GACKT

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Gackt)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
GACKT
Gackt durante il Kenshin Festival nel 2008.
Gackt durante il Kenshin Festival nel 2008.
Nazionalità Giappone Giappone
Genere J-rock
Visual kei
J-pop
Periodo di attività 1995 – in attività
Strumento polistrumentista
Etichetta Nippon Crown
Gruppo attuale GacktJob
S.K.I.N. (in sospeso)
Gruppi precedenti MALICE MIZER
Yellow Fried Chickenz
Album pubblicati 9
Studio 6
Live 0
Raccolte 3
Sito web
Gackt logo.png

Gackt Camui (神威楽斗 Kamui Gakuto?), più generalmente conosciuto solo come GACKT (がくと Gakuto?), (prefettura di Okinawa, 4 luglio 1973) è un cantautore, musicista e attore giapponese.

GACKT è un polistrumentista in grado di suonare, oltre che a gran parte degli strumenti tradizionali giapponesi, il pianoforte, la chitarra, la batteria, il basso e la tromba. GACKT conosce inoltre diverse lingue che parla in modo più o meno fluente, quali l'inglese, il francese, il coreano e il mandarino.

"Gackt Camui" è in realtà un nome d'arte ed un gioco di parole[1], e l'artista non ha mai mostrato la minima intenzione di rivelare quello vero. Anche la sua data di nascita ufficiale è stata per lungo tempo avvolta nel mistero: in più occasioni Gackt ha dichiarato di essere nato in Transilvania il 4 luglio del 1540[2]; nella sua autobiografia Jihaku pubblicata nel 2003, però, racconta di essere nato ad Okinawa, durante il filmato iniziale per il suo tour THE SIXTH DAY & THE SEVENTH NIGHT del 2004 compare una lapide con su inciso l'anno 1973 ed, infine, nel 2009[3] il cantante ha pubblicamente ammesso che nel 2010 avrebbe compiuto 37 anni e, quindi, di essere nato nel 1973.

A partire dal 2010 la grafia corretta per scrivere il nome di quest'artista è tutto maiuscolo: GACKT.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gackt Camui è nato nel 1973 ad Okinawa, in Giappone, ma è cresciuto a Kyōto. I suoi genitori (il padre è un musicista) gli hanno impartito un'educazione severa e molto legata alla tradizione, imponendogli, tra l'altro, lo studio del pianoforte sin dall'età di tre anni.
All'età di 7 anni, dopo aver rischiato di annegare in mare, Gackt dichiara di aver sviluppato un'estrema sensibilità nei confronti della morte (quasi come se potesse sentirla e, in particolare, vedere coloro che sono morti), sensibilità che pare lo accompagni tuttora. Gackt, segnato da una salute particolarmente fragile, venne ricoverato in un ospedale pediatrico, dove fu costretto a rimanere per un lungo periodo che ricorda tuttora con grande dolore. L'adolescenza di Gackt è stata, per un lungo periodo, segnata dalla solitudine e dalla ricerca di un senso nella propria esistenza. Gackt odiava dover studiare il pianoforte, seppure amasse profondamente la musica classica, e fu solo il suo spirito estremamente competitivo a indirizzarlo verso la carriera musicale: scoprendo quanto un suo compagno di classe fosse più bravo di lui nel suonare questo strumento, si applicò fino alla sfinimento nel tentativo di superarlo, trovando così finalmente piacevole lo studio del pianoforte, non più visto come un'imposizione dei genitori. A tal proposito Gackt ripete sempre la frase "non è che voglio vincere; è solo che non voglio perdere". Le sue preferenze musicali passarono in seguito agli ottoni (suo padre suonava difatti la tromba). Compiuti 17 anni, i gusti musicali di Gackt cambiarono passando dalla musica classica a quella rock e, per tal motivo, cominciò ad interessarsi agli strumenti chiave del rock contemporaneo. Gackt rimase affascinato dalla batteria e imparò abbastanza bene a suonarla, tant'è che cominciò ad essere ricercato da diverse band giovanili, conoscendo così la gioia di far parte di un gruppo rock. Qualche tempo dopo diede vita, con il suo più caro amico You (con Chacha, il suo attuale chitarrista), ad una propria band, i Cains:feel. Con questo gruppo Gackt fece il suo debutto come autore e cantante, ma è solo con la famosa band visual MALICE MIZER che Gackt riuscirà a raggiungere consensi e popolarità in Giappone e all'estero. Dopo quattro anni, però, il cantante lascia la band e, nel 1999, intraprende la carriera solista affiancato da un gruppo da lui creato e chiamato "Gackt JOB" o "Gackt's Family", che attualmente consiste dei seguenti membri: You (violino e chitarra) e Yukihiro "Chachamaru" Fujimura (chitarra e seconda voce) da sempre a fianco di Gackt, Jun-ji (batteria), Ju-ken (basso) nel Gackt JOB dal 2004, Igao (tastiera) e Yosh (coreografo e ballerino). La carriera da solista ha avuto negli anni e continua ad aver un grandissimo successo e consenso di pubblico e i fans di Gackt (da lui chiamati "Dears") provengono ormai da ogni parte del mondo[4].

Nel 2011 fonda una nuova band , gli YELLOW FRIED CHICKENz[5], band j-pop, il cui album di debutto è atteso il 14 marzo 2012. Gli YELLOW FRIED CHICKENz si scioglieranno ufficialmente li 4 luglio, dopo l'ultimo concerto che si terrà al Budokan[6][7].

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla musica, Gackt si è dedicato anche alla televisione apparendo in diverse trasmissioni (in genere "tragicomiche"), in numerosissime pubblicità e nel telefilm, pare di sua ideazione, Hero's Hero. Gackt è inoltre il co-sceneggiatore e co-protagonista del famoso film MOON CHILD, diretto da Takahisa Zeze, che vede, nel ruolo del vampiro protagonista, il cantante hyde, cantante della band di successo L'Arc~en~Ciel.

Gackt è anche uno scrittore e la sua prima opera è stato il libro Moonchild: Requiem, una serie di racconti che completano la storia presentata nel film MOON CHILD e nei suoi due concept album MOON e Crescent. Nel 2003 è stata invece pubblicata la sua autobiografia Jihaku ("Confessione"), in cui ha riportato pensieri riguardanti anche le sue opere e, naturalmente, gli episodi che più hanno segnato la sua esistenza.

Gackt ha anche lavorato come modello, collabora alla progettazione dei vestiti che indossa durante i concerti ed ha una propria linea di accessori e gioielli (DARTS - Darkside inhabitants).

Un capitolo a parte andrebbe poi dedicato all'amore dimostrato per Gackt dal mondo dei videogiochi: il personaggio del gioco Bujingai per PlayStation 2 è stato modellato sulle sembianze di Gackt che, oltre a dargli la voce, ha anche recitato la sua parte grazie al motion capture; Gackt ha fatto da testimonial per il famoso videogioco Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty in cui appare il suo nome; la Square Enix, una delle case giapponesi produttrici di videogiochi più famosa al mondo, ha scelto due canzoni di Gackt (Redemption) e Longing come tema musicale di Dirge of Cerberus (seguito di Final Fantasy VII, il gioco di ruolo più venduto di tutti i tempi), videogioco in cui Gackt interpreta il ruolo di Genesis (personaggio presente anche e soprattutto nel videogioco per PlayStation Portable, "Crisis Core" ispirato proprio a lui).

Gackt ha recitato per la prima volta in un film hollywoodiano uscito nelle sale cinematografiche nel 2010. Il film, intitolato Bunraku, è stato scritto e diretto da Guy Moshe e ha avuto come attori principali Josh Hartnett e Demi Moore.

La sua voce è stata utilizzata anche per il voice bank "Kamui Gakupo" per lo sintetizzatore vocale Vocaloid, famoso per la idol virtuale Miku Hatsune.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Le specifiche sono indicate fra parentesi "()", eventuali note dopo il punto e virgola ";".

Album[modifica | modifica wikitesto]

Album originali[modifica | modifica wikitesto]

Mini-album[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte, compilation e remix[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 30/09/2003 - Jihaku (自白? "Confessare")

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Dorama[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Gackt ha scritto le sigle per l'OAV Ken il Guerriero - La Trilogia: la OP (sigla d'apertura) è Lu:Na e la ED (sigla di chiusura) è OASIS. Inoltre, le canzoni Longing e REDEMPTION sono state utilizzate come colonna sonora per il videogioco Final Fantasy VII Dirge of Cerberus
  • Nella sua autobiografia Jihaku, Gackt racconta di aver avuto da bambino un'esperienza di pre-morte rischiando di affogare in mare, e ciò l'avrebbe reso molto sensibile al mondo ultraterreno dandogli anche la capacità di percepire gli spiriti[10].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gli ideogrammi del nome di Gackt sono 楽斗 : 楽 ( gaku?) vuol dire "musica", mentre 斗 ( to?) significa "grande"; insieme vanno quindi letto come "la grandezza della musica"
  2. ^ Profilo dell'artista su Gackt Syndrome.
  3. ^ Resoconto della conferenza stampa del NEMURI×GACKT PROJECT.
  4. ^ Biografia dell'artista su Tribute to Gackt Camui
  5. ^ Yellow Fried Chickenz
  6. ^ TokyoNoise.Net - YELLOW FRIED CHICKENZ [News] - La prima risorsa in Italia sul Jpop. Forum, news, gallery e tutte le informazioni sui grandi artisti come Ayumi Hamasaki, U...
  7. ^ YELLOW FRIED CHICKENz to Disband | JaME U.K
  8. ^ GACKT to Release First Single Collection in Six Years!, Musicjapanplus, 25 giugno 2010. URL consultato il 25 giugno 2010.
  9. ^ Il primo titolo scelto era Stay the Decade Alive ed è stata in seguito rinominata.
  10. ^ Secondo capitolo di Jihaku.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 268539894 LCCN: no2006058777