Gaio Atilio Regolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi di nome Gaio Atilio Regolo, vedi Gaio Atilio Regolo (disambigua).
Gaio Atilio Regolo
Roman SPQR banner.svg Console della Repubblica romana
Nome originale Gaius Atilius Regulus
Gens Atilia
Consolato 225 a.C.

Gaio Atilio Regolo[1] (latino: Gaius Atilius Regulus; ... – Campo Regio, 225 a.C.) fu un console romano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Proveniva da una delle maggiori famiglie romane: suo nonno era stato console nel 294 a.C.; suo padre fu il celeberrimo console della Prima guerra punica ed anche il fratello maggiore fu console per ben due volte.

Fu eletto console nel 225 a.C. ed ebbe come collega Lucio Emilio Papo. Fu mandato dal Senato a sedare una rivolta in Sardegna, che riuscì a soffocare in breve tempo. Fu richiamato quindi ad unirsi insieme a Papo per fronteggiare la rivolta dei Galli. Cadde in combattimento nella battaglia di Talamone.

Note[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Fasti consulares Successore LupaCapitolina.png
Marco Valerio Massimo Messala
e
Lucio Apustio Fullone
(225 a.C.)
con Lucio Emilio Papo
Tito Manlio Torquato II
e
Quinto Fulvio Flacco II