Gabriel Landeskog

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gabriel Landeskog
Gabriel Landeskog in 2012 cropped.jpg
Dati biografici
Nome Gabriel Ingemar John Landeskog
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 184 cm
Peso 93 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala sinistra
Tiro Sinistro
Squadra Colorado Avalanche Colorado Avalanche
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
2008-2009 Djurgården Djurgården 38 8 14 22
2009-2011 Kitchener Rangers Kitchener Rangers 141 74 71 145
Squadre di club0
2009 Djurgården Djurgården 3 0 1 1
2011-2012 Colorado Avalanche Colorado Avalanche 82 22 30 52
2012-2013 Djurgården Djurgården 17 6 8 14
2013- Colorado Avalanche Colorado Avalanche 36 9 8 17
Nazionale
2008-2010 Svezia Svezia U-18 18 12 4 16
2009-2011 Svezia Svezia U-20 10 2 5 7
2011- Svezia Svezia 32 5 9 14
NHL Draft
2011 Colorado Avalanche Colorado Avalanche 2a scelta ass.
Palmarès
Giochi olimpici invernali 0 1 0
Campionato mondiale 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 agosto 2013

Gabriel Ingemar John Landeskog (Stoccolma, 23 novembre 1992) è un hockeista su ghiaccio svedese che gioca come attaccante nella National Hockey League con i Colorado Avalanche. Fu selezionato in seconda posizione assoluta durante l'NHL Entry Draft 2011[1].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Esordi[modifica | modifica sorgente]

Dopo una stagione convincente trascorsa con la maglia del Djurgårdens IF nel massimo campionato giovanile svedese, la J20 SuperElit, Gabriel fece il proprio esordio in Elitserien il 21 febbraio 2009 in un incontro perso per 4-2 contro il Brynäs IF. All'età di 16 anni e 90 giorni diventò il più giovane hockeista ad aver mai militato nella prima squadra del Djurgården.[2][3]. Il primo punto nella Elitserien giunse il 24 febbraio, alla seconda apparizione, con un assist nel pareggio per 2-2 contro lo Skellefteå AIK.[4]

Il 4 agosto 2009 i suoi diritti della Canadian Hockey League furono ceduti dai Plymouth Whalers ai Kitchener Rangers.[5] Al termine della stagione 2009-2010, la prima trascorsa in Nordamerica, Landeskog era in terza posizione fra i rookie della OHL per punti raccolti e per reti segnate.[6] Nei playoff i Kitchener Rangers raggiunsero la finale di conference dove furono eliminati dai Windsor, mentre Gabriel per punti era al terzo posto nella squadra e il migliore fra gli esordienti davanti al compagno di squadra Ryan Murphy.[7]

Il 24 ottobre 2010 Landeskog fu nominato capitano dei Kitchener Rangers, primo giocatore europeo a ricoprire tale ruolo nella storia della franchigia.[8]

Colorado Avalanche[modifica | modifica sorgente]

Landeskog fu scelto in seconda posizione assoluta dai Colorado Avalanche nell'NHL Entry Draft 2011.[9] Eguagliò così Daniel Sedin e Victor Hedman come seconda scelta più alta per un giocatore svedese, alle spalle solo di Mats Sundin, unico giocatore svedese scelto in prima posizione assoluta. Landeskog diventò inoltre il primo giocatore svedese ad essere selezionato al primo giro da una squadra appartenente alla Ontario Hockey League. Dopo il draft i Kitchener Rangers lo rimossero dal loro roster per far spazio ad un nuovo giocatore rassicurati dagli Avalanche che per l'anno prossimo avrebbe già trovato posto in NHL.[10] Uno dei fattori che spinse la dirigenza dei Colorado Avalanche ad offrire subito un posto da titolare a Landeskog per la stagione 2011-12 era l'esigenza di raggiungere il tetto minimo del salary cap.[11]

Landeskog mise a segno la sua prima rete in National Hockey League il 12 ottobre 2011 superando il portiere dei Columbus Blue Jackets Steve Mason con una deviazione su un tiro di Jan Hejda a soli 41 secondi dalla fine del tempo regolamentare.[12] A soli 18 anni e 324 giorni fu il più giovane svedese ad aver mai segnato in NHL. Il 22 ottobre 2011 mise a segno la prima doppietta in NHL nel successo per 5-4 allo shootout contro i Chicago Blackhawks. Il 1º marzo 2012 Landeskog fu nominato Top Rookie della NHL per il mese di febbraio grazie a sette reti e tredici punti totali. Landeskog terminò la stagione 2011-12 con 52 punti, con il primato stagionale della squadra di 22 reti. Al termine della stagione fu incluso nell'NHL All-Rookie Team e durante la cerimonia degli NHL Awards fu premiato con il Calder Memorial Trophy, superando la concorrenza di Ryan Nugent-Hopkins e di Adam Henrique.[13]

Il 4 settembre 2012 Landeskog fu nominato nuovo capitano degli Avalanche, e a soli 19 anni e 286 giorni diventò il più giovane capitano nella storia della NHL.[14] Durante il lockout della NHL nella stagione 2012-13 Landeskog fece ritorno in patria vestendo la maglia del Djurgårdens IF.[15] Al termine della stagione 2013 Landeskog prolungò il proprio contratto per altre sette stagioni, fino al 2021.[16]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Dopo alcuni incontri amichevoli nella primavera del 2009 con la selezione Under-18 prese parte al mondiale di categoria, nel quale la Svezia fu eliminata ai quarti di finale. In sei incontri Gabriel segnò quattro reti. Nel dicembre dello stesso anno invece fu escluso dalla nazionale Under-20 per il mondiale Under-20. Landeskog fu nominato capitano alternativo durante il campionato mondiale U-20 2011,[17] tuttavia poté disputare solo una partita a causa di una distorsione alla caviglia.[18]

Gabriel Landeskog fece il suo esordio con la nazionale maggiore nel Campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2012 ricoprendo ancora una volta il ruolo di capitano alternativo, alle spalle del veterano Daniel Alfredsson eletto capitano. Gabriel fu il secondo giocatore più giovane della Svezia, di circa otto mesi più vecchio del difensore Jonas Brodin[19]. Prese parte anche al mondiale 2013 organizzato in patria; fu autore di quattro punti in dieci partite e conquistò la medaglia d'oro.[20]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Landeskog con la maglia dei Kitchener Rangers.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Svezia Svezia: 2013

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2011-2012
2011-2012
  • OHL First All-Rookie Team: 1
2009-2010

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 2011 NHL Entry Draft First Round Tracker, The Sports Network. URL consultato il 04-08-2012.
  2. ^ (SE) Anders Sundin, Historisk debut: Trodde det skulle smälla mer, Aftonbladet, 22-02-2009. URL consultato il 04-08-2012.
  3. ^ (SE) Jan Bengtsson, Tung förlust för Djurgården, Svenska Dagbladet, 21-09-2009. URL consultato il 04-08-2012.
  4. ^ (SE) Nathanael Söderberg, Ineffektivt DIF kryssade mot Skellefteå, SvenskaFans.com, 24-02-2009. URL consultato il 04-08-2012.
  5. ^ (EN) Damien Cox, Cox: Avs' Landeskog appears destined to stick in NHL, thestar.com, 17-10-2011. URL consultato il 04-08-2012.
  6. ^ (EN) OHL Network, Ontario Hockey League. URL consultato il 04-08-2012.
  7. ^ (EN) OHL Network, Ontario Hockey League. URL consultato il 04-08-2012.
  8. ^ (EN) Landeskog named Rangers captain, Kitchener Rangers, 24-10-2010. URL consultato il 04-08-2012.
  9. ^ (EN) Avalanche selects forward Gabriel Landeskog with No. 2 pick, Denver Post], 24-06-2011. URL consultato il 04-08-2012.
  10. ^ (EN) Ken Campbell, The Hockey News: Headlines: Kitchener Rangers drop Gabriel Landeskog, CHL to review import rule this summer, thehockeynews.com, 28-06-2011. URL consultato il 04-08-2012.
  11. ^ (EN) Adrian Dater, Avs still not at cap floor, Denver Post, 11-07-2011. URL consultato il 04-08-2012.
  12. ^ (EN) Game Summary, Colorado Avalanche - Columbus Blue Jackets, NHL, 12-10-2011. URL consultato il 04-08-2012.
  13. ^ (EN) Colorado Avalanche Gabriel Landeskog Wins Calder Trophy, bleacherreport.com, 20-06-2012. URL consultato il 04-08-2012.
  14. ^ (EN) Landeskog Named Avalanche Captain, avalanche.nhl.com, 04-09-2012. URL consultato il 04-09-2012.
  15. ^ (EN) Avalanche’s Landeskog Joins Djurgarden In Sweden, denver.cbslocal.com, 03-10-2012. URL consultato il 09-12-2012.
  16. ^ (EN) Gabriel Landeskog Signs Seven-Year Contract Extension, avalanche.nhl.com, 15-08-2013. URL consultato il 15-08-2013.
  17. ^ (EN) Sweden U20, eliteprospects.com, 23-12-2010. URL consultato il 04-08-2012.
  18. ^ (SE) Johan Nilsson, Gabriel Landeskogs vånda, hockeysverige.se, 31-12-2010. URL consultato il 04-08-2012.
  19. ^ (EN) Team Roster SWE - Sweden (PDF), IIHF.com, 17-05-2012. URL consultato il 04-08-2012.
  20. ^ (EN) Tre Kronor ends home-ice curse, IIHF.com, 19-05-2013. URL consultato il 20-05-2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]