Funivia di Mérida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Funivia di Mérida (in castigliano: Teleférico de Mérida) è la funivia che raggiunge la maggiore quota altimetrica nel mondo intero.

La stazione di partenza si trovava nella città di Mérida nel Venezuela, a un'altitudine di 1.640 m., e la sua ultima stazione si trovava nel Pico Espejo, a 4.765 metri sul livello del mare. L'intero sistema venne inaugurato nel 1960. Attualmente la funivia è in fase di ricostruzione da parte del gruppo Doppelmayr; i lavori termineranno nel 2014.

Funivia di Mérida
Stazione di La Aguada

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Il vecchio Teleférico di Mérida era costituito da quattro sezioni di funivia collegate in serie, che rendevano possibile attraversare una distanza orizzontale pari a 12,5 km e salire di più di 3.000 metri di quota, oltre a superare i numerosi ostacoli (colli, valli e montagne) tra la città di Mérida e il Pico Espejo.

Storia e gestione[modifica | modifica sorgente]

Questo traguardo tecnologico emerse da un progetto del gruppo Club Andino Venezolano, costituito nel 1952, che aveva lo scopo di rendere più facile ai turisti e residenti l'ascesa alla Sierra Nevada de Mérida. L'idea era approvata dal governo nazionale, presieduto da Rómulo Betancourt.

Nel 1955 iniziarono gli studi topografici che avrebbero permesso di giungere al progetto finale e alla sua immediata costruzione. Nel dicembre 1956 venne tracciata per la prima volta la rotta e la posizione di stazioni e piloni la proposta funivia.

Il sistema di cabine è stato costruito in Francia.

La funivia aerea, attualmente chiusa, è posseduta dallo Stato Venezuelano ed è sotto la responsabilità del vice-ministro del turismo.

Attualmente chiuso per ricostruzione[modifica | modifica sorgente]

Il giorno 11 agosto del 2008 il "Ministerio de Turismo de Venezuela" annuncia la chiusura del servizio di funivia a tempo indeterminato. Dieci giorni dopo, Titina Azuaje, l'allora ministra del turismo, annuncia alla stampa che la chiusura era stata decisa a tempo indefinito, sulla base di un rapporto conclusivo fatto dal gruppo Doppelmayr, che sconsigliava l'esecuzione di ulteriori manutenzioni e riparazioni, dal momento che la funivia aveva raggiunto la fine della sua vita utile. Attualmente tutti i tronchi sono in fase di ricostruzione, con completa demolizione dei vecchi impianti.[1]

Sezioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Prensa Mintur

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]