Gérard Debreu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gérard Debreu
Medaglia del Premio Nobel Nobel per l'economia 1983

Gérard Debreu (Calais, 4 luglio 192131 dicembre 2004) è stato un economista francese naturalizzato statunitense, vincitore del premio Nobel per l'economia nel 1983, per «aver incorporato nuovi metodi analitici nella teoria economica e per la sua rigorosa riformulazione della teoria dell'equilibrio generale».[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Emigrato dalla Francia negli Stati Uniti nel 1950,[2] svolse attività di ricerca a Chicago.[2] Insegnò nelle università di Yale e Berkeley.[2] Nel 1990 ha presieduto l'American Economic Association.[3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • The coefficient of resource utilization, Chicago, Cowles Commission for Research in Economics, University of Chicago, 1951.
  • The classical tax-subsidy problem, Santa Monica, California, Rand Corporation, 1951.
  • Non-negative square matrices, coautore I. N. Herstein, Santa Monica, California, Rand Corporation, 1952.
  • A social equilibrium existence theorem, Santa Monica, California, Rand Corporation, 1952.
  • Numerical representations of technological change, Santa Monica, California, Rand Corporation, 1952.
  • Existence of an Equilibrium for a Competitive Economy, coautore Kenneth J. Arrow, da Econometrica, Vol. 22, No. 3, 1954, pp. 265-290. (disponibile sul sito della Stanford University)
  • Theory of value : an axiomatic analysis of economic equilibrium, New York, John Wiley and sons, 1959.
  • New concepts and techniques for equilibrium analysis, Ft. Belvoir Defense Technical Information Center, 1961.
  • Non-negative solutions of linear inequalities, Ft. Belvoir Defense Technical Information Center, 1963.
  • On a theorem of Scarf, New Haven, Conn., Cowles Foundation for Research in Economics at Yale University, 1964.
  • Smooth preferences, Heverlee, Center for Operations Research & Econometrics, 1972.
  • Mathematical economics : twenty papers of Gerard Debreu, Cambridge, Cambridge University Press, 1983.
  • General equilibrium theory, 3 voll., Cheltenham; Brookfield, Elgar, 1996. ISBN 1852784172.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore
Commendatore dell'Ordine nazionale al merito - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine nazionale al merito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Il premio Nobel per l'economia del 1983. URL consultato l'8 febbraio 2008.
  2. ^ a b c Fonte: Treccani.it L'Enciclopedia Italiana, riferimenti in Collegamenti esterni.
  3. ^ Fonte: Sapere.it, riferimenti in Collegamenti esterni.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Modello di Arrow-Debreu

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 14832766 LCCN: n82094550