Gömör-Kishont

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Comitato di Gömör-Kishont
ex comitato
(HU) Gömör-Kishont vármegye
Localizzazione
Stato Ungheria Ungheria
Amministrazione
Capoluogo Rimaszombat
Data di soppressione 1920 (Trattato del Trianon)
Territorio
Coordinate
del capoluogo
48°23′00″N 20°01′06″E / 48.383333°N 20.018333°E48.383333; 20.018333 (Comitato di Gömör-Kishont)Coordinate: 48°23′00″N 20°01′06″E / 48.383333°N 20.018333°E48.383333; 20.018333 (Comitato di Gömör-Kishont)
Superficie 4 279 km²
Abitanti 188 100 (1910)
Densità 43,96 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Cartografia

Comitato di Gömör-Kishont – Localizzazione

Comitato di Gömör-Kishont – Mappa

Il comitato di Gömör-Kishont (in ungherese Gömör-Kishont vármegye o anche Gömör és Kishont vármegye, in slovacco Gemersko-malohontská župa, in tedesco Komitat Gemer und Kleinhont, in latino Comitatus Gömörinum, Gömöriensis, Gemeriensis, Geomoriensis et Kishonthensis, Kishontensis) è stato un antico comitato del Regno d'Ungheria, situato nell'attuale Slovacchia centromeridionale. Capoluogo del comitato era Rimaszombat, oggi nota col nome slovacco di Rimavská Sobota.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il comitato di Gömör-Kishont era situato al centro dei Carpazi e confinava con gli altri comitati di Szepes, Abaúj-Torna, Borsod, Heves, Nógrád, Zólyom e Liptó.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito al Trattato del Trianon (1920) la quasi totalità del comitato venne assegnato alla neocostituita Cecoslovacchia, salvo una piccola parte a sud che rimase ungherese e divenne parte del neocostituito comitato di Borsod-Gömör-Kishont (oggi parte della provincia di Borsod-Abaúj-Zemplén).

Dall'indipendenza della Slovacchia (1993) la parte ex cecoslovacca dell'antico comitato è confluita in massima parte nell'attuale regione di Banská Bystrica.

Ungheria Portale Ungheria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ungheria