Garnet Bailey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Garnet Bailey
Dati biografici
Nome Garnet Edward Bailey
Nazionalità Canada Canada
Altezza 180 cm
Peso 82 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala sinistra
Tiro Sinistro
Ritirato 1981 - giocatore
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1964-1967 Edmonton Oil Kings Edmonton Oil Kings 101 70 74 144
Squadre di club0
1967-1968 Oklahoma C. Blazers Oklahoma C. Blazers 41 8 18 26
1968-1973 Boston Bruins Boston Bruins 247 33 50 83
1968-1969 Hershey Bears Hershey Bears 69 28 42 70
1970-1971 Oklahoma C. Blazers Oklahoma C. Blazers 11 3 8 11
1973-1974 Detroit Red Wings Detroit Red Wings 58 11 25 36
1974-1975 St. Louis Blues St. Louis Blues 71 22 29 51
1975-1978 Washington Capitals Washington Capitals 207 43 71 114
1978-1979 Edmonton Oilers Edmonton Oilers 40 5 4 9
1979-1980 Houston Apollos Houston Apollos 7 1 0 1
1980-1981 Wichita Wind Wichita Wind 1 0 0 0
NHL Draft
1966 Boston Bruins Boston Bruins 13a scelta ass.
Dirigente
1981-1994 Edmonton Oilers Edmonton Oilers Scout
1994-2001 Los Angeles Kings L.A. Kings Scout
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 luglio 2012

Garnet Edward Bailey detto Ace (Lloydminster, 13 giugno 1948New York, 11 settembre 2001) è stato un hockeista su ghiaccio e allenatore di hockey su ghiaccio canadese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Myre crebbe a livello giovanile con la maglia degli Edmonton Oil Kings vincendo nel 1966 la Memorial Cup. Quello stesso anno fu scelto in occasione dell'NHL Amateur Draft dai Boston Bruins in tredicesima posizione assoluta.[1]

Iniziò l'avventura da professionista con i Boston Bruins, facendo esperienza anche nelle leghe minori come la Central Hockey League e la American Hockey League, vincendo una Calder Cup con gli Hershey Bears. Bailey rimase a Boston fino al 1973 conquistando due Stanley Cup.[1] Dopo brevi esperienze con i Detroit Red Wings e i St. Louis Blues Bailey vestì per tre anni la divisa dei Washington Capitals.

Concluse la carriera da giocatore all'inizio degli anni '80 dopo aver militato un anno nella World Hockey Association con gli Edmonton Oilers, affiancando il giovane Wayne Gretzky.[2] Dopo il ritiro fu assunto dagli Oilers nel ruolo di scout, assistendo così alla conquista di cinque Stanley Cup, mentre a partire dal 1994 passò ai Los Angeles Kings con lo stesso incarico.[2]

Morì nello schianto del volo United Airlines 175 contro la Torre Sud del World Trade Center durante gli attentati dell'11 settembre 2001.[3] Fra le varie iniziative in suo onore nel 2012 i Kings decisero di chiamare la loro mascotte "Bailey".[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Boston: 1969-1970, 1971-1972
Hershey: 1968-1969
Edmonton: 1966

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) 1966 NHL Amateur Draft -- Garnet Bailey, hockeydraftcentral.com. URL consultato il 3 luglio 2014.
  2. ^ a b (EN) Legends of Hockey - Player - Garnet Bailey, legendsofhockey.net. URL consultato il 3 luglio 2014.
  3. ^ (EN) "Ace" Bailey, Gretzky's friend and mentor, among the 9/11 dead, Edmonton Sun, 10 settembre 2011. URL consultato il 3 luglio 2014.
  4. ^ (EN) Ace Bailey’s spirit lives on in hockey and the Los Angeles Kings, sportingnews.com, 7 giugno 2012. URL consultato il 3 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]