Günter Brus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Günther Brus (Ardning, 27 settembre 1938) è un pittore e scrittore austriaco, esponente dell'Azionismo Viennese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Günter Brus insieme a Otto Mühl, Hermann Nitsch, e Rudolf Schwarzkogler è stato fondatore dell'Azionismo Viennese, un movimento artistico di Body art che cercando di superare i confini tradizionali della pittura e del fare artistico assunsero il corpo come luogo dell'azione, dando vita ad alcune tra le più violente, simboliche e autodistruttive performance degli anni sessanta. Con il movimento utilizzò l'autolesionismo, il dolore e lo shock catartico del pubblico come protesta contro la repressione culturale che la società austriaca esercitava sulle pulsioni dell'individuo. Fu arrestato due volte per le sue provocazioni contro la pubblica morale e minacciato anche di morte si rifugiò a Berlino fino al 1970. Le sue opere sono esposte nei più autorevoli musei d'arte d'Europa e d'America.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Monika Faber, Gunter Brus. Aktionen 1964-65, Mazzotta Milano 2006

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 107477499 LCCN: n84036237