Garou: Mark of the Wolves

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Garou: Mark of the Wolves
Mark of the Wolves.jpg
Titolo originale 餓狼 MARK OF THE WOLVES
Sviluppo SNK
Pubblicazione SNK
Serie Fatal Fury
Data di pubblicazione 11 novembre 1999
Genere Picchiaduro a incontri
Modalità di gioco Singolo giocatore, Due giocatori
Piattaforma Neo Geo, Dreamcast, PlayStation 2
Distribuzione digitale PlayStation Network, Xbox Live
Fascia di età ESRB: T

Garou: Mark of the Wolves (餓狼 MARK OF THE WOLVES?), anche conosciuto come Fatal Fury: Mark of the Wolves per Dreamcast, è un videogioco di combattimenti a incontri prodotto dalla SNK, originariamente per Neo Geo. È il nono ed ultimo titolo della serie Fatal Fury, ambientato dieci anni dopo la morte di Geese Howard in Real Bout Fatal Fury. Questo videogioco è principalmente conosciuto per aver spinto le capacità grafiche del Neo Geo.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Utilizzabili[modifica | modifica wikitesto]

  • Francia Bonne Jenet
  • Giappone Freeman
  • Giappone Gato Futaba
  • Stati Uniti Grant
  • Messico Griffon Mask (conosciuto anche come Tizoc)
  • Giappone Hokutomaru (allievo di Andy Bogard)
  • Giappone Hotaru Futaba (sorella di Gato)
  • Stati Uniti Kain Roger Heinlein
  • Regno Unito Kevin Ryan (lontano parente di Blue Mary)
  • Corea del Sud Kim Dong Hwan (figlio di Kim Kaphwan)
  • Corea del Sud Kim Jae Hoon (figlio di Kim Kaphwan)
  • Spagna Marco Rodriguez (conosciuto anche come Kushnood Butt , allievo di Ryo Sakazaki)
  • Stati Uniti Rock Howard (figlio di Geese Howard allenato da Terry Bogard)
  • Stati Uniti Terry Bogard (versione Wild Wolf, invecchiato e con vestiti diversi rispetto al Terry del Fatal Fury originale)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi