Gary Anderson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gary Anderson
Dati biografici
Nazionalità Sudafrica Sudafrica
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Placekicker
Squadra Ritirato
Ritirato 2004
Carriera
Giovanili
1978 - 1981 Stemma Syracuse Orange Syracuse Orange
Squadre di club
1982 - 1994 Stemma Pittsburgh Steelers Pittsburgh Steelers
1995 - 1996 Stemma Philadelphia Eagles Philadelphia Eagles
1997 Stemma San Francisco 49ers S. Francisco 49ers
1998 - 2002 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
2003 - 2003 Stemma Tennessee Titans Tennessee Titans
Statistiche aggiornate al 19 maggio 2013

Gary Allan Anderson (Parys, 16 luglio 1959) è un ex giocatore di football americano sudafricano che ha giocato nel ruolo di placekicker nella National Football League (NFL). Fu il primo kicker ad aver una "stagione regolare perfetta" dopo aver segnato tutti i tentativi di field goal e di extra point nella stagione 1998.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Anderson fu scelto dai Buffalo Bills nel Draft NFL 1982[1] ma fu svincolato prima dell'inizio della stagione regolare. Nel giro di pochi giornì si accasò come free agent coi Pittsburgh Steelers con cui trascorse dodici stagioni. Nelle stagioni 1995 e 1996 invece, Anderson di trasferì ai Philadelphia Eagles, dopo di che nel 1997 passò San Francisco 49ers.

Anderson si distinse per l'aver indossato una maschera protettiva a una sola barra per tutta la sua carriera, finché la NFL la dichiarò irregolare nella sua ultima stagione, quella del 2004. A Gary e al punter degli Arizona Cardinals Scott Player fu concesso però di continuare ad utilizzarla grazie a una clausula di anzianità.

Nel 1998, Anderson firmò coi Minnesota Vikings, segnando tutti i 35 tentativi di field goal e i 59 tentativi di extra point durante la stagione regolare, diventando il primo kicker a finire con una percetuale di completamento del 100% in entrambi i campi. L'unico suo errore giunse nei playoff, nella finale della NFC contro gli Atlanta Falcons, permettendo ai Falcons di pareggiare la gara e alla fine di vincere ai supplementari, qualificandosi per il Super Bowl XXXIII. Anderson rimase coi Vikings fino al 2002. Nel 2000 superò il leggendario George Blanda diventando il leader di tutti i tempi della NFL per punti segnati (fu superato nel 2006 da Morten Andersen). Anderson disputò le sue due ultime stagioni coi Tennessee Titans nel 2003 e 2004. Gary giocò 23 anni nella NFL: solo Morten Andersen e George Blanda ebbero carriere più lunghe.

Vittorie e premi[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Field goal tentati 672
Field goal segnati 538
Punti segnati 2.434

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1982 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 18 ottobre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]