Garamond (carattere)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Garamond
Garamond
Stile rinascimentale, con grazie
Data di creazione XVI secolo
Disegnatore Claude Garamond
Produttore vari
Esempio
Garamond sample text
Esempi di alcune delle diverse varianti del Garamond

Esistono numerose varianti del carattere tipografico chiamato Garamond, tutte più o meno riconducibili al lavoro del tipografo francese del XVI secolo Claude Garamond.

Il Garamond "originale" è un carattere "con grazie" di stile rinascimentale e tra i caratteri disponibili sul mercato oggi, quello più somigliante all'originale del XVI secolo è il Granjon.

Il Garamond è uno dei caratteri più usati nell'editoria. È il carattere ufficialmente adottato per tutta la corrispondenza elaborata del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. [senza fonte] Un carattere simile al Garamond fu usato anche per stampare le cifre delle targhe automobilistiche italiane fino al 1967[1].

Versioni recenti[modifica | modifica wikitesto]

EB Garamond[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato nel 2011 da Georg Duffner[2], EB Garamond è una versione libera di Garamond, rilasciata con licenza SIL Open Font (OFL) e disponibile su Google Fonts[3]. Duffner ha basato la progettazione da un esemplare stampato di Egelnoff-Berner nel 1592, con caratteri corsivi e greci basato sul lavoro di Robert Granjon, con l'aggiunta di caratteri cirillici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ dal sito targheitaliane.it
  2. ^ (EN) EB Garamond, georgduffner.at. URL consultato il 15 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) EB Garamond, google fonts. URL consultato il 15 ottobre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Anna Cuneo, Il maestro di Garamond, Roma, Sironi, 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]