dorset Perceptions Twisted Records
Cool Jack Jus' come AM PM
Raiz Astrigneme Nun
Rebbie Jackson Yours Faithfully Sony Music
Rey Over My Shoulder Volume Records
Janet Rushmore Pleasure Free Town
Emilia Singular Formula Bustin' Loose
Angelmoon All I Want V2
Cosmic Rocker Liquid Medium Kickin Music
Siamese Minds Life Positiva
1999 Almamegretta O mmeglio d'a vita BMG
Doof Star Over Parvati (OWG remix) Twisted
New Clear Family Generation of Love Warner
2000 Daniele Groff If You Don't Like It BMG
Francesca Lago Venere e Marte Edel
Infernal Serengeti (OWG remix) Flex Records
Capucino Genetica Electronica Cavernjatt
Love City I Found Lovin' East West
B.A.G. feat. Taka Boom Back Up 2R Records
Jeanie Tracy Happiness Deconstruction
Pino Donaggio Theme from Brian de Palma's Movie "Carrie" Six Degrees
Indiana Who's in My Vein Platipus
L.A. Believers She Said Jam It UK

Produzioni e progetti[modifica | modifica wikitesto]

Progetto/Artista Lavoro Anno
Indubious Album, "The 7th generation", produzione 2013
Gaudi Album "In between times", produzione e composizione 2013
Marty Dread Tracks "What I am" and "Nuclear Ting", produzione 2012
Everlasting Album compilation, selezione e mixaggio 2012
Noia track "Time is over me" - rmx with The Orb 2012
Adriano K track "Juan del Monte - rmx with The Orb 2012
Lamb track "build a fire", remix 2012
Trentemøller track "Always something better", remix 2011
The Orb and Lee Scratch Perry track "Soulman", remix 2011
David Harrow track "This is the earliest we're ever been late" (Screen remix)
Animation track "Miles runs the voodo down" 2011
Screen album "We are Screen" produzione e composizione 2012
Delhi2Dublin track "Raise it up" remix 2011
The Orb and David Gilmour track "Metallic Spheres" remix 2011
The Upsetters track "The good, the bad and the Upsetter" rmx with The Orb 2011
Ganga Giri track "Good Voodoo" remix 2011
The Orb track "Meandering through the emerald turf" remix 2011
HFB track "140 billion" 2010
Gaudi E.P. "Bad Boy Bass - Remixes" produzione e composizione 2010
Tatu track "Time of the moon" remix 2010
Kaya Project track "Calico stomp" remix 2010
Gaudi album "No Prisoners", produzione e composizione 2010
Joy track "Rockstar 4 the night" 2010
Gaudi & Nusrat Fateh Ali Khan E.P "Dub Qawwali- Remixes", produzione e composizione 2008
Meditronica track "Ki Eshmera Shabbat", remix 2010
Desmond Dekker track "What a Wonderful World", remix with The Orb 2010
Kaya Project track "Calico Stomp", remix 2010
Yavanna brano "Una donna migliore", Arrangiamento e Produzione 2009
The Bastard Sons of Dioniso Album "In stasi perpetua", Arrangiamenti vocali e composizione con i The Bastard Sons Of Dioniso 2009
The Bastard Sons of Dioniso brano "L'amor carnale", Arrangiamenti vocali e composizione con i The Bastard Sons Of Dioniso 2009
Grandmaster Flash brano "What if no more hip hop", Theremin e moog 2008
Hardage feat. Gaudi brano “So Bright”, Composizione e Moog 2008
Aram Quartet brano “Chi (Who)”, Arrangiamenti vocali e composizione con Morgan 2008
Almamegretta feat. Horace Andy brano "Just say who", ingegnere del suono e remix 2008
Gaudi + Nusrat Fateh Ali Khan Album “Dub Qawwali”, production and writing 2007
Let It Ride colonna Sonora del film 2007
Ashtech Produzione e Composizione album “Walkin’ Target” 2007
Sounds From The Ground feat. Gaudi brano "Palmprint", composizione + Theremin 2006
Gaudi & Greg Hunter brano "Gyp", produzione e composizione 2006
Sub Signals Vol 1 Album compilation, selezione e mixaggio 2006
B+ brano "Make your move", produzione e composizione 2006
Sali Siva brani "Fly" e "Raga", produzione 2006
Laxula album “In Xile”, masterizzazione 2006
Saros 133 brano “Then whip R.T.”, produzione e composizione 2006
Dub Alchemist brano “M.F. Rainbow” , produzione e composizione 2006
Gaudi brano “Polar storm”, produzione e composizione 2006
Gaudi & Pete Namlook Album "Re:sonate ", produzione e composizione con Pete Namlook 2006
Saros 133 brano “To the source”, produzione e composizione 2006
Lee Scratch Perry brani "Kaya", "Sun is shining", "Punky reggae Party", programmazione 2005
Irene Grandi brani Lasciala andare e Lady picche, composizione 2005
Gaudi & Tripswitch brano "on the edge", produzione e composizione 2005
Gaudi:Testa Album "Continuum ", produzione e composizione con A.Testa 2005
Trispswitch brano "Exiled", percussioni 2005
Elemental Colonna Sonora, composizione e produzione 2004
Gaudi Album "Bass, Sweat & Tears", produzione e composizione 2004
Red Seal brano "Voices from beyond", voce 2004
Echology brano"Canzone Sporca", produzione e composizione con Bejey 2004
The Egg brano "Walking on the snow" produzione e Theremin 2004
Gaudi vs Tripswitch brano "Subdown", produzione e composizione 2004
Sansura brano "This is India", produzione e composizione 2004
The Dum Dum project feat.OWG brano “Monsoon tears” produzione e composizione 2003
Infected Mushroom brano "Drop Out" (Redseal rmx), Theremin 2003
Orchestral World Groove brano “Mastani” produzione e composizione con Swati Natekar 2003
Shakespeare's “The Tempest Colonna Sonora, produzione e composizione con M.Nunzi 2003
Simple Minds brano The Man Who Sold the World produzione remix 2003
Trance Pause brano “I was made for loving you” produzione 2003
Bag feat.Taka Boom brano “Back up” produzione e remix 2002
My Beautiful Laundrette composizione colonna Sonora e produzione album 2002
High Speed colonna Sonora, produzione e composizione 2002
The Ride colonna Sonora, produzione e composizione 2002
Weirdub album “Recreational” co-production with Dr.Cat & P.Polcari 2002
X-Sample brano “All night Tong” produzione e composizione 2002
Kakatsitsi brano “Fron on front” produzione e ingegnere del suono 2002
The Pipeline brano “It's gaz!” produzione e composizione 2002
Re-Vinyl brano“Lead man holler” produzione e remix 2001
Luna Rossa colonna Sonora, brano “Astrigneme” remix 2001
Karin Lopez 2 brani, produzione e composizione 2001
Cuore scatenato colonna Sonora, produzione e composizione con Raiz e P.Polcari 2001
Linda Berton brano “Million dollars” produzione con Dr Ca 2001
Shawn Lee tournée Francese come Theremin player 2001
C&D brano “Wake up everybody” produzione e composizion 2001
Ethnosphere 3 brani, produzione e composizione con A.Testa 2001
Elisa brano A little over zero Theremin 2000
Native soul brano “Da mi alma ” produzione e composizione 2000
Romina Johnson feat Wess brano “Love & happiness” produzione 2000
Ruby Sue brano “Be strong” produzione e composizione 2000
Ornella Vanoni & Delta V brano “L'infinito” Theremin 2000
R-Cyia brano “True to love produzione e composizione 2000
Z Star 2 brani, produzione 2000
Una 3 brani, produzione con Roberto Vernetti 2000
I choose tv sigle televisive, produzione e composizione 2000
Nerise 3 brani, produzione e composizione 2000
Gaudi album “Earthbound” produzione e composizione 1999
Rey feat.General Levy brano “Something that you remind me” produzione con Dr.Cat 1999
Sony Playstation spot televisivo, produzione e composizione 1999
Camouflage 2 brani, produzione e composizione 1999
Jasper Mattsson brano “Natural” produzione con R.Vernetti 1999
Lia 4 brani, produzione e composizione 1999
Fiorucci spot televisivo, produzione e composizione 1999
Newblood colonna Sonora, composizione 1999
Wuber spot televisivo, produzione e composizione 1999
Da click 2 brani, produzione e composizione 1999
Gaudi album “Earthbound in dub” produzione e composizione 1999
Nicole Lacy 4 brani, produzione 1999
Mad Master Moog brano“Cadillac kitsch” produzione e composizione 1999
Hanna P. 4 brani, produzione e composizione 1999
MTV 12 sigle musicali, produzione e composizione 1999
Dub alchemist feat. brano “Matre terra” produzione e composizione con A.Testa 1999
Kieran vibes 4 brani, produzione e composizione 1999
Moni brano “Giant” produzione 1999
Caroline Henderson brano ‘Bigger” produzione 1999
Longines spot televisivo, produzione e composizione 1999
Xango 4 brani, produzione 1999
M.K Ultra 4 brani, produzione 1999
Nerise 3 brani, produzione e composizione 1999
MTV Europe Music Awards TV show, produzione e composizione 1998
Mas que nada film colonna sonora, produzione e composizione 1998
Str8 playaz 3 brani, produzione e composizione 1998
Dub alchemist feat. Shade brano “Kala”, produzione e composizione con D.Mantovani 1998
Manuela Panizzo 2 brani, produzione 1998
Lo Williams 3 brani, produzione 1998
Express newspaper spot televisivo, produzione e composizione 1998
Jesper Mattsson brano “More” produzione 1998
Lancia spot televisivo, produzione e composizione 1998
Dub Alchemist brano “Love planet” produzione e composizione 1998
Margaux 2 brani, produzione 1998
Irene Grandi brano “Non ti scrivero”, composizione 1998
Masq 2 brani, produzione 1998
Energie Jeans spot televisivo, produzione e composizione 1998
Diane Charlemagne brano “Star people” produzione 1997
Dub alchemist brano “Honolulu spaceship” produzione e composizione 1997
Noel McCoy 2 brani, produzione 1997
NTT album “Tranquilandia” co-production/writing 1997
Jane Kumada 1 brano, produzione 1997
Top Cat brano “Ashes to ashes” produzione 1997
Why brano “Sweet like chocolate” produzione 1997
Antoniette 2 brani, produzione 1997
Tangina Skye album “Lost boys” produzione 1996
Dub alchemist brano “Wild strawberry” produzione e composizione 1996
Ultraviolet Zero album “Sound of Anatomy” produzione e composizione con P.Atzei 1996
Lippy Lou brano “Stress” produzione 1996
Valerie Malcolm 2 brani, produzione e composizione 1996
Jackie Quinn 2 brani, produzione e arrangiamenti 1996
Los Angels brano “I want to break free” produzione con Dj Angelino 1995
Dub Alchemist brani “Retrospective” e “3 o clock” produzione e composizione 1995
Ohm Guru brani “Albero” e “Montagna”, produzione e composizione 1994
D.I.F brano “Der berlinger” produzione e composizione con Ohm Guru 1994
Lainz Ep “Vinile” produzione, composizione e voce 1994
Francesco Baccini brano “Lei sta con te” produzione e composizione con Glezos 1994
Ricky Gianco brano “Anche un vagabondo” 1993
Aseo brano “Ghe sboro” produzione e composizione 1993
Gaudi album “Gaudium magnum”, voce, produzione e composizione 1992
To-sse brano “Legala” composizione e voce 1992
Gaudi album “Basta poco” voce, produzione e composizione 1991
Katia Sandrolini brano “Aspettando niente” produzione e composizione 1990
Isola Posse All Star brano “Stop al panico”, programmazione conTubi Forti 1990
National Rare Groove brano “Talking to you” produzione e composizione con Ohm Guru 1990
Dr Muff & Crazy Stuff brano “Don't forget this”, voce e produzione con Tubi Forti 1989
National Rare Groove brano “Let's dance” composizione e produzione con Ohm Guru 1989
Rettore brano “Zan zan zan” programmazione con Tubi Forti 1989
Xango ep “Raggheddafi” , produzione conTubi Forti 1989
Deep signs ep “Behind the wall” , produzione con Tubi Forti 1989
4 T thieves brano “Etnotechno” , composizione e produzione con Tubi Forti 1989
Africa bosso 2 brani, produzione con Tubi Forti 1989
Mia Martini tour come tastierista 1988
Disciplinatha album “Abbiamo pazientato 40 anni..” tastiere 1987
Raptus ep “Peggio della colla” voce, produzione e composizione con Ohm Guru 1986
Crocodile tears 4 brani, tastiere 1986
Bamboo company brano “Non sai” composizione, tastiere 1985
Violet Eves tour come tastierista, album “Incidental glance” 1985
The Gang album “Barricada” tastiere 1985
XXX brano “Skate X” produzione e composizione con Roberto Vernetti 1985
Sold Out film colonna Sonora, composizione con Bamboo Company 1985
Red Light brano “We can” composizione con S.Pirani 1984
Wild Planet brano “He's a woman” tastiere e arrangiamenti 1981
Paranoise album “Doctor, I'm a fish” produzione e composizione 1980

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Video-clip tratto dall'album Piccolo è bello del 1992, con Lele Gaudi e Gianfranco Manfredi
  2. ^ Theremin world
  3. ^ profilo artistico, The Big Chill
  4. ^ emusic.com
  5. ^ http://www.discogs.com/release/51616
  6. ^ Mansunheaven.co.uk
  7. ^ Gaudì, un "emigrante" di successo, articolo KataWeb Musica del 1999
  8. ^ Download Earthbound by Gaudi | eMusic
  9. ^ http://www.discogs.com/release/658141
  10. ^ articolo su videomusica.it di Tamara Salidu
  11. ^ Audiojelly.com
  12. ^ √ Comunicato Stampa: Al via i preparativi per 'La tempesta' del jazzista Massimo Nunzi - Rockol
  13. ^ Elemental di Gaudi & Michel Moglia, NOTTE BIANCA A ROMA, 18 settembre 2004
  14. ^ articolo "Ambient with an edge"
  15. ^ recensione album Re:sonate, goadelic.com
  16. ^ recensione su Billboard
  17. ^ recensione e profilo artistico, bbc.co.uk
  18. ^ Profilo/Bio, www.xfactor.rai.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 229379509