Gallirallus insignis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rallo della Nuova Britannia
RallusInsignisSmit.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Gruiformes
Famiglia Rallidae
Genere Gallirallus
Specie G. insignis
Nomenclatura binomiale
Gallirallus insignis
(P. L. Sclater, 1880)

Il rallo della Nuova Britannia (Gallirallus insignis P. L. Sclater, 1880) è un uccello della famiglia dei Rallidi originario dell'isola omonima[2].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Nell'aspetto il rallo della Nuova Britannia ricorda molte altre specie del genere Gallirallus, come il rallo barrato (G. torquatus). Il piumaggio delle regioni superiori e delle ali è bruno-rossastro, ma le regioni inferiori, dalla gola al sottocoda, sono fittamente barrate di nero e bianco. L'iride è rossa, il becco è nero e le zampe sono rosa.

La coda non è visibile esternamente e le ali sono quasi del tutto atrofizzate, quindi la specie non è in grado di volare. Tuttavia, alcuni studiosi ritengono che possa effettuare brevi spostamenti volando.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

In passato questo rallo era diffuso in tutta la Nuova Britannia, ma attualmente si incontra solo nelle foreste pluviali, sia di pianura che di montagna, fino a 1250 m di quota, soprattutto lungo il corso dei fiumi e nelle foreste di medie altitudini. Nelle foreste secondarie è più raro.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Il rallo della Nuova Britannia è ancora piuttosto diffuso sull'isola in cui vive (la sua popolazione viene stimata sui 2500-10.000 esemplari). Predilige le foreste pluviali ed è diffuso sia nelle pianure che nelle valli montane. Talvolta fa la sua comparsa anche nei giardini, dove probabilmente si spinge in cerca di lumache. Gli abitanti dell'isola, ogni tanto, lo catturano a scopo alimentare con l'ausilio di trappole.

Le abitudini di questo rallo, sfuggente e molto timido, sono quasi del tutto sconosciute. Si nutre soprattutto di invertebrati d'ogni sorta, con preferenza per quelli che vivono nell'acqua, quali vermi, lumache, insetti (mosche, zanzare, efemere) e le loro larve.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Gallirallus insignis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Rallidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 12 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli