Garbiñe Muguruza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Garbiñe Muguruza Blanco)
Garbiñe Muguruza Blanco
Muguruza WM14 (13) (14456980118).jpg
Garbiñe Muguruza Blanco al Torneo di Wimbledon 2014
Dati biografici
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 182 cm
Peso 73 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 183 - 90 (67,30%)
Titoli vinti 1 WTA, 7 ITF
Miglior ranking 22° (22 settembre 2014)
Ranking attuale 22ª (30 settembre 2014)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 4T (2014)
Francia Roland Garros QF (2014)
Regno Unito Wimbledon 2T (2013)
Stati Uniti US Open 1T (2012, 2014)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 37 - 23
Titoli vinti 3 WTA, 1 ITF
Miglior ranking 15° (22 settembre 2014)
Ranking attuale 17ª (30 settembre 2014)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2014)
Francia Roland Garros SF (2014)
Regno Unito Wimbledon 3T (2014)
Stati Uniti US Open 3T (2014)
Altri tornei
WTA Championships QF (2014)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 4 agosto 2014

Garbiñe Muguruza Blanco (Caracas, 8 ottobre 1993) è una tennista spagnola.

Il suo più importante risultato raggiunto in un torneo del Grande Slam è stato il quarto di finale agli Open di Francia 2014, dove al secondo turno aveva battuto la numero uno del mondo Serena Williams.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a giocare all'età di 5 anni.[1] Dopo una breve carriera nel circuito ITF dove riesce a conquistare sei titoli in singolare e uno nel doppio[2] fa il suo esordio nel circuito WTA.

2012[modifica | modifica wikitesto]

Grazie ad una wild-card ottiene l'accesso al Sony Ericsson Open 2012, suo primo torneo nel circuito principale.[3]. A Miami elimina nel primo match Ayumi Morita e a quello successivo la testa di serie numero nove e già seconda in classifica Vera Zvonarëva. Riesce a raggiungere il quarto turno grazie alla vittoria sull'italiana Flavia Pennetta. L'ultima esordiente ad aver superato tre turni in un torneo era stata Sabine Auer nel 1998.[3] La sua scalata si ferma in ogni caso al quarto turno dove Agnieszka Radwańska la elimina in due set.
Ottiene una wild-card anche per il Barcelona Ladies Open ed elimina la connazionale Arantxa Parra Santonja con un doppio 6-3 prima di arrendersi alla testa di serie numero 2, Julia Görges, riuscendo a portare comunque il match al terzo set.
Supera le qualificazioni per il Grand Prix SAR La Princesse Lalla Meryem e nel tabellone principale supera Anna Tatišvili, Patricia Mayr-Achleitner ma si ferma ai quarti di finale contro Kiki Bertens.
A giugno 2012 partecipa alle qualificazioni per il Torneo di Wimbledon ma, dopo aver sconfitto Elina Svitolina viene eliminata al secondo turno dall'italiana Maria Elena Camerin con il risultato di 6-4, 6-2. Chiude l'anno al 104º posto nella classifica mondiale.

2013[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la nuova stagione giocando a Hobart e riesce a vincere il torneo di doppio insieme a María Teresa Torró Flor[4]. Agli Australian Open viene sconfitta al secondo turno da Serena Williams mentre ad Indian Wells si avventura fino al quarto turno, dopo aver superato le qualificazioni, dove viene eliminata da Angelique Kerber. A giugno partecipa al TOPSHELF Open, torneo sull'erba in preparazione per Wimbledon, e raggiunge la sua prima semifinale WTA superando sulla sua strada le due teste di serie Mona Barthel e Dominika Cibulková.[5] Salta l'ultima parte della stagione per operarsi alla caviglia.

2014[modifica | modifica wikitesto]

A gennaio conquista il torneo di Hobart su Klára Zakopalová dopo aver superato le qualificazioni e senza aver concesso un set nel tabellone principale e il mese successivo le due si scontrano nuovamente in finale, a Florianópolis, dove la tennista ceca si prende la rivincita in tre set.

Il primo Slam della stagione, l'Australian Open, la vede accedere per la prima volta agli ottavi di un Major. Durante il torneo elimina al primo turno l'estone Kaia Kanepi, testa di serie numero 24, e al terzo la danese Caroline Wozniacki (numero 10 del seeding), prima di arrendersi alla polacca Agnieszka Radwańska, quinta forza del tabellone.[6]

Al secondo turno del Roland Garros estromette, contro ogni pronostico, la numero 1 del mondo - nonché detentrice del titolo parigino - Serena Williams, vincendo 6-2 6-2.[7] Muguruza vince in due parziali anche l'incontro successivo, opposta alla slovacca Anna Schmiedlová: 6-2 6-4 il punteggio. Accede per la sua prima volta in carriera ai quarti di finale battendo la francese Pauline Parmentier per 6-4 6-2. Tuttavia, la sua corsa si arresta per mano della futura vincitrice del torneo parigino Marija Šarapova che la sconfigge in tre set (1-6 7-5 6-1).[8] A Wimbledon viene eliminata al primo turno dalla statunitense Coco Vandeweghe.

Nel mese di luglio prende parte al torneo di Stanford, dove viene malamente eliminata ai quarti di finale da Angelique Kerber con un netto 6-2, 6-1. Successivamente viene sconfitta al secondo turno della Rogers Cup di Montréal, dalla russa Marija Šarapova in tre set (6-4, 3-6, 6-1).

Statistiche WTA[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Dal 2009
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 11 gennaio 2014 Australia Moorilla Hobart International, Hobart Cemento Rep. Ceca Klára Zakopalová 6-4, 6-0

Sconfitte (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Dal 2009
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 1º marzo 2014 Brasile WTA Brasil Tennis Cup, Florianópolis Cemento Rep. Ceca Klára Zakopalová 6-4, 5-7, 0-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (3)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Dal 2009
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (1)
International (2)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 12 gennaio 2013 Australia Moorilla Hobart International, Hobart Cemento Spagna María Teresa Torró Flor Ungheria Tímea Babos
Lussemburgo Mandy Minella
6-3, 7-65
2. 27 aprile 2014 Marocco Grand Prix SAR La Princesse Lalla Meryem, Marrakech Terra rossa Svizzera Romina Oprandi Polonia Katarzyna Piter
Ucraina Maryna Zanevs'ka
4-6, 6-2, [11-9]
3. 3 agosto 2014 Stati Uniti Bank of the West Classic, Stanford Cemento Spagna Carla Suárez Navarro Polonia Paula Kania
Rep. Ceca Kateřina Siniaková
6-2, 4-6, [10-5]

Sconfitte (2)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Dal 2009
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (1)
Premier 5 (0)
Premier (1)
International (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 10 maggio 2014 Spagna Mutua Madrid Open, Madrid Terra rossa Spagna Carla Suárez Navarro Italia Roberta Vinci
Italia Sara Errani
4-6, 3-6
2. 20 settembre 2014 Giappone Toray Pan Pacific Open, Tokyo Cemento Spagna Carla Suárez Navarro Zimbabwe Cara Black
India Sania Mirza
2-6, 5-7

Statistiche ITF[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (7)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000
Torneo $75.000
Torneo $50.000
Torneo $25.000 (3)
Torneo $10.000 (4)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 20 dicembre 2009 Spagna $10 000 Vinaros, Vinaròs Terra rossa Bosnia ed Erzegovina Ema Burgić 6-2, 3-0 rit.
2. 14 febbraio 2010 Spagna Torneo Mallorca II, Maiorca Terra rossa Polonia Katarzyna Kawa 3-6, 6-2, 6-0
3. 24 aprile 2011 Spagna Torneo Internacional Ciutat de Torrent, Torrent Terra rossa Colombia Marina Giral Lore 6-1, 6-3
4. 19 giugno 2011 Portogallo Montemor Ladies Open, Montemor-o-Novo Cemento Colombia Andrea Gamíz 6–4, 6–4
5. 17 luglio 2011 Spagna ITF Women's Circuit Caceres, Cáceres Cemento Turchia Çağla Büyükakçay 6-4, 6-3
6. 13 novembre 2011 Spagna Femenino Ciudad de Benicarló, Benicarló Terra rossa Bulgaria Elica Kostova 7–63, 64–7, 6–3
7. 18 marzo 2012 Stati Uniti Sheriff Jim Coats Clearwater Women's Open, Clearwater Cemento Stati Uniti Grace Min 6-0, 6-1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ itftennis.com, Garbiñe Muguruza Blanco. URL consultato il 26 marzo 2012.
  2. ^ wtatennis.com, Statistiche sul sito Wta. URL consultato il 26 marzo 2012.
  3. ^ a b Stefano Rosato, La sorpresa Muguruza Blanco, ubitennis.com, 26 marzo 2012. URL consultato il 26 marzo 2012.
  4. ^ hobartinternational.com.au, Muguruza, Torro-Flor Doubles champions, 12 gennaio 2013. URL consultato il 20 marzo 2013.
  5. ^ ubitennis.com, WTA 's-Hertogenbosch: prima semifinale per Muguruza, 21 giugno 2013. URL consultato il 22 giugno 2013.
  6. ^ Wta: Garbine Muguruza results. URL consultato il 30 maggio 2014.
  7. ^ Roland Garros, colpo di scena: fuori le sorelle Williams. URL consultato il 28 maggio 2014.
  8. ^ Roland Garros, Sharapova in semifinale. Affronterà Bouchard. URL consultato il 3 giugno 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]