Futurama - Il colpo grosso di Bender

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Futurama - Il colpo grosso di Bender
Futurama Colpo Grosso Bender.png
Leela, Bender, Fry, Amy, Zoidberg ed Hermes
Titolo originale Futurama: Bender's Big Score
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2007
Durata 89 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, commedia, fantascienza, avventura
Regia Dwayne Carey-Hill
Sceneggiatura Ken Keeler, David X. Cohen
Produttore Lee Supercinski
Casa di produzione 20th Century Fox Home Entertainment
Musiche Christopher Tyng
Doppiatori italiani

Futurama - Il colpo grosso di Bender (Futurama: Bender's Big Score) è il primo dei quattro lungometraggi basati sulla serie animata televisiva Futurama. In Italia il DVD del film è stato distribuito a partire dal 18 marzo 2008. Il disco presenta audio in Dolby Digital 5.1 e dei contenuti inediti, comprese scene eliminate, fumetto della serie e una parodia del documentario Una scomoda verità di Al Gore[1].

Il film è stato trasmesso a puntate su Italia 1 da lunedì 28 settembre a venerdì 2 ottobre 2009.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Due anni prima degli eventi raccontati, i dirigenti del Canale Box (una presa in giro della Fox) cancellarono il contratto con la Planet Express. Ora questi dirigenti sono stati licenziati e trasformati in una fine polvere rosa detta Torgo's, così la Planet Express è "tornata in onda". Celebrano l'evento con una festa, durante la quale Hermes viene decapitato e il suo corpo schiacciato. La sua testa viene messa in un barattolo mentre il suo corpo viene riparato. L'uomo che esegue la procedura, Lars Fillmore, percepisce fin dall'inizio un legame speciale con Leela, facendo imbronciare Fry.

Durante una consegna al pianeta "Spiaggia per nudisti", Leela scopre un tatuaggio a forma di testa di Bender sul sedere di Fry, della quale Fry non era a conoscenza. Mentre stanno sulla spiaggia, un trio di alieni cerca di ottenere da tutto l'equipaggio del Planet Express dati personali come ad esempio il loro indirizzo e-mail.

Una volta ritornati sulla Terra, l'intero equipaggio riceve centinaia di messaggi e-mail pubblicitari. L'equipaggio risponde alle offerte e Bender viene infettato dal virus iObey. Il professor Farnsworth viene convinto a firmare un documento che permetterà ai tre alieni di rilevare la sua azienda. Il virus di Bender lo obbliga ad ubbidire agli invasori. Gli alieni scoprono il tatuaggio di Fry, nella quale scoprono essere celato uno speciale codice binario che permette a chiunque lo pronunci di viaggiare nel tempo tramite una temposfera. Mordicchio spiega che usando quel codice l'universo potrebbe venire distrutto, ma viene ignorato.

Considerato il fatto che il time code permette di viaggiare solo nel passato, gli alieni spediscono Bender, su sua proposta, a rubare gli oggetti preziosi del passato, per poi aspettare in una caverna sotto il Planet Express. In questo momento, Hermes chiede a Bender di viaggiare indietro nel tempo e di uccidere una sua versione precedente per sostituire il suo corpo. Il professore analizza il time code e scopre che tutti i duplicati dal passato, incluso il nuovo corpo di Hermes, sono condannati.

Dopo che Bender ha rubato tutto il possibile dal passato, gli alieni decidono di distruggere il time code uccidendo Fry e cancellando la memoria di Bender. Fry usa il time code per scappare al 1º gennaio 2000, il giorno in cui fu congelato. Bender è spedito indietro nel tempo per trovarlo ed ucciderlo. Bender crea un duplicato di se stesso quando si trova nel bisogno del dover utilizzare il bagno. Fry riesce nonostante il duplicato a scappare (imprigionando il clone nel tubo della criogenia mentre questi stava attivando l'autodistruzione). Bender trascorre i successivi dodici anni cercandolo, facendo anche saltare in aria la pizzeria del vecchio signor Panucci mentre Fry è al suo interno.

Quando Bender torna per raccontare il suo apparente successo, gli alieni cancellano il time code e il virus dell'obbedienza. Bender e Fry si riuniscono al gruppo durante il suo funerale, avendo creato un duplicato di se stesso che è rimasto nel passato mentre lui si è congelato e tornato nel futuro. Mordicchio distrugge il tatuaggio con il time code per evitare che gli alieni lo riusino ulteriormente.

Tutti ora vivono in povertà grazie agli alieni, mentre Leela e Lars decidono di sposarsi. Al matrimonio, il corpo di Hermes viene distrutto dalla caduta del lampadario. Il professore spiega che, essendo un duplicato del time code, era inevitabilmente condannato. A questo punto Lars mostra segni di agitazione ed annulla il matrimonio.

Il presidente della Terra Richard Nixon è stato tratto in inganno e ha venduto la Terra agli alieni, facendo evacuare tutti dal pianeta. Assemblano una flotta di attacco e sconfiggono la flotta degli alieni, costruita da Morti Nere in oro massiccio. Gli alieni minacciano l'equipaggio con un dispositivo che Bender ha rubato per loro chiamato Sferoboom, ma il loro piano fallisce perché Bender in realtà li ha raggirati. L'equipaggio spara il dispositivo sulla navicella spaziale nemica distruggendola.

Fry capisce che Leela è ancora triste dal fatto che Lars l'abbia lasciata sull'altare, e prova a farli tornare insieme. La riunione fallisce per opera di Nudar, il capo degli alieni, sopravvissuto all'esplosione. Nudar rivela che il time code esiste ancora su Lars. Lars lo inganna facendolo arrivare a contatto con il tubo della criogenia dove c'era il duplicato di Bender creato da lui prima di andare in bagno 1000 anni prima, che esplodendo uccide sia Nudar che Lars. L'esplosione strappa un po' di vestiti di Lars, rivelando il tatuaggio con il time code. Un flashback spiega che Lars è un duplicato di Fry, sopravvissuto all'attacco di Bender del 2012 che gli bruciò i capelli e ferì la laringe, cambiandogli il tono della voce. Dopo aver capito che in realtà lui era il Lars del 3007 (vedendo una fotografia di lui stesso con Leela), il duplicato di Fry si congela e ritorna nel futuro per stare con la sua amata. In ogni modo, dopo aver capito di essere condannato essendo un duplicato, Lars ha annullato il matrimonio per non causare dolori maggiori a Leela.

Durante il funerale, Bender rimuove il tatuaggio da Lars e viaggia indietro nel tempo per posizionarlo sul Fry congelato. Al suo ritorno, Bender dice a tutte le sue copie di abbandonare la caverna con lui invece di aspettare il momento in cui sarebbero dovute risalire. L'enorme numero di paradossi del tempo causati da Bender causano una gigantesca lacerazione dell'universo, facendo esclamare a Bender una frase per segnare la fine del film:

« Inchiappettati a dovere! »

Questo solleva prospettive per il film seguente: Futurama - La bestia con un miliardo di schiene.

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Quando il professor Farnsworth dice che viaggiare nel tempo è impossibile Fry gli ricorda che loro l'hanno già fatto (riferendosi all'episodio Il nonno di se stesso), ma il professore dice di non ricordarselo.
  • Quando Fry torna nel 2000 per rivivere la sua vita, nell'alloggio appende un calendario de I Griffin.
  • Al museo delle teste, tra gli scaffali si possono notare quelle di Eric Cartman (da South Park) e di Apu (da I Simpson)[2].
  • La scena in cui Bender torna nel passato per uccidere Fry è chiaramente ispirata a Terminator 2 - Il giorno del giudizio: Bender indossa un paio di occhiali da sole e pronuncia anche una sua versione della celebre battuta «Hasta la vista, baby!», ovvero «Hasta la vista, insaccato!».[3]
  • Nella fabbrica del Babbo Natale robot, i conigli con un solo orecchio che vengono prodotti fanno riferimento al protagonista di uno dei primi fumetti realizzati da Matt Groening, Life in Hell.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Molly Celaschi, "Futurama" Feature Length Movie DVD Specs, 14 novembre 2007. URL consultato il 16 novembre 2007.
  2. ^ a b (EN) Trivia for Futurama: Bender's Big Score, IMDb. URL consultato il 2 giugno 2010.
  3. ^ (EN) Movie connections for Futurama: Bender's Big Score (2007), IMDb. URL consultato il 6 settembre 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]