Fusa (musica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota
Pausa

Nella notazione musicale moderna, la fusa (o fusilla) o quintupla (o quintina) o centoventottesimo[1] è una nota musicale eseguita con la durata pari a un centoventottesimo del valore dell’intero.

Essa è rappresentata da un cerchio pieno (la testa), con un'asticella verticale (il gambo) sul lato destro se è rivolta in alto, e sul lato sinistro invece se è rivolta in basso. Attaccate al gambo sono presenti cinque codette. Note così corte sono molto rare, ma non sconosciute: sono usate principalmente per sezioni brevi e veloci all'interno di movimenti lenti; per esempio, Ludwig van Beethoven le utilizzò nel primo movimento della sua Sonata per pianoforte n. 8 per indicare delle scale musicali veloci.

Sezione del primo movimento della Sonata n. 8 di Beethoven

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Emilia Gubitosi, Suono e ritmo. Teoria della musica per i corsi superiori dei rr. conservatori e licei musicali, Edizione F.lli Curci, Napoli, 1932, p. 105.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica