Gagliano Castelferrato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gagliano Castelferrato
comune
Gagliano Castelferrato – Stemma
Gagliano Castelferrato – Veduta
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Sicily.svg Sicilia
Provincia Provincia di Enna-Stemma.png Enna
Sindaco Salvatore Zappulla (lista civica Cambiamo Gagliano) dal 10/06/2013
Territorio
Coordinate 37°43′00″N 14°32′00″E / 37.716667°N 14.533333°E37.716667; 14.533333 (Gagliano Castelferrato)Coordinate: 37°43′00″N 14°32′00″E / 37.716667°N 14.533333°E37.716667; 14.533333 (Gagliano Castelferrato)
Altitudine 651 m s.l.m.
Superficie 55 km²
Abitanti 3 679[1] (31-10-2012)
Densità 66,89 ab./km²
Comuni confinanti Agira, Cerami, Nicosia, Nissoria, Regalbuto, Troina
Altre informazioni
Cod. postale 94010
Prefisso 0935
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 086010
Cod. catastale D849
Targa EN
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona D, 1 649 GG[2]
Nome abitanti gaglianesi
Patrono san Cataldo
Giorno festivo 31 agosto
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Gagliano Castelferrato
Posizione del comune di Gagliano Castelferrato nella provincia di Enna
Posizione del comune di Gagliano Castelferrato nella provincia di Enna
Sito istituzionale

Gagliano Castelferrato ('Agghianu in siciliano[3]) è un comune italiano di 3.679 abitanti della provincia di Enna in Sicilia.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Gagliano Castelferrato è situato nella parte settentrionale della provincia di Enna;il suo territorio confina a nord con Troina e Cerami,a nord-ovest con Nicosia,a ovest e a sud-ovest con Nissoria,a sud con Agira,a sud-est e a est con Regalbuto.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Vi tenne il suo ultimo discorso il presidente dell'ENI Enrico Mattei, per celebrare l'inizio dell'attività di estrazione del gas. Al rientro a Milano il suo aereo precipitò, provocandone la morte.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

Chiesa Madre San Cataldo[modifica | modifica sorgente]

La chiesa,posta proprio sotto l'antico e imponente castello rupestre,sembra risalire ai primi anni del XIV secolo.ed è dedicata a san Cataldo vescovo,patrono del paese.La chiesa è formata da tre navate.Quella centrale termina con il presbiterio in fondo al quale è situato un enorme organo a canne(da molti ritenuto il più antico funzionante in Sicilia),e vi si trova un tetto a cassettoni del Seicento.Nelle due navate laterali si possono ammirare gli altari dell'Immacolata e dell'Addolorata(a sinistra),e quelli di san Pietro,della Madonna Assunta e dell'ultima cena(a destra).Infine,vale la pena di ricordare che questa chiesa possiede un prezioso campanile in stile gotico.

Chiesa Santa Maria delle Grazie[modifica | modifica sorgente]

Costruita nel 1575,originariamente era la chiesa dell'attiguo monastero di clausura delle Carmelitane.Di stile barocco,conservava molte opere d'arte di pregevole fattura,e vi si trovavano quattro altari:il primo di santa Teresa,il secondo della Madonna del Rosario,il terzo della Passione di Gesù ed il quarto della Sacra Famiglia.Alla sommità del campanile,inoltre,si trovava una guglia.La chiesa fu però rasa al suolo dai tedeschi nel 1943,per impedire agli americani di attraversare Gagliano e giungere a Troina,essendo essa posta al centro esatto del paese.Fu ricostruita,seppur in stile moderno, negli anni Cinquanta ed attualmente funziona come parrocchia.

Chiesa Santa Maria di Gesù[modifica | modifica sorgente]

La chiesa,con l'attiguo convento,fu costruita nel 1657.Pregevoli opere d'arte in essa presenti sono la statua di S.Maria di Gesù,il quadro della Madonna degli Angeli e soprattutto un crocifisso ligneo attribuito alla scuola del beato Umile da Petralia.La chiesa custodisce altresì un urna con le reliquie di san Maurizio;il convento è oggi abitato dalle suore Sacramentine di Bergamo.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
10 giugno 2013 in carica Salvatore Zappulla Lista Civica (Cambiamo Gagliano) Sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 ottobre 2012.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 292.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia