Fumo passivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il fumo passivo è l'inalazione involontaria da parte di persone non fumatori[1] di sostanze provenienti da sigarette, pipe o sigari di altri individui.

Una quantità elevata di fumo in un pub, dove viene inalato da tutti i presenti, anche non fumatori

[modifica | modifica sorgente]

Il fumo passivo, causa danni alla salute umana per patologie in gran parte assimilabili a quelle provocate dal fumo attivo (tabagismo e effetti del tabagismo sulla salute); sta provocando sempre più danni nei paesi industrializzati e non (l'Indonesia ad esempio rientra tra i principali consumatori mondiali di tabacco pro-capite):

  • Negli USA tale assunzione indiretta porta ogni anno fino a 60.000 morti negli anni 2000, precedentemente la mortalità era stata attestata, negli anni 1980, da 35.000 ai 40.000 morti all'anno[2]
  • In Italia la mortalità è di circa 2.800 morti ogni anno[1]
  • In Francia avevano calcolato che nel 1997 i non fumatori obbligati all'assunzione continuativa del fumo erano circa 3.000 in tutto il paese.[3] ma i danni potrebbero portare anche a 5.000 morti all'anno, scaturendo un allarme nel primo ministro Dominique de Villepin che in un comunicato stampa avvisava del pericolo.[4]

Rischi derivati[modifica | modifica sorgente]

Consumo di sigarette al giorno Rischio di neoplasia polmonare rispetto ai non fumatori/soggetti non esposti al fumo passivo
Fumo passivo 1,5[5]
>20 sigarette al giorno 20-30[5]
>40 sigarette al giorno 60[6]

Il livello di tossicità del fumo passivo è molto inferiore rispetto a quello del fumo attivo,[7] ma in ogni caso comportano danni all'organismo consistenti, costituendo fattore di rischio per diverse patologie cardiache, lo stesso WHO, l'organizzazione mondiale della sanità, si è espressa evidenziano la sua pericolosità, davanti a 192 paesi che hanno adottato i provvedimenti in quella sede espressi.[8]

[modifica | modifica sorgente]

L'assunzione di fumo durante la gravidanza si ripercuote negativamente sul feto.[9]

  • Bassa statura[10]
  • Alterazioni della circonferenza della testa e del torace[9]
  • Sindrome della morte improvvisa (SIDS)[11].
  • Feto sottopeso
  • Nascita prematura

Fattori di rischio nell'infanzia[modifica | modifica sorgente]

Inoltre è discusso la possibile manifestazione di altre malattie come la sindrome del colon irritabile[14]


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine Pag 316, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
  2. ^ Steenland K, Passive smoking and the risk of heart disease in JAMA, vol. 267, nº 1, 1992, pp. 94–9, DOI:10.1001/jama.267.1.94, PMID 1727204.
  3. ^ Académie Nationale de Médecine – Rapport sur le tabagisme passif (M. Tubiana, J. Trédaniel, D. Thomas, M. Kaminski, A.J. Sasco). Bull Acad. Natle Méd., 1997, 181, 727-766.
  4. ^ Il fumo passivo in Francia. URL consultato il 12-10-2008.
  5. ^ a b Gianni Bonadonna, Gioacchino Robustelli Della Cuna, Pinuccia Valgussa, Medicina oncologica (8ª edizione) p. 442-443, Milano, Elsevier Masson, 2007, ISBN 978-88-214-2814-2.
  6. ^ Gianni Bonadonna, Gioacchino Robustelli Della Cuna, Pinuccia Valgussa, Medicina oncologica (8ª edizione) p.948, Milano, Elsevier Masson, 2007, ISBN 978-88-214-2814-2.
  7. ^ Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione Pag 666, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.
  8. ^ (EN) WHO Riunione per il controllo del tabacco"
  9. ^ a b Hofhuis W, Merkus PJ, de Jongste JC., Negative effects of passive smoking on the (unborn) child in Ned Tijdschr Geneeskd., vol. 146, febbraio 2002, pp. 356-359..
  10. ^ Research Laboratories Merck, The Merck Manual quinta edizione Pag 2898, Milano, Springer-Verlag, 2008, ISBN 978-88-470-0707-9.
  11. ^ WHO - 10 facts on second-hand smoke
  12. ^ Invernizzi G, Boffi R, Ruprecht A, Lazzaro A, Fabbri LM., Passive smoking and asthma death. in Eur Respir J., vol. 32, 2008, p. 1117.
  13. ^ Di Benedetto G., Passive smoking in childhood. in J R Soc Health., vol. 115, 1995, pp. 13-16.
  14. ^ Jones DT, Osterman MT, Bewtra M, Lewis JD., Passive smoking and inflammatory bowel disease: a meta-analysis. in Am J Gastroenterol., vol. 103, settembre 2008, pp. 2382-2393.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.
  • Research Laboratories Merck, The Merck Manual quinta edizione, Milano, Springer-Verlag, 2008, ISBN 978-88-470-0707-9.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina