Gas d'altoforno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il gas d'altoforno è una miscela di gas che si ottiene come sottoprodotto della ghisa in altoforno. La sua composizione media è: 60% N2, 24% CO, 12% CO2, 4% H2 e ceneri.

Nella parte bassa dell'altoforno viene insufflata aria arricchita di ossigeno preriscaldata a circa 1000 °C. Questa arriva in contatto con il coke che si incendia con produzione di CO e CO2 secondo l'equilibrio di Boudouard. Il gas risale l'altoforno riducendo l'ossido di ferro a ferro metalico, ma non tutta la CO vene ossidata a CO2.

I gas che escono dal forno (gas d'altoforno) sono ancora ricchi di CO e quindi possono essere impiegati come combustibili, dopo la separazione delle ceneri.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Silvestroni, Fondamenti di chimica, 4ª ed., Roma, Veschi Editore, 1974.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia