Galleria di base della Furka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Galleria di base della Furka
Tipo Galleria ferroviaria
Stato Svizzera Svizzera
Lunghezza 15,44 km
Numero di canne 1
Numero di binari 1
Scartamento 1 000 mm
Alimentazione 11 000 V ~
16,7 Hz
Inizio dei lavori 1973
Apertura 25 giugno 1982
 

La galleria di base della Furka è un tunnel ferroviario a scartamento ridotto della Svizzera, lungo 15,44 km, tra Oberwald (a 1369 m) nel Canton Vallese e Realp (a 1538 m) nel Cantone di Uri. Il tunnel, a semplice binario, ha sostituito la precedente tratta montana che raggiungeva il culmine ai 2160 m sul livello del mare della stazione di Passo del Furka. La tratta precedente che comprende la vecchia galleria di valico della Furka che è lunga 1.874 m è ora utilizzata a scopo turistico. All'epoca della costruzione era il più lungo tunnel ferroviario a scartamento ridotto del mondo[1]

Con la costruzione del tunnel l'area del Matterhorn-Gotthard è stata "avvicinata" per ferrovia al resto del territorio cantonale. Nel periodo invernale infatti, quando il transito doveva essere interrotto e perfino smontate tratte di linea elettrica per preservarle dalle distruttive slavine, ora è possibile continuare i collegamenti.

La costruzione venne approvata dal parlamento della confederazione svizzera nel 1973, con una previsione di spesa stimata in 76 milioni di franchi svizzeri, lievitata nel tempo fino a superare la cifra di 300 milioni di franchi a causa delle difficoltà geologiche impreviste, dato che si pensava di dover perforare roccia compatta ed invece vennero trovate vaste zone di materiale incoerente e saturo d'acqua. Per velocizzare i lavori fu deciso anche lo scavo di una galleria supplementare - denominata Finestra di Bedretto - che da Ronco Bedretto conduce a metà tunnel di base.

Lo scavo della galleria della Furka fu funestato da incidenti sul lavoro nel corso dei quali perdettero la vita 5 operai, di cui 4 italiani e 1 spagnolo; una lapide sul portale del tunnel ne ricorda i nomi assieme alle date di inizio e fine lavori, 1973-1982.

Il tunnel viene attraversato, alla velocità massima di 90 km/h, dai famosi treni Glacier Express e da treni navetta, durante tutto il giorno, per il trasporto di automobili tra Realp e Oberwald in soli 15 minuti. Nel periodo invernale il traffico navetta si intensifica fino alle massime capacità di trasporto.

Geotermia[modifica | modifica wikitesto]

Un'interessante utilizzazione correlata allo scavo del tunnel della Furka è quella dell'utilizzazione delle sue acque di deriva a uso riscaldamento geotermico; con una portata di 5400 litri al secondo alla temperatura di 16° vengono utilizzate a scopo di riscaldamento di 177 abitazioni e impianti vari per una potenza pari a 960 kW[2].[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Beat Moser-Emilio Ganzerla,Furka-Oberalp in Mondo Ferroviario 88
  2. ^ Scheda su Geotermia in Svizzera in PDF
  3. ^ Società Svizzera per la Geotermia

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]