Gary Kikaya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gary Kikaya
Dati biografici
Nazionalità RD del Congo RD del Congo
Atletica leggera Atletica leggera
Dati agonistici
Specialità 400 metri piani
Carriera
Nazionale
2003- RD del Congo RD del Congo
Palmarès
Campionati mondiali indoor 0 0 1
Campionati africani 1 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Gary Kikaya (Lubumbashi, 4 febbraio 1980) è un atleta della Repubblica Democratica del Congo.

All'età di 12 anni si trasferisce con la famiglia a Johannesburg, in Sudafrica, dove il padre è stato ambasciatore. Come per la maggior parte dei giovani sudafricani si è avvicinato allo sport con rugby e calcio.

Carriera scolastica[modifica | modifica sorgente]

Ha frequentato la Queens High School di Johannesburg, dove ha militato come atleta nella categoria senior nel 1999 dopo aver visto la Coppa del Mondo disputata l'anno precedente a Johannesburg. Dopo aver vinto una borsa di studio della Rand Afrikaans University (RAU), conosciuta adesso come Università di Johannesburg (UJ), è passato successivamente all'Università del Tennessee, dove si è laureato in sociologia.

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Gary è il figlio dell'ambasciatore Kikaya bin Karubi, precedentemente Ministro dell'Informazione e Assistente Speciale del Presidente Joseph Kabila. Kikaya attualmente vive e lavora a Raleigh (Carolina del Nord).

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

  • Kikaya è diventato il più veloce atleta non americano di tutti i tempi sui 400m (11° al mondo) quando stabilì il record africano con 44"10 arrivando secondo dopo Jeremy Wariner nella finale del World Athletics Final del 2006 a Stoccarda.[1]

Record personali[modifica | modifica sorgente]

  • 200 m - 20"40 - 2006
  • 300 m - 31"95 - 2005
  • 400 m - 44"10 - 2006
  • 55 m indoor - 6"20 - 2005
  • 200 m indoor - 21"23 - 2003
  • 400 m indoor - 45"71 2003

Progressione sui 400 m

Anno Tempo
2001 45"58
2002 44"53
2006 44"10

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ iaaf.org - World Athletics Final 2006 - Results 400 Metres M Final

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]