Galassia Nana Irregolare dello Scultore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Galassia Nana Irregolare dello Scultore
Galassia nana irregolare
La Galassia Nana Irregolare dello Scultore
La Galassia Nana Irregolare dello Scultore
Scoperta
Scopritore Laustsen et al.
Anno 1976
Dati osservativi
(epoca J2000)
Costellazione Scultore
Ascensione retta 00h 08m 13,3s
Declinazione -34° 34′ 42″
Distanza 13,4 milioni a.l.
(4,1 milioni pc)
Magnitudine apparente (V) 15,5
Dimensione apparente (V) 1,1 × 0,9 minuti d'arco
Redshift 221 ± 6
Caratteristiche fisiche
Tipo Galassia nana irregolare
Classe IBm
Altre designazioni
SDIG, ESO 349-031, PGC 621
Categoria di galassie nane irregolari

La Galassia Nana Irregolare dello Scultore (o SDIG), da non confondersi con la Galassia Nana dello Scultore, è una galassia minore del gruppo dello Scultore.

Scoperta il 6 novembre 1976[1] analizzando un'immagine presa con il telescopio Schmidt dell'ESO, è una galassia nana posta in direzione della costellazione dello Scultore. Al pari della galassia nana UGCA 442 è una galassia satellite di NGC 7793.

Data la contemporanea presenza di giovani stelle blu e di vecchie stelle rosse si ritiene che la galassia abbia attraversato più fasi di formazione stellare. Non sono state identificate regioni H II di formazione stellare. L'indice di metallicità è basso e l'età media delle stelle di almeno 6 miliardi di anni per la maggior parte della popolazione.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Laustsen, S.; Richter, W.; van der Lans, J.; West, R. M.; Wilson, R. N. - A new dwarf irregular galaxy photographed with the ESO 3.6 m telescope. - Astronomy and Astrophysics, vol. 54, Gen. 1977, p. 639-640 Versione on-line.
  2. ^ GHeisler, Charlene A.; Hill, Tanya L.; McCall, Marshall L.; Hunstead, Richard W. - The Sculptor dwarf irregular galaxy SDIG: present and past - Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 285, n. 2, Feb. 1997, p. 374-386 - Versione on-line.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari