Gabourey Sidibe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gabourey Sidibe

Gabourey Sidibe, detta Gabby (Brooklyn, 6 maggio 1983), è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata nel quartiere di Brooklyn Bedford-Stuyvesant, è cresciuta però ad Harlem. Figlia di Alice Tan Ridley, una cantante gospel/R&B, e di Ibnou Sidibe, tassista senegalese. Ha studiato in diversi college dell'area di New York: Borough of Manhattan Community College, The City College of New York e Mercy College.

Diventa attrice quasi per caso, quando un giorno legge un annuncio che diceva: "Cercasi donna afroamericana oversize, di età compresa tra i 18 e i 25 anni".[1] Dopo aver risposto all'annuncio ed essersi sottoposta ad un provino, viene ingaggiata come protagonista del film di Lee Daniels Precious, basato su un romanzo della scrittrice e poetessa Sapphire. Il film racconta la drammatica e dura storia di Precious Jones, ragazza fortemente obesa perennemente umiliata dalla madre e vittima degli abusi sessuali del padre, da cui rimane incinta due volte.

Il film vince numerosi premi e la sua interpretazione viene lodata dalla critica, vincendo un Satellite Awards 2009 come miglior attrice emergente e trionfando agli Independent Spirit Awards 2010 come miglior attrice protagonista. Nel dicembre 2009 viene candidata al Golden Globe 2010 e agli Screen Actors Guild Awards. Nel febbraio del 2010 ottiene la sua prima candidatura all'Oscar come miglior attrice.

L'attrice ha finito di girare il suo secondo film, Yelling to the Sky, debutto alla regia dell'attrice Victoria Mahoney. Nel 2010 partecipa alla serie televisiva di Showtime The Big C, nel ruolo ricorrente di Andrea Jackson.

L'attrice è entrata nel cast della terza stagione della serie televisiva American Horror Story, intitolata American Horror Story: Coven.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Favole di oggi, blog.21minuti.org. URL consultato il 06-12-2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 108042896 LCCN: no2010039493