Gabriel Davioud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Fontaine St Michel a Parigi, disegnata da Davioud

Gabriel Davioud, nato Jean-Antoine-Gabriel Davioud (Parigi, 30 ottobre 1824Parigi, 6 aprile 1881), è stato un architetto francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Davioud studiò architettura alla École des Beaux-Arts con Léon Vaudoyer. Dopo aver vinto il Second Grand Prix de Rome, venne nominato ispettore generale per i lavori di architettura a Parigi, e capo architetto per i parchi e giardini pubblici.

Collega del grande urbanista Barone Haussmann, egli progettò molti degli arredi delle vie di Parigi: banchine della Senna, padiglioni, fontane, pali dell'illuminazione pubblica, ringhiere e balaustre, monumenti ed anche diversi palazzi.

Fra i suoi lavori più noti si ricordano la Fontana di Saint-Michel in Place Saint-Michel, il vecchio palazzo del Trocadéro (demolito nel 1937), ed i due teatri a Place du Châtelet (Théâtre du Châtelet e Théâtre de la Ville).

In 1868 Davioud succedette a Jacques Landry come sindaco di Houlgate dove risiedette fino al 1871. Il suo mandato venne interrotto quando fu nominato capitaine du génie durante la Guerra franco-prussiana. Famoso per le opere realizzate a Parigi, egli costruì una sola villa ad Houlgate, La Brise sulla Route de Caumont.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Adolf K. Placzek, Macmillan Encyclopedia of Architects, Collier Macmillan, 1982, page 504.
  • Marcel Miocque, Huguette Vernochet, Alain Bertaud and Lise Dassonville-Agron, Houlgate entre mer et campagne, Éditions Charles Corlet, 2001, p. 31, ISBN 2-85480-976-9.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 60138916

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie