Gammopatia monoclonale di significato incerto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Gammopatia monoclonale di significato incerto
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 273.1
ICD-10 (EN) D47.2
Sinonimi
MGUS

La gammopatia monoclonale di significato incerto (MGUS, dall'acronimo in inglese di monoclonal gammopathy of undetermined significance) è una condizione patologica caratterizzata dalla proliferazione di un clone plasmacellulare con secrezione nel plasma di componente M (M=monoclonale) in un contesto non riconducibile al mieloma multiplo. Raramente evolve in una neoplasia maligna.

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

Si riscontra prevalentemente in età avanzata (5% delle persone che hanno superato 70 anni, 3% dei 50enni, mentre in persone più giovani si arriva all'1% dei ventenni).

Sintomatologia[modifica | modifica sorgente]

Sovente non presenta alcuna manifestazione, a volte può mostrarsi neuropatia periferica, assenti invece lesioni osteolitiche e anemia. Solo in una piccola minoranza si rileva ingrandimento di milza e linfonodi.

Diagnosi[modifica | modifica sorgente]

La diagnosi è esclusivamente laboratoristica, a differenza del mieloma multiplo in cui è sempre necessaria la biopsia per la diagnosi. Costante è la presenza della componente M, che tuttavia non supera i 3 g/dl, una delle caratteristiche che la differenziano dal mieloma multiplo insieme a:

Terapia[modifica | modifica sorgente]

Non esistono trattamenti efficaci.

Follow up[modifica | modifica sorgente]

Poiché la MGUS ha un rischio di evoluzione in mieloma multiplo dell'1% all'anno è necessario il follow up con esami ematochimici e delle urine. Il rischio di evoluzione perciò è notevolmente basso in confronto al mieloma smoldering e al mieloma singolo che prevedono percentuale di evoluzione in 15 anni pari rispettivamente al 75% e a (quasi) il 100%.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ronald Hoffman, MD, Bruce Furie, MD, Edward J. Benz, Jr., MD, Philip McGlave, MD, Leslie E. Silberstein, MD e Sanford J. Shattil, MD, Hematology, 5th Edition - Basic Principles and Practice, Elsevier Masson, 2008. ISBN 978-1-4377-0647-5.
  • Robbins e Cotran, Le basi patologiche delle malattie (7ª edizione), Torino - Milano, Elsevier Masson, 2008. ISBN 978-88-85675-53-7.
  • Harrison, Principi di Medicina Interna, New York - Milano, McGraw-Hill, 2006. ISBN 88-386-2459-3.
  • Research Laboratories Merck, The Merck Manual quinta edizione, Milano, Springer-Verlag, 2008. ISBN 978-88-470-0707-9.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina