GSM-R

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un telefono cellulare GSM-R, attualmente usato in Belgio da SNCB.

Il GSM-R (GSM-Railway, GSM ferroviario in italiano) è uno standard internazionale di telefonia mobile per le comunicazioni ferroviarie. Usato principalmente per le comunicazioni fra treni e centri di controllo, è una parte dell'ERTMS (European Rail Traffic Management System).

Il GSM-R è basato sulla tecnologia GSM, così da beneficiare della sua economia di scala ed essere un'alternativa conveniente alle numerose e non interoperabili soluzioni alternative attualmente in uso (o usate in passato).

Lo standard è il risultato di più di dieci anni di collaborazione fra le varie compagnie ferroviarie europee. È tuttora impiegato anche in Italia, dove la rete GSM-R è gestita da RFI.

Funzionalità[modifica | modifica sorgente]

ASCI (Advanced Speech Call Items) - Funzionalità di conversazione avanzate[modifica | modifica sorgente]

VGCS (Voice Group Call Service) - Chiamata di gruppo[modifica | modifica sorgente]

La funzionalità VGCS consente ad un gran numero di utenti di partecipare alla stessa telefonata, dove però si parla uno alla volta. Si tratta di una funzione simile a quella offerta dal Push-to-talk in modalità PMR (Private Mobile Radio). Il vantaggio principale rispetto alle chiamate conferenza è l'efficienza spettrale: durante una chiamata VGCS solo il parlante dispone di una coppia di canali (per ricezione e trasmissione) a lui dedicata, mentre tutti gli altri utenti ascoltano attraverso un unico canale in ricezione (nelle chiamate conferenza ogni utente dispone di una coppia di canali).

VBS (Voice Broadcast Service) - Servizio di trasmissione voce in broadcast[modifica | modifica sorgente]

VBS è una chiamata di gruppo broadcast: è simile ad una chiamata VGCS, ma solo chi inizia la chiamata può parlare. Questa funzionalità è tipicamente usata per diramare avvisi.

REC (Railway Emergency Call) - Chiamata di emergenza ferroviaria[modifica | modifica sorgente]

REC è una chiamata di gruppo riservata alle urgenze. Ha una priorità maggiore rispetto alle altre chiamate VGCS.

Multi-Level Precedence and Pre-emption Service (eMLPP) - Precedenza multilivello e servizio di prelazione[modifica | modifica sorgente]

A differenza del GSM tradizionale il GSM-R supporta diverse priorità. I livelli di priorità sono:

  • A e B: priorità massima (riservata ai messaggi di rete)
  • 0: priorità massima per le chiamate (usata soprattutto per le chiamate REC)
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4: priorità minima (predefinita)

Per le chiamate con priorità 0, 1 e 2 è disponibile una funzione di 'autorisposta'.

Funzionalità Eirene[modifica | modifica sorgente]

Assegnazione funzionale dei numeri[modifica | modifica sorgente]

L'assegnazione funzionale dei numeri consente di chiamare persone in base al loro incarico piuttosto che alla loro identità. È inoltre possibile contattare persone in base a criteri di vicinanza fisica.

Conferma di fine chiamata[modifica | modifica sorgente]

Disponibile solo per le chiamate di gruppo con priorità 0 e per le chiamate broadcast, la conferma di fine chiamata consiste in un resoconto inviato da ogni terminale che ha preso parte alla chiamata. Tale resoconto contiene informazioni quali:

  • Tipologia della chiamata
  • Durata della chiamata
  • Identificativo del terminale
  • Ragione del termine della chiamata

Se il resoconto non può essere inviato subito il terminale riprova automaticamente in seguito, anche più volte se necessario.

Modalità smistamento[modifica | modifica sorgente]

In modalità smistamento è fornito un segnale che rassicura sull'operatività del collegamento radio.

Impiego[modifica | modifica sorgente]

Lo standard GSM-R è impiegato o è in corso di implementazione in numerosi paesi europei (Germania, Austria, Belgio, Spagna, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Svezia, Svizzera e Repubblica Ceca) ed in India.

Lo standard GSM-R è attualmente in fase di attivazione in Algeria, le prime linee sulle quali è prevista la sua introduzione sono la linea Mecheria-Redjem Demouche e la linea Mecheria-Bechar (luglio 2012).

Altri paesi (come Croazia e Repubblica Slovacca) stanno pianificando la sua introduzione.

Altri ancora stanno realizzando studi di fattibilità (si annoverano in questo gruppo Cina, Stati Uniti e Russia, ma non solo).

(Dati del 2009)[1]

Impiego in Italia[modifica | modifica sorgente]

Secondo quanto riportato da RFI[2], la rete GSM-R italiana è stata sviluppata dal 2004 ed è arrivata a coprire circa 9 000 chilometri di linee nel 2008, di cui oltre 1 000 in galleria. La maggior parte delle rimanenti linee sono coperte grazie ad accordi di roaming.

La rete italiana GSM-R è gestita da RFI; al 2007 il terminale mobile fornito agli operatori è il Sierra Wireless Sagemcom TiGR 150R[3]. Oltre al normale impiego sulla rete "chiusa", è possibile contattare utenze attestate sulle reti telefoniche pubbliche. In questo senso alla numerazione delle SIM RFI è stato attribuito il prefisso "313" e per fare una telefonata verso rete pubblica si dovrà anteporre il prefisso '907' al numero da chiamare (similarmente a un centralino), anche se attualmente questa modalità sta scomparendo perché sono in distribuzioni SIM con il profilo GSM-R Open dove è possibile chiamare tutti i numeri fissi e mobili.

Altri accordi consentono il roaming di terminali italiani sulla rete GSM-R: austriaca, tedesca, svizzera e francese[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.uic.org/spip.php?article388 UIC, GSM-R Implementation maps
  2. ^ RFI - GSM-R: telecomunicazione. URL consultato il 21-12-2008.
  3. ^ PDF sul Kit Sagem URL non più attivo consultato 11-09-2013.
  4. ^ RFI - Roaming con l'estero

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

telefonia Portale Telefonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di telefonia